Aiuti Terremoto

Terremoto - fonte: Sito del Dipartimento della Protezione Civile - Presidenza del Consiglio dei MinistriIn caso di terremoto oltre alle risorse nazionali e regionali per il finanziamento degli interventi di ricostruzione pubblica e privata, l'Italia può contare, per la parziale copertura dei costi di gestione dell'emergenza, sulle risorse del Fondo di solidarietà dell'Unione europea.

Il Fondo di solidarietà Ue sostiene i territori dell'Unione colpiti da grandi calamità naturali come terremoti, inondazioni, incendi forestali, tempeste e siccità. L'Italia vi ha fatto ricorso in diverse occasioni, tra cui il terremoto in Abruzzo e in Emilia e l'alluvione in Liguria, e ne ha richiesto l'utilizzo anche per gli eventi sismici verificatisi nel 2016 in Abruzzo, Lazio, Marche e Umbria.

Inoltre,  l'Italia può attivare il Meccanismo Ue per la Protezione civile, che agevola la cooperazione negli interventi di soccorso e il coordinamento degli aiuti provenienti da altri Paesi.

  • Cipe: la delibera di agosto su infrastrutture, FSC, sanità e sisma

    Highway - Foto di LoveykDalle infrastrutture quali metropolitane ed opere stradali, alle infrastrutture strategiche, passando per il Fondo per lo sviluppo e la coesione, il Fondo sanitario nazionale e gli eventi sismici che hanno colpito la Regione Abruzzo nel 2009. Questi sono i principali provvedimenti approvati dal Comitato Interministeriale per la Programmazione Economica del Governo Letta, nella seduta dell'8 agosto 2013.

  • Molise: primi pagamenti alle imprese edili per la ricostruzione post-sisma

    Ricostruzione - foto di Mariela De Marchi MoyanoLa Regione Molise sblocca 5 milioni di euro per favorire la ricostruzione post-sisma. I fondi rappresentano un'anticipazione all'Agenzia regionale di protezione civile e serviranno a erogare una prima parte dei pagamenti alle imprese edili coinvolte nei lavori di ricostruzione per il terremoto che ha colpito il territorio nel 2002.

  • Sisma Lombardia: da Fondo di rotazione finanziamenti per il patrimonio culturale

    Manotva - foto di MarkusMarkGrazie al Fondo di rotazione 2013 dedicato alla 'Valorizzazione e salvaguardia del patrimonio culturale per interventi ricadenti nei territori comunali lombardi colpiti dal sisma 2012', la Regione finanzierà 27 progetti a sostegno dei beni culturali e artistici situati nei Comuni lombardi colpiti dal sisma del maggio 2012. Le risorse assegnate ammontano a 7 milioni di euro e saranno ripartite tra 5 progetti riguardanti beni pubblici e 22 progetti relativi a beni privati.

  • Lombardia: decreto fare, risorse Ue per il sisma nel Mantovano

    Manotva - foto di Marco PretiSbloccati 37 milioni di euro destinati dall'Unione europea ai Comuni del Mantovano colpiti dal terremoto del maggio 2012. I fondi sono stati sbloccati attraverso il decreto 'Fare' e con un’ordinanza firmata dal presidente Roberto Maroni per l’assegnazione delle risorse alle amministrazioni locali. La Regione garantirà parità di trattamento - rispetto ai comuni emiliani colpiti dal sisma - sia per gli interventi riguardanti le civili abitazioni che per gli ammortizzatori sociali.

  • Dl 43-2013: piu' tempo per i finanziamenti alle imprese colpite dal sisma 2012

    Sisma Emilia - foto di Alessio MesianoL'Agenzia delle Entrate si prepara a gestire i nuovi termini, stabiliti dalla legge di conversione del dl 43/2013, per accedere ai finanziamenti agevolatia favore delle imprese colpite dagli eventi sismici dello scorso anno in Emilia-Romagna, Lombardia e Veneto: le imprese potranno infatti accedere all'incentivo per il pagamento di imposte, contributi e premi per le somme dovute fino al 15 novembre 2013.

  • Sisma Abruzzo: ok del Senato ai fondi per la ricostruzione

    Ricostruzione - foto di Andrea OmizzoloUno stanziamento da 1 miliardo e 200 milioni di euro per l'emergenza post-sisma da erogare nel periodo 2014-2019 a favore dell'Aquila e degli altri territori colpiti dal terremoto del 2009. E' quanto stabilito dal decreto-emergenze approvato nelle scorse ore in Senato. Contestualmente, Palazzo Madama ha dato il via libera allo stanziamento, per l'anno in corso, di 150 milioni di euro per l'anticipazione bancaria su interventi di ricostruzione privata nel Cratere.

  • Sisma Emilia: fondi per i Contributi per l'autonoma abitazione - Cas

    Sisma Emilia - foto di Piero AnnoniDal 1 agosto cambiano criteri, procedure e termini per ottenere le agevolazioni destinate ai nuclei familiari sgomberati dalle proprie abitazioni in seguito agli eventi sismici di maggio 2012. E dalla Regione Emilia-Romagna arriva, per la nuova fase dello strumento, lo stanziamento di ulteriori 55 milioni di euro per il Contributo per l’autonoma sistemazione (Cas).

  • Sisma Abruzzo: Delibera Cipe 18-2013, ripartiti i fondi per gli edifici scolastici

    Ricostruzione - foto di pa0lo87Sono pari a oltre 164 milioni e 831mila euro le risorse destinate al territorio abruzzese colpito dal sisma di aprile 2009 per la messa in sicurezza degli edifici scolastici danneggiati. La relativa delibera è stata pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale del 4 giugno 2013 con specifica indicazione della ripartizione della somma tra le Province di L'Aquila, Chieti, Pescara e Teramo.

