Emilia Romagna: assegni formativi per master e corsi di alta formazione

Data chiusura
18 Set 2008
Agevolazione
Regionale
Stanziamento
€ 4.000.000
Soggetto gestore
Regione Emilia-Romagna

Descrizione

Avviso per l’erogazione di assegni formativi (voucher) per l’accesso individuale ai corsi presenti nel Catalogo interregionale di alta formazione, ovvero a master universitari, corsi di specializzazione, di professionalizzazione e riqualificazione professionale.
Potenziali beneficiari sono laureati disoccupati o inoccupati e lavoratori di aziende del settore privato, o lavoratori interessati dall’applicazione di provvedimenti in materia di ammortizzatori sociali con titolo minimo di diploma di scuola secondaria superiore, residenti in Emilia-Romagna.
La Regione, nel definire i criteri per la stesura delle graduatorie per l´assegnazione dei voucher, ha inteso sostenere in particolare la partecipazione alle attività formative delle lavoratrici, con posizioni occupazionali non stabili, nella fascia di età compresa tra i 45 e 55 anni e dei giovani, non ancora inseriti nel mercato del lavoro, con meno di 31 anni che hanno conseguito la laurea con una votazione alta.

I percorsi formativi per i quali si può richiedere l’assegnazione del voucher sono quelli previsti all’interno del Catalogo Interregionale per l’Alta Formazione, disponibile sul sito internet all’indirizzo www.altaformazioneinrete.it.

L’assegno formativo non potrà coprire i costi di iscrizione a percorsi formativi iniziati in data antecedente a quella di pubblicazione delle graduatorie di assegnazione del voucher, sui siti www.form-azione.it e www.altaformazioneinrete.it.

Beneficiari e Finalitá

Beneficiari
Privato
Dimensione Beneficiari
Non Applicabile
Settore
Sociale - No Profit - Altro
Finalita'
Formazione
Ubicazione Investimento
Regione:
  • Emilia-Romagna

Incentivi e Spese

Tipologia agevolazione
Premi e Borse

L’assegno formativo (voucher) assegnato alla singola persona, è finalizzato al rimborso della quota di iscrizione fino ad un massimo di 5.000 euro.

Nel caso di accesso a corsi il cui costo di iscrizione è inferiore o uguale a 5.000 euro il finanziamento copre il 100% di tali costi.

Nel caso di accesso a corsi il cui costo di iscrizione è superiore a 5.000 euro la quota eccedente resta a carico del destinatario del voucher.

L’assegno non potrà in alcun modo coprire ulteriori costi aggiuntivi connessi alla partecipazione all’attività.

L’assegno formativo (voucher) sarà liquidato in un’unica soluzione alla persona assegnataria, che potrà scegliere tra le seguenti modalità:

1) al termine dell’attività formativa, a seguito dell’invio al Servizio regionale Gestione e controllo delle attività finanziate nell’ambito delle politiche formative e del lavoro:

- della dichiarazione di termine attività dal quale si evinca la frequenza di almeno il 70% dell’attività prevista, da rendersi ai sensi dell’art. 47 del DPR 445/2000;
- di copia conforme della nota/quietanza di pagamento dell’iscrizione all’attività formativa, rilasciato dall’ Organismo di formazione;

oppure

2) all’avvio dell’attività formativa, a seguito dell’invio, al medesimo Servizio regionale:

- di garanzia fideiussoria stipulata per un importo corrispondente al valore del voucher assegnato, rilasciata secondo lo schema di cui al DM 22 aprile 1997,
- della dichiarazione di avvio del percorso formativo resa ai sensi dell’art. 47 del DPR 445/2000.

Il pieno beneficio dell’assegno formativo è subordinato al completo e conforme adempimento di tutti gli impegni dell’utente (previsti nel Disciplinare informativo di cui all'art. 11 del Bando, vedi Links), all’invio successivo di copia conforme della nota/quietanza di pagamento della quota d’iscrizione all’attività formativa rilasciata dall’Organismo di formazione ed alla frequenza di almeno il 70% della durata complessiva dell’attività, pena la revoca dell’assegno e il recupero dei fondi.

Tempistica investimento

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.