Accesso Iscriviti

Accesso

Accedi con uno dei tuoi account social...

...o con il tuo account FASI.biz

FASI.biz

DigitalizzazioneOperativa da oggi la legge n. 98/2013, conversione del decreto-legge 69/2013 (decreto del Fare) recante disposizioni urgenti per il rilancio dell'economia. In coincidenza con la pubblicazione del testo nella Gazzetta ufficiale del 20 agosto, il Ministero della Pubblica amministrazione mette a disposizione una guida alle semplificazioni a favore dei cittadini e delle imprese introdotte dal provvedimento.

Indennizzo automatico e forfetario

In caso di mancato rispetto dei tempi per concludere le pratiche, la legge vincola l’amministrazione interessata a corrispondere una somma pari a 30 euro per ogni giorno di ritardo, fino ad un massimo di 2mila euro. La nuova norma è immediatamente operativa per le domande riguardanti l’avvio e l’esercizio delle attività di impresa, presentate successivamente alla data di entrata in vigore della legge, quindi dopo il 21 agosto, e dopo un periodo di sperimentazione di 18 mesi si procederà a confermare o a rivedere l’indennizzo.

Date uniche di efficacia dei nuovi obblighi

La legge 98/2013 stabilisce che le nuove disposizioni normative e regolamentari e gli atti amministrativi a carattere generale, adottati da amministrazioni dello Stato, devono fissare la data di efficacia dei nuovi obblighi al 1° luglio o al 1° gennaio, successivi all’entrata in vigore delle nuove norme.

Semplificazioni per l’edilizia

Con l'entrata in vigore della legge sono garantiti tempi certi per il rilascio dei permessi di costruire e viene semplificata la realizzazione degli interventi edilizi che comportano modifiche alla sagoma degli edifici. Inoltre, le autorizzazioni per la realizzazione degli interventi possono essere richieste allo sportello unico, contestualmente alla presentazione della SCIA o della comunicazione di inizio lavori di edilizia libera, e l’agibilità può essere attestata dal direttore dei lavori o da un tecnico abilitato.

Semplificazioni in materia di DURC

La legge estende da 90 a 120 giorni il periodo di validità del DURC, il documento unico di regolarità contributiva, che non deve più essere richiesto per ciascuna fase della procedura di aggiudicazione e stipula, ma solo per le fasi fondamentali del contratto.

Semplificazione degli adempimenti formali in materia di lavoro

Si introducono una serie di misure per agevolare le imprese nell’individuare gli elementi da indicare nella documentazione e adempiere gli obblighi previsti per le imprese che operano nei settori a basso rischio infortunistico. Una serie di obblighi di comunicazione e notifica contenuti nel testo unico della sicurezza sul lavoro saranno gestibili in via telematica.

Semplificazione del procedimento per l’acquisto della cittadinanza

I soggetti interessati ad acquisire la cittadinanza italiana possono dimostrare il possesso dei requisiti richiesti con ogni documentazione idonea e gli Ufficiali di Stato civile sono tenuti, nei sei mesi precedenti al compimento dei diciotto anni, a comunicare all’interessato che, entro il termine di un anno, può presentare la richiesta di acquisizione della cittadinanza.

Trasmissione telematica del certificato medico di gravidanza

I certificati medici relativi al parto e all'interruzione di gravidanza possono essere trasmessi dal medico del Servizio Sanitario Nazionale o dalla competente struttura sanitaria pubblica o privata convenzionata per via telematica.

Semplificazioni per le prestazioni lavorative di breve durata

Con decreti attuativi del Ministro del Lavoro e della Salute saranno introdotte semplificazioni per la dimostrazione dell'adempimento degli obblighi di informazione, formazione, valutazione dei rischi e sorveglianza sanitaria per i lavoratori impegnati in prestazioni di durata non superiore alle cinquanta giornate in un anno solare e per gli stagionali del comparto agricolo.

Zone a burocrazia zero

Si estende a tutto il territorio nazionale la possibilità di individuare “zone a burocrazia zero” e si prevedono convenzioni per attivare percorsi sperimentali di semplificazione amministrativa per gli impianti produttivi e per l’avvio e l’esercizio delle attività delle imprese sul territorio.

Semplificazione del procedimento per l’autorizzazione paesaggistica

Il parere del soprintendente necessario per il rilascio dell’autorizzazione paesaggistica deve essere rilasciato entro 45 giorni dalla domanda, e non più entro 90 giorni, e l'autorizzazione ha efficacia per l'intera durata dei lavori, anzichè per 5 anni.

Semplificazioni in materia di ambiente

Si introducono una serie di semplificazioni per accelerare le procedure e ridurre gli oneri a carico degli operatori in materia di:

  • acque emunte ai fini della bonifica dei siti contaminati;
  • utilizzo di terre e rocce da scavo;
  • materiali di riporto;
  • eliminazione di autorizzazione alle emissioni in atmosfera per attività scarsamente inquinanti;
  • pastazzo di agrumi (ossia il residuo di lavorazione degli agrumi), che viene definitivamente sottratto alla disciplina dei rifiuti.

Soppressione di certificazioni sanitarie

Dall'entrata in vigore della legge 98/2013 sono soppresse certificazioni sanitarie quali i certificati di idoneità psico-fisica o di sana e robusta costituzione per l’assunzione o per lo svolgimento di alcune attività lavorative.

Links

Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 21 giugno 2013, n. 69, recante disposizioni urgenti per il rilancio dell'economia

Testo del decreto-legge 21 giugno 2013, n. 69 (in S.O. n. 50/L alla Gazzetta Ufficiale - Serie generale - n. 144 del 21 giugno 2013), coordinato con la legge di conversione 9 agosto 2013, n. 98 (in questo stesso S.O. alla pag. 1), recante: «Disposizioni urgenti per il rilancio dell'economia»

Guida alle semplificazioni introdotte dalla legge n. 98/2013 (conversione del dl 69/2013)