  • Sisma Emilia: contributi per i centri storici

    Sisma Emilia - foto di gesuitiA un anno dal terremoto che ha sconvolto l'Emilia-Romagna, la Regione stanzia 1,8 milioni di euro per agevolare il processo di rinascita dei centri storici dei Comuni lesionati dagli eventi sismici. Fra le azioni attivate con apposita ordinanza del commissario delegato per la ricostruzione Vasco Errani, misure per la riduzione della vulnerabilità urbana e la redazione dei Piani della ricostruzione.

  • BEI-CDP: finanziamenti per 600 milioni di euro per il sisma in Emilia-Romagna

    Terremoto Emilia Romagna - foto di Mario FornasariLa Banca europea per gli investimenti (BEI) e la Cassa Depositi e prestiti (CDP) hanno siglato un accordo per la ricostruzione delle aree colpite dal terremoto di un anno fa in Emilia-Romagna. Le risorse stanziate ammontano a 600 milioni di euro e saranno utilizzate per la ricostruzione e la ristrutturazione di edifici sia industriali sia residenziali nella Regione e nelle province limitrofe colpite dal sisma del maggio 2012.

  • Sisma Emilia: oltre 67 milioni di euro alle imprese con il secondo bando Inail

    Sisma Emilia - foto di Alessio MesianoInterventi di miglioramento sismico, abbassamento della spesa minima ammissibile e domande di contributo da presentare in un unico periodo. Sono gli elementi chiave introdotti dall’ordinanza n. 52 del 29 aprilefirmata dal Commissario delegato alla ricostruzione e presidente della Regione Emilia-Romagna Vasco Errani, con cui si apre una nuova finestra del bando Inail per la messa in sicurezza dei capannoni delle imprese nelle zone terremotate, con uno stanziamento di 67,2 milioni di euro. C'è tempo fino al 14 giugno per presentare le domande.

    Sisma Emilia: oltre 72 milioni di euro per la sicurezza delle imprese

  • Veneto: sisma 2012, a maggio via alle richieste di contributo per edifici privati danneggiati

    Sima Ficarolo 2012 - foto di ThreecharlieDal 3 maggio 2013 sarà possibile presentare richiesta di contributo per gli edifici privati danneggiati dal sisma del 2012. Il presidente della Regione, Luca Zaia, ha registrato presso la Corte dei Conti due ordinanze commissariali riguardanti la delega ai Sindaci dei Comuni interessati dal sisma e i criteri per la concessione dei contributi provenienti dalla Banca europea per gli investimenti (Bei). I provvedimenti dovranno ora essere trasmessi ai Comuni interessati, incaricati dello svolgimento delle funzioni istruttorie per le domande.

  • Sisma Emilia: integrati i fondi per la riparazione degli edifici

    Sisma Emilia - foto di Piero AnnoniDalla Regione Emilia-Romagna nuovi fondi per il ripristino e la riparazione degli edifici danneggiati da sisma di maggio. Il provvedimento del presidente delle Regione e commissario delegato per la ricostruzione Vasco Errani prevede rimodulazioni e integrazioni relative a interventi programmati in precedenza, con uno stanziamento di altri 22,7 milioni di euro.

  • Sisma Emilia: oltre 72 milioni di euro per la sicurezza delle imprese

    Sisma Emilia - foto di Piero AnnoniL'Inail mette a disposizione 72,8 milioni di euro per migliorare la sicurezza delle imprese attive nelle aree dell'Emilia-Romagna colpite dal terremoto di maggio 2012. E’ quanto stabilito da un’ordinanza emanata dal commissario delegato alla ricostruzione e presidente della Regione Vasco Errani, in attuazione del decreto del Presidente del Consiglio dei ministri del 28 dicembre 2012, pubblicato il 22 febbraio 2013 in Gazzetta ufficiale.

  • Sisma Emilia: Tajani sostiene Anci su aiuti a imprese terremotate

    Terremoto"Come vicepresidente e commissario all’Industria, mi sto adoperando all'interno del Collegio affinché gli aiuti nazionalialle imprese nelle zone terremotate siano dichiarati compatibili con il regime europeo in materia di aiuti di Stato", come richiesto dall'Associazione nazionale dei comuni italiani. Lo ha dichiarato Antonio Tajani, durante la conferenza di Alto livello dei Mister Pmi dedicata al rilancio dell'imprenditorialità, in corso a Bologna. Evento 'vetrina' per la città e per la Regione, ha detto il commissario, e un'occasione per fare il punto sulle iniziative intraprese da Bruxelles a sostegno della ripresa in Emilia dopo gli eventi sismici del maggio scorso.

  • Sisma Emilia: contributi Fse per formazione, lavoro e innovazione

    ImpreseFormazione per lavoratori e imprenditori, inserimento lavorativo di soggetti non occupati o in mobilità, accompagnamento delle imprese nella ripresa produttiva. Sono le azioni in cui si declina un bando dell'Emilia-Romagna, con uno stanziamento di oltre 40 milioni di euro, provenienti dal contributo di solidarietà che le Regioni italiane hanno costituito attraverso la riprogrammazione dei programmi operativi del Fondo sociale europeo a favore delle zone colpite dal terremoto del maggio scorso.

