Veneto: Buono Scuola - Anno 2016-2017

Data apertura
15 Mag 2017
Data chiusura
15 Giu 2017
Agevolazione
Regionale
Stanziamento
€ 2.498.168
Soggetto gestore
Regione Veneto

Descrizione

Bando per la concessione del contributo regionale "Buono-Scuola" per l'Anno scolastico-formativo 2016-2017.

Il contributo può essere concesso per le spese relative a tasse, rette, contributi di iscrizione e frequenza dell’istituzione scolastica-formativa, che il richiedente ha sostenuto, per lo studente, in riferimento all’Anno scolastico-formativo 2016-2017. In caso di studente disabile il contributo può essere concesso anche per le spese per il personale insegnante impegnato, durante l’orario scolastico o formativo, in attività didattica di sostegno, che il richiedente ha sostenuto direttamente, per lo studente, in riferimento all’Anno scolastico-formativo 2016-2017.

Il contributo può essere richiesto da persone fisiche iscritte all’anagrafe tributaria ed aventi il domicilio fiscale in Italia.

Il richiedente deve:

  • a) appartenere ad una delle seguenti categorie: genitore dello studente iscritto (minorenne o maggiorenne); tutore, che ha iscritto lo studente sul quale esercita la tutela ai sensi degli articoli 343 e seguenti del codice civile; studente iscritto (se maggiorenne).
  • b) appartenere ad un nucleo familiare con un ISEE 2017: da € 0 a € 40.000,00 in caso di studenti normodotati e di famiglie numerose; da € 0 a € 60.000,00 in caso in caso di studenti disabili; il nucleo familiare del richiedente e l’ISEE sono determinati ai sensi del D.P.C.M. 05/12/2013, n. 159. c) possedere un titolo di soggiorno valido, se ha cittadinanza non comunitaria.

Lo studente deve:

  • a) essere iscritto e frequentare una delle seguenti tipologie di Istituzioni, al fine dell’adempimento del diritto-dovere di istruzione e formazione e dell’obbligo di istruzione: scolastiche statali: primarie, secondarie di I e di II grado; scolastiche paritarie (private e degli enti locali): primarie, secondarie di I e di II grado; scolastiche non paritarie: primarie, secondarie di I e di II grado, incluse nell’Albo regionale delle “scuole non paritarie” (D.M. 29/11/2007 n. 263); formative accreditate dalla Regione del Veneto che svolgono percorsi triennali di istruzione e formazione professionale per il conseguimento della qualifica professionale e percorsi di IV anno per il conseguimento del diploma professionale ai sensi dell’art. 15 del Decreto Legislativo 17 ottobre 2005, n. 226, compresi i percorsi sperimentali del sistema duale attivati in attuazione dell’Accordo in Conferenza Stato Regioni del 24/9/2015; qualunque tipo di istituzione, purché si tratti di studente disabile e ricorrano tutte le seguenti condizioni:
    1. studente disabile ai sensi dell’articolo 3 della L. 05/02/1992, n. 104;
    2. insuccesso scolastico fino all’Anno scolastico-formativo 2014-2015 certificabile da parte di Istituzioni scolastiche statali, paritarie (gestite da privati e dagli enti locali) o non paritarie iscritte all’Albo regionale delle scuole non paritarie e anche da parte di Istituzioni formative accreditate dalla Regione del Veneto;
    3. successo scolastico certificabile conseguito entro l’Anno scolastico-formativo 2016-2017 a seguito della frequenza presso Istituzioni scolastiche e formative, non rientranti tra quelle indicate nel precedente punto 2), che applichino metodologie didattiche e di sostegno che hanno consentito il successo stesso.
  • b) avere la residenza nel territorio della regione Veneto.

Il contributo non può essere concesso qualora lo studente sia già in possesso di un diploma di scuola secondaria di II grado.

Beneficiari e Finalitá

Beneficiari
Privato
Dimensione Beneficiari
Non Applicabile
Settore
Sociale - No Profit - Altro
Finalita'
Formazione
Ubicazione Investimento
Regione:
  • Veneto

Incentivi e Spese

Tipologia agevolazione
Contributo

Il contributo può essere concesso solo se la spesa è:

  • a) di importo uguale o superiore ad € 200;
  • b) documentata (con indicazione della specifica causale) con ricevuta di versamento a mezzo bonifico bancario o conto corrente bancario o banco-posta, ovvero con quietanza di pagamento o fattura debitamente quietanzata rilasciate dall’istituzione scolastica o formativa e, nel caso di spesa per insegnante di sostegno (con rapporto di lavoro diretto con la famiglia) per studente disabile, rilasciate dall’insegnante;
  • c) confermata dall’istituzione scolastica o formativa nella parte della domanda ad essa riservata, e, nel caso di insegnante di sostegno con rapporto di lavoro diretto con la famiglia, se la sua presenza è dichiarata dall’istituzione, sempre nella parte della domanda ad essa riservata.

In riferimento agli studenti normodotati, per le spese relative a tasse, rette, contributi di iscrizione e frequenza il contributo può essere concesso fino agli importi massimi di cui alla tabella ll'articolo 3 del bando (vedi Links), dipendenti dalla fascia di ISEE e dal livello scolastico/formativo frequentato, da un minimo di 310 euro a un massimo di 1.950 euro.

In riferimento agli studenti disabili, per le spese relative a tasse, rette, contributi di iscrizione e frequenza il contributo può essere concesso fino agli importi massimi della Fascia 1, a seconda del livello scolastico/formativo frequentato.

In riferimento agli studenti disabili, per le spese per il personale insegnante impegnato, durante l’orario scolastico o formativo, in attività didattica di sostegno il contributo può essere concesso fino all’importo massimo di € 15.000.

Per lo stesso tipo di spesa, il contributo è cumulabile con altri contributi e, in ogni caso, non può consentire di superare la spesa complessiva sostenuta. Qualora al momento della presentazione della domanda il richiedente avesse già ottenuto altri contributi per il medesimo tipo di spesa, dovrà indicare la spesa sostenuta al netto dei contributi già ottenuti.

Tempistica investimento

Il richiedente dal 15 maggio 2017 alle ore 12,00 del 15 giugno 2017 deve compilare ed inviare la domanda esclusivamente mediante la procedura web “Buono-Scuola Web”, e presentare la documentazione richiesta presso l’istituzione scolastica-formativa.

L’Istituzione scolastica-formativa dal 15 maggio 2017 alle ore 12,00 del 26 giugno2017 deve:

  • a) confermare alcuni dati dichiarati dal richiedente nella domanda di contributo, seguendo le istruzioni che saranno fornite dalla Regione del Veneto;
  • b) inviare la domanda, esclusivamente via web, alla Regione del Veneto.

La Regione entro il 15 agosto 2017, con Decreto del Direttore della Direzione Formazione e Istruzione, assegna il contributo alle famiglie.

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.