Edilizia scolastica

Edilizia scolastica - Photo credit: Alessandro AntonelliL’edilizia scolastica racchiude una serie di interventi di costruzione, ristrutturazione, messa in sicurezza, adeguamento antisismico, efficientamento energetico e innovazione degli edifici destinati all’uso scolastico.

Per la prima volta l'Italia si è dotata a maggio 2015 di una programmazione nazionale triennale degli interventi di edilizia scolastica per il periodo 2015/2017.

A questa si sono aggiunti, tra gli altri provvedimenti, i Mutui BEI per il finanziamento degli interventi inclusi nei piani regionali di edilizia scolastica e le azioni #scuolesicure e #scuolebelle per la messa in sicurezza e a norma degli edifici e per interventi di piccola manutenzione, decoro e ripristino funzionale degli edifici scolastici.

Anche in fondi europei intervengono in materia di edilizia scolastica attraverso il PON Scuola 2014-2020, che stanzia oltre 3 miliardi di euro per una serie di interventi, tra cui quelli per innovare la didattica e gli ambienti di apprendimento, sia dal punto di vista dell'edilizia scolastica che relativamente alle dotazioni tecnologiche.

Photo credit: Alessandro Antonelli

  • Lazio: provvedimenti per mutui casa, edilizia scolastica e manutenzione stradale

    EdificioLa giunta regionale ha dato il via al “fondo di solidarietà per i mutui” definendo i requisiti per l’accesso alle risorse regionali,  con uno stanziamento di 10 milioni di euro annui fino al 2011, e ha approvato due delibere:  la prima che ripartisce per il triennio 2009-2011 i contributi regionali alle Province per la manutenzione delle strade classificate come ‘Provinciali’ per un importo complessivo di 5 milioni e 250mila euro, la seconda che, nella previsione di un Fondo straordinario triennale di 45.000.000 di euro per l’edilizia scolastica, ha definito la ripartizione dei finanziamenti per le amministrazioni provinciali.
  • Lazio: 9mln di euro per l'edilizia scolastica

    Contributi straordinari regionali per importanti interventi di edilizia scolastica: 7.936.700 Euro messi a disposizione di quattro comuni della provincia di Roma, ovvero Fiano Romano, Formello, Montorio Romano e Rocca Priora, 947.700 Euro per i comuni di Prossedi (Latina) e Pastena (Frosinone).