  • Sisma Emilia: sì della Camera a rimborso totale per la ricostruzione

    Sisma Emilia - foto di TizianokApprovato definitavamente alla Camera dei deputati l'emendamento che, modificando la legge 122 del 1 agosto 2012, porta al 100% il rimborso delle spese sostenute per il ripristino o la ricostruzione degli immobili nei Comuni colpiti dal sisma di maggio. Finora era previsto un contributo dell'80%, mentre il 20% restava a carico dei cittadini che, in una situazione di difficoltà economica, non sempre erano in grado di garantirne la solvibilità. "Lavoreremo in questa direzione anche per le imprese", annuncia il presidente della Regione Emilia-Romagna Vasco Errani.

  • Terremoto Abi: Mussari si dimette dalla carica di presidente

    Mussari, fonte Abi eventiSenza troppe sorprese, il presidente dell'Abi, Giuseppe Mussari, si è dimesso dalla carica di presidente dell'Associazione Bancaria Italiana, che ricopriva da tre anni. Fino a quando non verrà eletto un nuovo vertice, le funzioni verranno assolte temporaneamente dal vice presidente vicario, Camillo Venesio, ad e direttore generale della Banca del Piemonte.

  • Sisma Emilia: dm 5 dicembre 2012, garanzie sui finanziamenti per riparazione immobili - Dl 95-2012

    EuroCon il decreto del 5 dicembre 2012, pubblicato in Gazzetta ufficiale il 16 gennaio 2013, il Ministero dell'Economia ha disciplinato la concessione della garanzia statale - prevista dal decreto-legge 95/2012 - sui finanziamenti per la realizzazione di interventi di riparazione, ripristino o ricostruzione dei beni danneggiati o distrutti dagli eventi sismici del maggio scorso in Emilia-Romagna, Lombardia e Veneto.

  • Sisma Emilia: fondi per la sicurezza e un bando per le imprese

    Sisma Emilia - foto di Piero AnnoniNuove risorse in arrivo per le zone colpite dal terremoto del maggio scorso. Da un lato, quasi 32 milioni di europer interventi di messa in sicurezza; dall'altro, 15 milioni per l’espansione e la riqualificazione produttiva delle piccole e medie imprese. E' quanto stabilito attraverso un'ordinanza del commissario delegato alla ricostruzione e presidente della Regione Vasco Errani e un provvedimento della Giunta regionale.

  • Sisma Emilia: il decreto del 28 novembre 2012 sulle garanzie sui finanziamenti alle imprese

    Terremoto EmiliaPubblicato, nella Gazzetta ufficiale del 15 gennaio 2013, il decreto del Ministero dell'Economia e delle Finanze del 28 novembre 2012, relativo alla concessione delle garanzie dello Stato sui finanziamenti concessi ai titolari di reddito di impresa che hanno subito danni a seguito degli eventi sismici del maggio 2012 in Emilia-Romagna, Lombardia e Veneto. La misura era prevista dall'articolo 11, comma 7, del decreto-legge 174/2012 e dall'articolo 1 del dl 194/2012.

  • Agenzia Entrate: circolare 4047-3012, credito d'imposta sui finanziamenti per la ricostruzione post-sisma

    Terremoto EmiliaL'Agenzia delle Entrate ha approvato, con circolare 4047/2013, le modalità di fruizione del credito d’imposta in caso di accesso al finanziamento agevolatoper la ricostruzione di immobili di edilizia abitativa e ad uso produttivo colpiti dagli eventi sismici del 20 e 29 maggio 2012. La misura, prevista dal decreto-legge 95/2012 (convertito in legge 135/2012), fa seguito al protocollo d'intesa tra il ministro dell'Economia Vittorio Grilli e i governatori di Emilia-Romagna, Lombardia e Veneto, che, nell'ottobre scorso, ha definito le modalità di accesso ai prestiti e la ripartizione delle risorse disponibili.

  • L'Aquila: attesa la convenzione Comune-Abi per la ricostruzione post-sisma

    Earthquake Abruzzo - foto di Darkroom DazeUna convenzione per l'erogazione di contributi destinati alla ricostruzione e alla riparazione degli immobili colpiti dal terremoto dell'aprile 2009. E' quanto il Comune dell'Aquila intende proporre all'Abi (Associazione bancaria italiana), secondo quanto affermato dall'assessore regionale alla ricostruzione Piero Di Stefano. Per il 2013, ha spiegato Di Stefano, si può contare su uno stanziamento complessivo di 800 milioni di euro.

  • Sisma Emilia: 25 milioni di euro ai Comuni per l'acquisto di appartamenti

    Sisma Emilia - foto di Piero AnnoniDalla Regione Emilia-Romagna, nuove risorse per il ''dopo terremoto''. Questa volta si tratta di 25 milioni di euro per l’acquisto di appartamenti già disponibili da destinare ai nuclei familiari il cui alloggio di edilizia residenziale pubblica è diventato inagibile a causa del sisma del maggio scorso. Beneficiari delle risorse, 17 Comuni individuati dalla Giunta regionale, che metterano a disposizione circa 500 alloggi.

  • Abruzzo: Barca propone oltre 2 miliardi per la ricostruzione post-sisma

    Earthquake Abruzzo - foto di Darkroom DazeAmmonta a circa 2,2 miliardi di euro lo stanziamento proposto dal ministro per la Coesione territoriale Fabrizio Barca, nel corso dell'ultima riunione preparatoria del Comitato Interministeriale per la Programmazione Economica (Cipe), a favore dei territori coinvolti nel sisma dell'aprile 2009. Obiettivo del contributo è garantire il ritorno nelle abitazioni alla popolazione terremotata e il ripristino dei servizi e della competitività economica pre-sisma.

