Accesso Iscriviti

Accesso

Accedi con uno dei tuoi account social...

...o con il tuo account FASI.biz

FASI.biz
Students - Foto di Tim Spuck

Prevista per il prossimo mese di novembre la pubbliczione di un bando finalizzato ad accrescere le competenze dei giovani disoccupati, residenti in Sardegna, in tema di ambiente, cultura e socale. Lo strumento avrà a disposizione risorse complessive pari a 5 milioni di euro.

Destinatari, dunque, saranno i giovani con età compresa tra i 18 ed i 32 anni, in possesso, almeno, del diploma di scuola media superiore, che intendono impegnarsi in progetti di attività relativi:

  • alla salvaguardia, tutela e valorizzazione dell’ambiente, nonchè del patrimonio artistico e culturale della regione,
  • alla promozione e all’aggregazione sociale, tali da rafforzare la solidarietà e la coesione sociale nei territori.

L'agevolazione consisterà in un contributo mensile netto pari a 400 euro.

I progetti non dovranno essere presentati direttamente dai giovani disoccupati, ma da organismi di promozione sociale, fondazioni ed associazioni che, senza fini di lucro, operano sul territorio della Regione Sardegna da almeno tre anni all’atto della presentazione della domanda di accesso.

Il provvedimento in questione è stato approvato dalla Giunta della Regione Sardegna e rientra nell’ambito del Piano straordinario per il lavoro e per l’occupazione, e nello specifico caso per la promozione e per lo svolgimento di servizi che abbiano sia utilità, sia particolare rilievo a livello sociale.

Su proposta dell’assessore della Pubblica Istruzione, la Giunta ha, inoltre, approvato un intervento a favore degli Enti Locali per il supporto organizzativo del servizio di istruzione destinato agli alunni con disabilità.
Con uno stanziamento disponibile di 5 milioni di euro, l'obiettivo è contrastare la dispersione scolastica e favorire il diritto allo studio degli studenti disabili.