Piemonte: assegni di studio per l'Anno scolastico 2009-2010

Data chiusura
30 Apr 2010
Agevolazione
Regionale
Stanziamento
€ 14.000.000
Soggetto gestore
Regione Piemonte

Descrizione

Bandi per la concessione di assegni di studio per libri di testo, attività integrative previste dai piani dell’offerta formativa, trasporti, nonchè per iscrizione e frequenza, relativamente all'Anno scolastico 2009 - 2010.

Bando 1)

Il contributo regionale “Assegno di studio per spese di libri di testo, attività integrative previste dai piani dell’offerta formativa, trasporti”, è erogabile ad ogni studente residente in Piemonte, frequentante nell’anno scolastico 2009/2010 la scuola primaria o secondaria di primo e secondo grado nelle Istituzioni scolastiche statali e paritarie facenti parte del sistema nazionale di istruzione ed i corsi di formazione professionale organizzati da Agenzie formative accreditate ai sensi della legislazione vigente e finalizzati all’assolvimento dell’obbligo formativo.

Le risorse stanziate ammontano a 8.000.000 euro.

Bando 2)

Il contributo regionale “Assegno di studio per iscrizione e frequenza” è erogabile ad ogni studente residente in Piemonte frequentante nell’anno scolastico 2009/2010 la scuola primaria o secondaria di primo e secondo grado nelle Istituzioni scolastiche statali e paritarie facenti parte del sistema nazionale di istruzione.

Le risorse stanziate ammontano a 6.000.000 euro.

Possono presentare la domanda:

  • uno dei genitori del figlio studente residente in Piemonte;
  • in caso di assenza dei genitori chi esercita la patria potestà sullo studente residente in Piemonte;
  • lo studente maggiorenne, residente in Piemonte.

Per accedere ad entrambe i benefici, l’indicatore I.S.E.E. del nucleo familiare, in corso di validità, non deve essere superiore a  32.000 euro.

Beneficiari e Finalitá

Beneficiari
Privato
Dimensione Beneficiari
Non Applicabile
Settore
Sociale - No Profit - Altro
Finalita'
Formazione, Sociale - Cooperazione
Ubicazione Investimento
Regione:
  • Piemonte

Incentivi e Spese

Tipologia agevolazione
Premi e Borse

Bando 1)

Le spese ammissibili, documentabili dal richiedente, indicate nel Modulo unificato a pagina 3 SEZIONE 2B) - Assegno di studio per trasporto, attività integrative pof, libri di testo (vedi Links), sono le seguenti:

  • spese per i libri di testo obbligatori che non dovranno superare il tetto massimo fissato dal Ministero per i libri nuovi ed il 50% del costo ricavato dall’elenco della scuola per i libri usati. In caso di richiedente già beneficiario di contributi previsti dalla Legge n. 448/1998 relativi all’anno scolastico 2009/2010 saranno prese in considerazione soltanto le spese eccedenti quelle già eventualmente finanziate,
  • spese per il trasporto che non potranno superare il costo dell’abbonamento studenti per la tratta casa-scuola (in caso di trasporto con proprio mezzo, possibile soltanto se non esistano mezzi di linea idonei, la spesa rimborsabile dovrà essere coerente con gli indicatori ACI per il mezzo utilizzato o con altri criteri di calcolo oggettivi e non potrà comunque superare il costo dell’abbonamento),
  • spese per il piano offerta formativa (POF): possono rientrare in tali spese tutti gli acquisti indispensabili per
    le attività prevista dal pof. e ad esse funzionali.

Bando 2)

Le spese ammissibili, indicate nel modulo unificato a pagina 3 SEZIONE 2 A) -Assegno di studio per iscrizione e frequenza (vedi Links), sono tutte le spese di iscrizione e frequenza relative all’anno scolastico 2009/2010, documentabili dal richiedente.

Non rientrano tra le spese ammissibili i costi sostenuti per i servizi di mensa, convitto, viaggi di istruzione, sussidi e materiali didattici.
Sono escluse altresì le spese sostenute per le attività integrative previste dai piani dell’offerta formativa, libri di testo, trasporto, in quanto finanziate con apposito bando denominato “Assegno di studio per spese di libri di testo, attività integrative previste dai piani dell’offerta formativa, trasporti”.

Gli importi massimi erogabili dagli assegni di studio sono indicati agli artt. 8 dei due bandi vedi Links).

Tempistica investimento

Gli studenti residenti nella Regione Piemonte e frequentanti scuole ubicate sul territorio di altre Regioni,  per entrambi i bandi, devono presentare domanda al Comune di residenza entro il 30 aprile 2010, che entro 15 giorni dovrà trasmetterle alla Regione Piemonte – Direzione Istruzione, Formazione professionale e Lavoro, per la relativa istruttoria.

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.