  • Sisma Emilia: Bruxelles autorizza aiuti di stato per 2,66 miliardi all'agricoltura

    Agricoltura - foto di pizzodisevo,on/offSovvenzioni dirette, contributi in conto interessi, garanzie e leasing finanziario agevolato. Sono le forme di aiuto a sostegno di oltre mille imprese agricole previste dal Governo e autorizzate dalla Commissione europea, dopo i danni provocati dagli eventi sismici che nel mese di maggio hanno colpito Emilia-Romagna, Lombardia e Veneto. Agevolazioni per 2,66 miliardi di euro, che Bruxelles ha giudicato compatibili con la normativa Ue sugli aiuti di Stato al settore dell’agricoltura e silvicoltura.

  • Sisma Pollino: in arrivo sospensione mutui e contributi ai titolari di attivita' commerciali

    Terremoto - foto di Danilo CacciamaniPubblicata l'ordinanza del capo dipartimento della protezione civile del 7 dicembre 2012 che autorizza i soggetti residenti nei Comuni interessati dal sisma che il 26 ottobre 2012 ha colpito il territorio delle province di Cosenza e Potenza a richiedere agli istituti di credito e bancari la sospensione delle rate di mutuo fino alla cessazione dello stato di emergenza. Previsto anche un contributo, pari a 800 euro mensili, per i titolari di esercizi commerciali destinatari di ordinanze di sgombero, fino alla ripresa delle attività.

  • Sisma Emilia: una proposta di legge per accelerare la ricostruzione

    Sisma Emilia - foto di Piero Annoni - FotografoVarato un progetto di legge per realizzare velocemente gli interventi di ricostruzione nelle zone colpite dal sisma di maggio. Una disciplina speciale, approvata dalla Giunta e presentata ai sindaci delle zone terremotate, che presenta procedure semplificate volte sia a rendere più celeri gli interventi ricostruttivi, soprattutto nei centri storici, sia a migliorare le prestazioni sismiche ed energetiche degli edifici.

  • Sisma Emilia: finanziamenti dalla Bei e da legge 326-2003

    Terremoto Emilia - foto di Piero AnnoniLa Banca europea degli investimenti mette sul piatto 200 milioni di euro a sostegno della ricostruzione in Emilia-Romagna, da erogare attraverso gli istituti di credito che a giugno hanno siglato l'accordo con la Regione, Confindustria e i comuni di Bologna, Ferrara, Modena e Reggio Emilia. Mentre il Governo decide di destinare alle zone colpite dagli eventi sismici di maggio 382mila euro a valere sul decreto-legge 269/2003, convertito dalla legge 326/2003.

  • Sisma Emilia: pubblicato il protocollo per i finanziamenti agevolati a imprese e cittadini

    Terremoto Ferrara - foto di Mario FornasariIn Gazzetta ufficiale il Protocollo d'intesa firmato il 4 ottobre 2012 dal ministro dell'Economia e delle Finanze Vittorio Grilli e dai presidenti delle regioni Emilia-Romagna, Lombardia e Veneto, Vasco Errani, Roberto Formigoni e Luca Zaia, contenente i criteri e le modalità di attuazione del credito di imposta e dei finanziamenti bancari agevolati per la ricostruzione nei territori colpiti dagli eventi sismici del 20 e 29 maggio 2012. Le risorse disponibili ammontano complessivamente a 6 miliardi di euro.

  • Sisma Emilia: contributi alle imprese danneggiate

    Sisma Emilia - foto di Piero Annoni - FotografoContributi a fondo perduto per le imprese danneggiate dal terremoto di maggio. Gli interventi, stabiliti con un'ordinanza del presidente della Regione Emilia-Romagna Vasco Errani, sono destinati alla riparazione, al ripristino, al miglioramento sismico e alla ricostruzione delle imprese e delle scorte distrutte e danneggiate, cercano di limitare i danni provocati dal terremoto alle attività produttive. Le domande per accedere ai contributi possono essere presentate a partire dal 28 ottobre 2012 e fino al 15 maggio 2013.

  • Sisma Emilia: pacchetto di misure a favore delle imprese

    Sisma Emilia - foto di Piero Annoni - FotografoFinanziamenti bancari di favore, slittamento dell'Imu al 2014 e, per i Comuni, l'esclusione dall'applicazione delle norme previste dalla spending review. Sono i tre fattori di novità introdotti dal pacchetto di misure a favore delle zone colpite dal sisma di maggio, approvato con decreto legge dal Consiglio dei ministri il 4 ottobre per accelerare la ricostruzione e la ripresa dell’attività produttiva. "Un passo avanti significativo", commenta il presidente della Regione Emilia-Romagna Vasco Errani.

  • Sisma Emilia: 50 milioni da riprogrammazione Fondo sociale europeo

    Sisma Emilia - foto di Piero Annoni - FotografoLe regioni italiane mettono insieme le forze per dare un sostegno alle zone colpite dagli eventi sismici di maggio. Non solo a parole. Si tratta infatti di 50 milioni di euro provenienti dalla riprogrammazione dei rispettivi programmi operativi del Fondo sociale europeo. La fetta maggiore della torta andrà all'Emilia-Romagna, la regione maggiormente colpita, che otterrà da questo "traghettamento" 45 milioni e 714 mila euro - di cui 5 milioni già disponibili perché provenienti dalla propria riprogrammazione e 40 dalle altre Regioni. Il resto andrà a Lombardia e Veneto.

