Programma Operativo Nazionale - PON Cultura e Sviluppo 2014-2020

Description

Author: Basilicata Turistica / photo on flickr Il Programma Operativo Nazionale (PON) Cultura e Sviluppo 2014-2020 è destinato alle Regioni Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia ed ha come principale obiettivo la valorizzazione del territorio attraverso interventi di conservazione del patrimonio culturale, potenziamento del sistema dei servizi turistici e sostegno alla filiera imprenditoriale collegata al settore.

Il PON Cultura e sviluppo 2014-2020 è stato adottato dalla Commissione europea il 13 febbraio 2015.


Il PON Cultura e Sviluppo punta a superare le condizioni di sottoutilizzo delle risorse culturali nelle Regioni meno sviluppate e quindi ad aumentarne l’attrattività e a determinare flussi più consistenti di domanda turistica e di fruizione culturale di qualità, adeguati anche a sostenere e a promuovere il rafforzamento e l'insediamento di attività, imprenditoriali e del terzo settore, della filiera delle imprese creative e culturali.

Per conseguire tale obiettivo il PON si concentra sulla tutela e sulla valorizzazione degli attrattori del patrimonio culturale delle Regioni meno sviluppate che, per la loro rilevanza nazionale e internazionale quali poli principali della dotazione culturale del territorio, sono in grado di promuovere variazioni più rilevanti nella domanda (attuale e/o potenziale) di visitatori e turisti.

Per ognuno degli attrattori di intervento, l’area di attrazione di pertinenza è considerata territorio di destinazione prioritaria degli interventi volti a promuovere il rafforzamento e l'insedimento di iniziative in grado di attivare la domanda culturale, turistica e alimentare e generare valore aggiunto e occupazione.

Il core dell’area è dunque costituito dal patrimonio culturale di eccellenza (musei, monumenti, aree archeologiche, beni architettonici e paesaggistici) e potrà essere rappresentato da un unico attrattore o da più attrattori in condizioni di prossimità territoriale.

I Pilastri tematici della strategia sono:

  • Pilastro 1 - Rafforzare la capacità di attrazione dei luoghi della cultura di rilievo nazionale nelle Regioni meno sviluppate;
  • Pilastro 2 - Sostenere l’attivazione di attività economiche connesse alle dotazioni culturali;
  • Pilastro 3 - Rafforzare ed innovare il sistema di governance dei beni e delle attività culturali.

Assi prioritari

Asse I - Rafforzamento delle dotazioni culturali

Priorità di investimento 6c: Conservare, proteggere, promuovere e sviluppare il patrimonio naturale e culturale.

Obiettivo specifico: Miglioramento delle condizioni e degli standard di offerta e fruizione del patrimonio culturale nelle aree di attrazione.

La priorità di investimento 6c cui afferisce l’obiettivo specifico 6c.1 è perseguita attraverso due tipologie di azioni:

  • 6c.1.a - Interventi per la tutela, la valorizzazione e la messa in rete del patrimonio culturale, materiale e immateriale, nelle aree di attrazione di rilevanza strategica tale da consolidare e promuovere processi di sviluppo;
  • 6c.1.b - Sostegno alla diffusione della conoscenza e alla fruizione del patrimonio culturale, materiale e immateriale, attraverso la creazione di servizi e/o sistemi innovativi e l’utilizzo di tecnologie avanzate.

Asse II - Attivazione dei potenziali territoriali di sviluppo legati alla cultura

Priorità di investimento 3a: Promuovere l'imprenditorialità, in particolare facilitando lo sfruttamento economico di nuove idee e promuovendo la creazione di nuove aziende, anche attraverso incubatrici di imprese.

Obiettivo specifico: Nascita e consolidamento delle micro, piccole e medie imprese.

Attraverso questa azione il PON intende rafforzare la competitività delle MPMI della filiera culturale e creativa promuovendo al suo interno innovazione, sviluppo tecnologico e creatività, favorendo più in generale il consolidamento dei sistemi imprenditoriali maggiormente caratterizzati dalla componente culturale presenti nelle cinque Regioni.

Priorità di investimento 3b: Sviluppare e realizzare nuovi modelli di attività per le PMI, in particolare per l'internazionalizzazione.

Obiettivo specifico: Consolidamento, modernizzazione e diversificazione dei sistemi produttivi territoriali.

L’azione si rivolge alle imprese della filiera culturale, turistica, creativa, dello spettacolo e dei prodotti tradizionali e tipici, al fine di valorizzare le opportunità e i vantaggi delle intersezioni settoriali e realizzare prodotti/servizi finalizzati all’arricchimento e alla diversificazione e qualificazione dell’offerta turistico-culturale degli ambiti territoriali di riferimento degli attrattori.

Priorità di investimento 3c: Sostenere la creazione e l'ampliamento di capacità avanzate per lo sviluppo di prodotti e servizi.

Obiettivo specifico: Diffusione e rafforzamento delle attività economiche a contenuto sociale.

L'azione intende favorire la nascita e la qualificazione di servizi e attività connesse alla gestione degli attrattori e in generale alla fruizione e alla valorizzazione culturale, realizzate da imprese e altri soggetti del privato sociale.

Asse III - Assistenza tecnica

Obiettivo specifico: Attuazione efficiente del PON e supporto all’implementazione del piano di rafforzamento amministrativo.

L'azione mira ad assicurare standard e condizioni adeguate per lo svolgimento delle attività di programmazione e attuazione del PON intervenendo prioritariamente sui seguenti ambiti:

  • capacità delle Autorità e dei beneficiari coinvolti nella gestione ed attuazione;
  • processi ed attività per la valutazione del Programma anche al fine di restituire conoscenza e consapevolezza degli esiti e degli effetti della realizzazione e migliorare la qualità dell'analisi (con riferimento al settore dei beni culturali);
  • attività di informazione e pubblicità nei confronti dei beneficiari, destinatari ed altri stakeholder anche al fine di mobilitare la più ampia partecipazione;
  • processi partenariali di cooperazione (parti economico-sociali, la società civile, i cittadini e tutti i portatori di interesse).

Risorse

Il Programma ha una dotazione finanziaria di 490.933.334 euro, di cui 368.200.000 euro a valere sul Fondo europeo di sviluppo regionale (FESR) e 122.733.334 euro di cofinanziamento nazionale.

Photo credit: Basilicata Turistica / Foter / CC BY-NC-ND

Extent
Nazionale
Budget
€ 490.933.334
Organization
Ministero dei Beni culturali
Sector
Cultura
Aims
Sviluppo, Promozione
Places to Invest
Regions:
  • Basilicata
  • Calabria
  • Campania
  • Puglia
  • Sicilia