Codice Appalti

Appalti - foto di ingrid eulenfanNel mese di agosto 2015, il Consiglio dei Ministri ha approvato un disegno di legge delega per il recepimento delle nuove direttive europee in materia di appalti e concessioni.

In particolare si tratta delle direttive: 2014/23 sull’aggiudicazione dei contratti di concessione; 2014/24 sugli appalti pubblici, che abroga la direttiva 2004/18/Ue; 2014/25 sulle procedure d’appalto degli enti erogatori nei settori dell’acqua, dell’energia, dei trasporti e dei servizi postali, che abroga la direttiva 2004/17/Ue.

L'adeguamento dell'ordinamento italiano alle nuove norme europee rappresenta un'occasione per aggiornare l'attuale disciplina con un nuovo Codice dei contratti e delle concessioni pubbliche, in un ottica di razionalizzazione e semplificazione della materia.

Il disegno di legge delega mira inoltre a garantire i livelli minimi di concorrenzialità, trasparenza e parità di trattamento richiesti dalla normativa europea, facendo esplicito riferimento alla "previsione di poteri di vigilanza e controllo" per evitare fenomeni di corruzione nel settore degli appalti pubblici.