  • Sisma Emilia: 322 milioni di euro arrivano in Regione

    Sisma Emilia - foto di Piero Annoni - FotografoArriva in Emilia-Romagna la prima quota dei fondi previsti dal decreto legislativo n. 74/2012, destinati alle zone colpite dagli eventi sismici di maggio. Quasi 322 milioni di euro che serviranno per realizzare interventi in vari settori: dalle scuole alla ricostruzione di municipi e beni monumentali, passando per le opere provvisionali, i moduli abitativi temporanei, gli impianti di bonifica, la gestione delle tendopoli e tutto quanto riguardi gli edifici pubblici o di fruizione pubblica. Fondi che saranno utilizzati dai Comuni anche per liquidare ai cittadini il contributo per l'autonoma sistemazione.

  • Sisma Emilia: nel decreto ministeriale del 10 maggio 2012 i criteri per gli aiuti alle aziende

    TerremotoPubblicato nella Gazzetta ufficiale del 22 settembre, il decreto ministeriale del 10 maggio 2012 che stabilisce i criteri e le modalità per la concessione delle agevolazioni a favore delle imprese danneggiate dagli eventi sismici in Emilia-Romagna, Lombardia e Veneto. Le risorse, pari a 100 milioni di euro, sono state stanziate con il decreto-legge n. 74 del 6 giugno 2012, poi convertito nella legge n. 122/2012.

  • Sisma Emilia: 670 milioni da Fondo solidarietà Ue

    Sisma Emilia - foto di Piero Annoni - Fotografo Aggiornamento del 12.12.2012Dalla Commissione europea 670 milioni di euro per le zone terremotate in Emilia-Romagna, Lombardia e Veneto. E' la somma più elevata che Bruxelles abbia mai stanziato dal Fondo di solidarietà dell'Ue (FSUE) e servirà a coprire i costi – pesantissimi – per il ripristino delle infrastrutture essenziali, la fornitura di alloggi e di servizi di soccorso e per proteggere il patrimonio culturale. Tendono una mano all'Emilia anche Regione Piemonte, Comune di Torino e CSI-Piemonte, che mettono a disposizione dell'area terremotata il Modello Unico digitale per l’Edilizia (Mude), per presentare le richieste di contributo per la ricostruzione delle case al momento inagibili.

  • Sisma Emilia: ripartire con fondi Ue e un progetto per il turismo

    FerraraEmilia-Romagna, Lombardia e Veneto potrebbero beneficiare dell'intervento finanziario più importante mai erogato dal Fondo di solidarietà dell'Unione europea. Oltre 600 milioni di euro lo stanziamento cui sta pensando Bruxelles, su cui mercoledì 18 si attende una risposta definitiva dal commissario per la Politica regionale Johannes Hahn. Nel frattempo, per rilanciare il turismo nelle zone colpite dal sisma, il ministero per gli Affari regionali presenta il progetto “RiPartiamo insieme”.

  • Sisma Emilia-Romagna: operativo accordo Regione-banche per anticipo contributi

    TerremotoVia alle prime sottoscrizioni dell'accordo tra la Regione Emilia-Romagna e gli istituti di credito che anticiperanno, a costo zero, i contributi ai cittadini e alle microimprese per il ripristino di immobili danneggiati dal sisma. I beni ammessi sono quelli con danni leggeri, di classi B,C ed E, senza necessità di demolizione. A coprire il costo degli interessi - fino al 1 gennaio 2013, quando il Governo erogherà i 6 miliardi di euro stanziati per la ricostruzione - sarà l'amministrazione regionale.

  • Sisma Emilia-Romagna: in arrivo risorse per prodotti Dop e Igp e attrezzature agricole

    Azienda Emilia-RomagnaLa visita del ministro delle Politiche agricole Mario Catania in Emilia-Romagna - per valutare la situazione nelle aree colpite dal terremoto, ma anche i danni dovuti alla siccità - è l'occasione per fare il punto sulle prossime misure a sostegno del settore agroalimentare. Confermati i fondi per la perdita di valore dei prodotti Dop e Igp e la semplificazione dei meccanismi per la ricostruzione delle strutture rurali, assicura l'assessore all'Agricoltura Tiberio Rabboni, mentre entro il mese sarà pubblicato un bando per il ripristino delle attrezzature agricole.

  • Sisma Emilia-Romagna: via agli aiuti per la riparazione degli edifici con danni lievi

    Terremoto Emilia - foto di TizianokContributi fino all'80% del costo dei lavori per la riparazione e il ripristino immediato di edifici e unità immobiliari ad uso abitativo temporaneamente o parzialmente inagibili a seguito degli eventi sismici del 20 e 29 maggio 2012. E' quanto stabilito dall'ordinanza n. 29 firmata il 28 agosto dal governatore Vasco Errani, in veste di commissario delegato alla ricostruzione. Il valore complessivo degli interventi è stimato in 95 milioni di euro, a valere sulle risorse stanziate dal Dl 74/2012 e dal Dl 95/2012.

  • Sisma Emilia-Romagna: oltre 47 milioni di euro per ricostruzione e sicurezza

    SicurezzaIl presidente della Regione e commissario delegato per la ricostruzione Vasco Errani ha emanato due nuove ordinanze per il ripristino delle sedi dei Comuni danneggiate dagli eventi sismici del 20 e 29 maggio e per la messa in sicurezza di situazioni a rischio. L'importo stanziato ammonta complessivamente a 47,6 milioni di euro.

