Concorso per due borse di studio intitolate a Donato Menichella

Data chiusura
12 Ott 2009
Agevolazione
Nazionale
Soggetto gestore
Banca d'Italia

Descrizione

Concorso per due borse di studio intitolate a «Donato Menichella» destinate al perfezionamento degli studi in Italia o all'estero  sulle interrelazioni tra crescita economica ed ordinamento giuridico nonche' sugli impatti della regolamentazione sulle attivita' economiche.

Le borse comportano l’obbligo della frequenza per l’anno accademico 2010/2011 di un corso universitario di perfezionamento, scelto dal candidato in linea con gli studi svolti, di durata prevista non inferiore a 9 mesi, presso una delle università indicate nella domanda di partecipazione al concorso.

Possono partecipare al concorso coloro che sono in possesso dei seguenti requisiti:

  • cittadinanza italiana o di un altro Stato membro dell’Unione Europea;
  • laurea specialistica/magistrale ovvero laurea quadriennale o di durata superiore conseguita posteriormente al 31 luglio 2007 - con un punteggio non inferiore a 110/110 - presso un’università o un istituto superiore italiani;
  • ottima conoscenza della lingua straniera utilizzata nei corsi universitari prescelti per la fruizione della borsa.

I requisiti di cui ai precedenti punti devono essere posseduti alla data di scadenza stabilita per la presentazione della domanda.

Beneficiari e Finalitá

Beneficiari
Privato
Dimensione Beneficiari
Non Applicabile
Settore
Cultura, Sociale - No Profit - Altro
Finalita'
Formazione
Ubicazione Investimento
Continente:
  • Europe

Incentivi e Spese

Tipologia agevolazione
Premi e Borse

Per l’anno accademico di frequenza dei corsi di perfezionamento verrà erogato (al lordo della imposizione fiscale) l’importo di € 24.000 suddiviso in quattro rate.

Il citato importo è comprensivo delle spese di viaggio e di assicurazione contro le malattie.

Le tasse universitarie e quelle eventuali di soggiorno, opportunamente documentate, restano a carico della Banca d’Italia.

L’importo delle borse viene corrisposto in quattro rate:

  • la prima alla conferma da parte dell’interessato dell’avvenuta iscrizione presso l’università prescelta;
  • la seconda alla comunicazione da parte dell’università circa l’inizio della frequenza del corso;
  • le ultime due rate - a metà del corso e al suo termine - successivamente alla ricezione delle relazioni dei tutor e del borsista.

La Banca d’Italia si riserva di non corrispondere le rate non ancora maturate:
a) nel caso di interruzione, sia pure temporanea, della frequenza del corso di studi;
b) nel caso di omesso invio alla Banca d’Italia della prescritta documentazione relativa all’andamento degli studi;
c) qualora da tale documentazione risulti che l’assegnatario non trae profitto dal corso di studi intrapreso.

La Banca d’Italia assegna a ciascun borsista un ulteriore tutor, scelto tra i propri dipendenti.

Tempistica investimento

La domanda deve essere presentata entro il termine perentorio del 12 ottobre 2009.

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.