  • Sisma Emilia-Romagna: 10 milioni di euro per il trasferimento temporaneo delle imprese

    Terremoto EmiliaAl via il bando per la rilocalizzazione delle imprese emiliane colpite dal sisma. I contributi, a valere su uno stanziamento complessivo di 9 milioni di euro, permetteranno la ripresa delle attività produttive nelle aree terremotate. Ma non solo. Ai Comuni che intendano attrezzare aree e strutture idonee all'insediamento temporaneo delle aziende, la Regione destina 1 milione di euro. Le risorse messe a disposizone rientrano nel POR FESR 2007-2013.

  • Sisma Emilia: 6 miliardi di euro dalla spending review. E dal Fesr, altri 10 milioni

    Sisma Emilia - foto di brtsergio Approvato in Senato il decreto sulla spending review. Che, per le zone terremotate dell'Emilia-Romagna, significa un contributo di 6 miliardi di euro destinati a interventi di ricostruzione, riparazione e ripristino delle abitazioni civili, dei macchinari e degli immobili ad uso produttivo. Non solo, agli aiuti del decreto di revisione di spesa vanno sommati 10 milioni di euro provenienti, questa volta, non da Roma ma da Bruxelles: la Commissione europea, infatti, ha deciso di riorganizzare le risorse del Fondo europeo di sviluppo regionale (Fesr) per la riprese economica post-sisma.

  • Lombardia: oltre 100 milioni di euro per le imprese terremotate e le politiche sociali

    TerremotoSostenere i settori industriale e agricolo mantovani colpiti dal terremoto e rafforzare il welfare lombardo.Questi gli obiettivi dei recenti provvedimenti adottati dalla Giunta regionale, per cui sono stati stanziati, rispettivamente, 46,4 milioni e 54 milioni di euro.

  • Emilia-Romagna: terremoto, 64 milioni di euro dall'assestamento di bilancio 2012

    Terremoto Emilia - foto di LepidoL'assemblea regionale dell'Emilia-Romagna approva l'assestamento di bilancio per il 2012 e stanzia oltre 64 milioni di euro per il post-terremoto. Risorse proprie della Regione, spiega l'assessore al Bilancio Simonetta Saliera, che saranno destinate alla ricostruzione e al sostegno del comparto agricolo. Definiti, inoltre, i fondi per aiutare le località colpite dalle precipitazioni nevose dello scorso inverno.

  • Sisma Emilia-Romagna: in arrivo il Piano Casa. Probabili risorse da Spending Review

    Azienda terremotata Ferrara - foto di Mario FornasariContributi a chi attende il rientro nella propria abitazione, l'utilizzo di alloggi sfitti e di moduli abitativi temporanei, la messa in sicurezza degli edifici che hanno subìto danni contenuti. Sono alcune delle misure contenute nel Piano casa di transizione dall'emergenza alla ricostruzione, presentato, ai sindaci dei Comuni colpiti dal terremoto, dal governatore dell'Emilia-Romagna Vasco Errani. Che, nell'occasione, annuncia: "Stiamo lavorando con il Governo per inserire ulteriori risorse, pari a 6 miliardi, nel decreto della Spending Review".

  • Sisma Emilia: aiuti anticipati per agricoltori. Confermata moratoria mutui

    Terremoto Emilia - foto di Mario FornasariBuone notizie in arrivo per i territori dell'Emilia-Romagna colpiti dagli eventi sismici di maggio e giugno scorsi: secondo quanto annunciato dal ministro delle Politiche agricole Mario Catania, la Commissione Ue sarebbe sul punto di sbloccare l'anticipo degli aiuti diretti agli agricoltori operanti nelle zone terremotate. Confermata anche la sospensione del pagamento dei mutui a carico di imprese e cittadini, concordata con l'Associazione bancaria italiana (Abi); ad assicurarlo, l'assessore regionale alle Attivita' produttive, Gian Carlo Muzzarelli.

  • Sisma Emilia-Romagna: 50 milioni di euro dal FESR per la ricostruzione

    Chiesa terremotata - foto di TizianokIn occasione dell'incontro annuale sullo stato di attuazione del Programma Ue Fondi strutturali per lo sviluppo regionale, la Commissione europea, il Ministero per lo sviluppo economico e le Regioni italiane hanno formalizzato l'assegnazione di 50 milioni di euro ai territori emiliani colpiti dal sisma. Le risorse provengono dai programmi operativi FESR delle Regioni italiane del centro-nord ‘Obiettivo Competitività’.

  • Terremoto in Emilia: piu' tempo per chiedere rinnovo bonus elettrico e gas

    audiovisual service ecSei mesi in più per presentare le richieste di rinnovo dei bonus elettricità e gas nei comuni colpiti dal terremoto in Emilia del maggio scorso. In questo modo, i cittadini coinvolti che devono presentare la domanda, potranno avvalersi di una scadenza meno stringente rispetto a quella prevista.

  • Emilia-Romagna: terremoto, in arrivo i contributi per case, scuole e imprese

    Terremoto Ferrara - foto di Mario FornasariIl governatore della Regione e commissario delegato alla ricostruzione Vasco Errani fa il punto sull'utilizzo dei fondi destinati dal Governo all'Emilia-Romagna dopo gli eventi sismici di maggio, a valere sul decreto-legge 74/2012. Tra le misure, un bando per le scuole, un piano casa e aiuti alle imprese danneggiate dal terremoto.

  • Sisma Emilia-Romagna: firmata l'intesa per il credito alle imprese

    Vasco Errani - fonte: Regione Emilia-RomagnaRegione, banche, Consorzi fidi, Unioncamere Emilia-Romagna e associazioni imprenditoriali, insieme per garantire finanziamenti alle imprese terremotate. Un protocollo di intesa, sottoscritto ieri a Bologna, ha infatti previsto l'attivazione di linee di finanziamento a tassi contenuti a sostegno della ricostruzione e della ripresa delle attività produttive.

  • Sisma Emilia-Romagna: 47 milioni di euro per la ricostruzione

    Sisma Emilia-Romagna - foto di Il Fatto QuotidianoLa Regione recupera risorse straordinarieper il post-terremoto. 47 milioni di euro, per la precisione, che l'Emilia-Romagna è riuscita a mettere insieme senza aumentare la pressione fiscale, bensì attraverso una gestione oculata delle spese. I fondi serviranno a sostenere la rinascitadel tessuto sociale e economico delle zone colpite dal sisma del 20 maggio scorso.

  • Sisma Emilia-Romagna: accesso gratuito al Fondo di Garanzia per le imprese terremotate

    Terremoto - foto di JjjefreeNuova iniziativa a sostegno delle imprese danneggiate dagli eventi sismici del 20 e 29 maggio: le aziende localizzate nei Comuni individuati dal decreto del 1° giugno 2012 del Ministero dell’Economia e delle Finanze potranno accedere a titolo gratuito, per tre anni e fino un massimo di 2,5 milioni di euro, al Fondo di Garanzia gestito da Mediocredito Centrale.

  • Terremoto: Coldiretti, i consumatori aiutano le aziende colpite

    ParmigianoAiutare le zone colpite dal sisma facendo la spesa diventa una realtà grazie all’iniziativa “Salva aziende agricole”, lanciata dalla Coldiretti e dalla Fondazione Campagna Amica. L’obiettivo è far ripartire l'economia e l'occupazione nelle aree terremotate dove si realizza il 10% della produzione agroalimentare nazionale.

  • Sisma Emilia: decreti e ordinanze in Gazzetta Ufficiale

    Terremoto - foto Il Fatto QuotidianoNuovi provvedimenti a favore delle zone colpite dal terremoto. La presidenza della Repubblica promuove interventi per la ricostruzione, l'assistenza e la ripresa economica delle province di Bologna, Modena, Ferrara, Mantova, Reggio Emilia e Rovigo (decreto n. 74 del 6 giugno 2012). Il ministero dell'Economia sospende i termini per l'adempimento degli obblighi tributari a favore dei contribuenti delle stesse zone (decreto del 1 giugno 2012). E ancora, due ordinanze della protezione civile per interventi urgenti di messa in sicurezza delle aree nelle aree colpite dal sisma.

  • Terremoto: Lombardia, oltre 43 milioni di euro per il mantovano

    Palazzo ducale di Mantova - foto di FrumpyContributi per la ricostruzione, sospensione del pagamento dei debiti e anticipo dei fondi PAC. Sono solo alcune delle misure approvate dalla Giunta regionale lombarda per aiutare l’area del mantovano colpita dal recente sisma. Le risorse messe a disposizione di imprese, famiglie ed enti pubblici ammontano a 43,5 milioni di euro, ripartiti tra diverse iniziative.

  • Bnl: 200 milioni di euro per il terremoto in Emilia-Romagna

    Terremoto Finale Emilia - foto di Jacopo WertherUn Fondo di solidarietà da 200 milioni di euroe soluzioni agevolate di finanziamento. Questi alcuni degli strumenti messi a disposizione da Bnl - Gruppo Bnp Paribas a sostegno di famiglie e imprese colpite dal terremoto in Emilia-Romagna. L’obiettivo degli interventi è accompagnare le esigenze di ricostruzione, con particolare attenzione per i soggetti più bisognosi.

  • Terremoto Emilia: Cdm approva prime misure

    Terremoto - foto di JjjefreeA seguito della seconda ondata di violente scosse in Emilia Romagna, il Consiglio dei Ministri ha approvato un pacchetto di provvedimenti per affrontare l'emergenza e la ricostruzione nelle aree colpite dal sisma. Contributi a fondo perduto e credito agevolato, che saranno finanziati con un aumento di due centesimi dell'accisa sui carburanti e con risorse derivanti dalla spending review.

  • Emilia-Romagna: terremoto, dalle banche misure di sostegno per famiglie e imprese

    Euro - Images_of_MoneyUn plafond per finanziamenti a condizioni di favore pari a oltre 800 milioni di euro e una moratoria delle rate dei mutui. Questi i provvedimenti che l'Associazione bancaria italiana (Abi) e le banche del territorio hanno deciso di mettere a disposizione delle popolazioni dell'Emilia-Romagna colpite dall'evento sismico del 20 maggio. Provvedimenti operativi a breve che, per Giovanni Sabatini, Direttore generale Abi, esprimono "solidarietà e sostegno concreto" a famiglie e imprese.

  • UniCredit: 5,6 miliardi di euro per il Nord Ovest e le vittime del sisma

    UniCredit - foto di Sevela.pSostenere i sistemi produttivi del Nord Ovest e aiutare le vittime del sisma, sono questi gli obiettivi delle due linee d’intervento lanciate il 21 maggio scorso da UniCredit. L’istituto bancario ha stanziato 5,5 miliardi di euro per le imprese di Valle d'Aosta, Piemonte, Liguria e 100 milioni di euro a sostegno dei privati e delle imprese dell’Emilia-Romagna colpiti dal terremoto del 20 maggio scorso.

  • Abruzzo: contributi per imprese escluse dal bando POR FESR post-sisma

    L'Aquila Earthquake - foto di TheWiz83 Quasi 44 milioni di euro per le imprese abruzzesi che hanno subito danni economici in seguito al terremotodel 6 aprile 2009 ma che, per loro dimensione e per consistenza del danno, sono rimaste escluse dal Bando VI 1.1 del POR FESR Abruzzo 2007-2013 e dal relativo scorrimento della graduatoria. É quanto prevede il decreto del Commissario delegato per la Ricostruzione della Regione, pubblicato nelle scorse ore sul BUR.

  • Molise: avvio per il programma di ricostruzione post sisma

    Sisma - Foto di enpasedecentraleCon la delibera Cipe del 3 agosto scorso, alla Regione Molise sono stati assegnati 346 milioni di euro da destinare alla ricostruzione delle aree colpite dagli eventi sismici del 31 ottobre 2002. In attesa del trasferimento dei fondi nazionali, l’amministrazione regionale ha deciso di anticipare 70 milioni di euro per avviare i lavori più urgenti.

  • Abruzzo: sostegno a commercio e terziario nelle aree colpite dal sisma - LR 21-2010

    Bandiera Abruzzo - Immagine di BooyabazookaCon la Legge regionale n. 21 del 17 giugno 2010, Disposizioni urgenti per favorire la ripresa delle attività economiche nelle aree colpite dal sisma del 6 aprile 2009 e modifiche alla L.R. 12/2007, pubblicata in data odierna sul Bollettino ufficiale regionale, il Consiglio ha deciso di intervenire a favore dei professionisti, dei titolari di autorizzazioni commerciali e di altre attività del terziario, i cui immobili siano stati dichiarati inagibili o si trovino in aree non accessibili.

  • Abruzzo: da UE 35 milioni di euro per le imprese che hanno subito danni dal sisma

    Abruzzo, terremoto del 6 aprile - foto di enpasedecentraleLa Commissione europea, dopo aver valutato positivamente la richiesta della Regione Abruzzo ricevuta il 28 luglio, ha stanziato 35 milioni di euro in favore delle imprese e dei titolari di partita Iva che hanno subito danni dal sisma del 6 aprile, assumendo, in ottemperanza con l'art. 87. 2b del trattato CE, le vesti di aiuto di Stato che verrà gestito direttamente dalla Regione stessa. Il risarcimento può essere erogato fino al 31 dicembre 2013.
  • Abruzzo: pubblicate 3 ordinanze con interventi urgenti per il terremoto

    Camera dei DeputatiSulla Gazzetta Ufficiale tre ordinanze del Presidente del Consiglio dei Ministri del 6 giugno 2009 con cui si regola la realizzazione di interventi urgenti a favore delle popolazioni colpite del sisma, in attuazione del decreto-legge 28 aprile 2009, n. 39, che sarà definitivamente approvato dalla Camera la prossima settimana.
  • Decreto Terremoto – procedure per delocalizzazione imprese

    Come ottenere i rimborsi per la delocalizzazione di attività economiche e produttive ubicate in edifici danneggiati dal terremoto

    Terremoto - fonte: Protezione civile

    Decreto Terremoto – contributi per ricostruzione edifici con danni lievi

    Decreto terremoto - Tutte le novità del testo al via libera finale

  • Terremoto - definite caratteristiche tecniche per ricostruzione

    Firmato il decreto che approva valori minimi e massimi della capacità di resistenza degli immobili alle azioni sismiche.Ricostruzione - Photo credit: WSDOT via Foter.com / CC BY-NC-ND

     

    > Decreto Terremoto – procedure per delocalizzazione imprese

    Decreto Terremoto – contributi per ricostruzione edifici con danni lievi

  • Confindustria – Fondo per imprese colpite da terremoto

    Ricostruzione terremotoAgevolazioni fiscali a chi effettua donazioni al Fondo di solidarietà per la ripresa delle imprese terremotate

    Decreto Terremoto - finanziamenti per ricostruzione, imprese e lavoratori

    Terremoto - in arrivo gare Anas per ripristino strade

  • Sisma Centro Italia – PE, aiuti per oltre 1 miliardo

    Terremoto - Photo credit: terremocentroitalia terremocentroitaliaDopo i terremoti che hanno devastato il Centro Italia, in arrivo il più grande aiuto economico mai stanziato dall’Unione.

    SIA Aree Sisma - Inclusione Attiva, come accedere a contributo

    ANCI - crowdfunding per progetti in Comuni colpiti dal terremoto

  • Terremoto – le nuove ordinanze per la ricostruzione

    Ordinanze ricostruzione terremotoI finanziamenti e i criteri per la ricostruzione di opere pubbliche e beni culturali nelle Regioni colpite dagli eventi sismici

    Decreto Terremoto - finanziamenti per ricostruzione, imprese e lavoratori

    Terremoto – ok a finanziamenti Fondo solidarieta' UE per Italia

  • Zootecnia - contributi alle imprese in zone montane e terremotate

    Zootecnia - foto di maury3001Al via i contributi in favore della zootecnia estensiva praticata nelle zone montane e nelle zone svantaggiate dei Comuni colpiti dal terremoto del 2016 e 2017 previsti dalla legge di Bilancio.

    Piano assicurativo agricolo 2018 – contributi per la gestione del rischio

  • Terremoto - contributi alle imprese per la sicurezza dei lavoratori

    Finanziamenti terremotoAl via le domande per i contributi per la sicurezza dei lavoratori nei Comuni colpiti dal sisma previsti dal decreto Terremoto n. 189-2016.

    > ZFU Sisma Centro Italia - come accedere ad aiuti per imprese e professionisti