Basilicata: bando per la partecipazione a dottorati di ricerca - A.A. 2010/2011

Data chiusura
30 Gen 2012
Agevolazione
Regionale
Stanziamento
€ 300.000
Soggetto gestore
Regione Basilicata

Descrizione

Bando per la concessione di contributi per la partecipazione a dottorati di ricerca per l'anno accademico 2010/2011.

Al fine di favorire l’accesso individuale all’alta formazione delle persone laureate, in cerca di occupazione, nonché dei giovani laureati in cerca di occupazione rientranti nella categoria di cui alla L.R. n. 16/2002 “Disciplina generale degli interventi in favore dei lucani all’estero”, la Regione Basilicata sostiene la partecipazione ai dottorati di ricerca senza borsa di studio per l’anno accademico 2010/2011 mediante la concessione di voucher per i costi di iscrizione e frequenza.

La Regione concede, inoltre, contributi per le spese di soggiorno presso le sedi di svolgimento dei dottorati, in rapporto al reddito familiare dei beneficiari.

I dottorati di ricerca per i quali è possibile richiedere i contributi sono quelli regolamentati dall’articolo 4, legge 210/98, dal DM 224/99 e dall’articolo 6, commi 5 e 6, DM n. 270/04, promossi ed attivati dalle università italiane e per i quali il candidato non beneficia della borsa di studio.

Sono ammessi, inoltre, i dottorati di ricerca senza borsa di studio, promossi dalle Università europee, presenti sul territorio dell’Unione Europea.

Sono esclusi i corsi di laurea, i corsi di laurea magistrale, i corsi di specializzazione universitaria, i master universitari ex articolo 3, comma 9, Decreto 22 ottobre 2004, n. 270, i dottorati di ricerca e i master o corsi di perfezionamento rientranti nel sistema di ECM disciplinato dalla Legge 24 dicembre 2007,n. 244 , comma 357 art. 1, i master o corsi di perfezionamento di preparazione agli esami di Stato per l’abilitazione all’esercizio delle professioni o finalizzati all’iscrizione ad albi professionali ed ai concorsi pubblici, i corsi di perfezionamento post- universitario che non rilasciano un titolo accademico.

Per presentare la domanda i candidati devono possedere i seguenti requisiti:

  • essere disoccupati o inoccupati secondo la normativa vigente. Tale condizione deve essere conservata per tutta la durata del dottorato di ricerca;
  • essere in possesso del titolo di laurea specialistica/magistrale o diploma di laurea vecchio ordinamento o titolo equipollente rilasciato da Università straniere;
  • essere stati residenti in Basilicata dall’inizio della frequenza del dottorato e per tutta la durata dello stesso o rientrare nella categorie di cui alla legge regionale 3 maggio 2002, n. 16 ( lucani emigrati all’estero);
  • essere iscritti e aver frequentato nell’anno accademico 2010-2011 il primo o il secondo o il terzo anno di un dottorato di ricerca. Le domande dei candidati, iscritti al dottorato, che non hanno ancora conseguito il titolo di ammissione saranno comunque esaminate e, in caso di utile collocazione in graduatoria, saranno ammesse con riserva.

I requisiti indicati devono essere posseduti tutti cumulativamente alla data di pubblicazione del bando.

Beneficiari e Finalitá

Beneficiari
Privato
Dimensione Beneficiari
Non Applicabile
Settore
Sociale - No Profit - Altro
Finalita'
Ricerca, Formazione, Sociale - Cooperazione
Ubicazione Investimento
Regione:
  • Basilicata

Incentivi e Spese

Tipologia agevolazione
Contributo

Si intende per “voucher” il contributo finanziario che la Regione eroga a copertura, intera o parziale, dei costi sostenuti per l’iscrizione e la frequenza ai dottorati di ricerca.

Inogni caso, il voucher concedibile non può superare € 5.000. Qualora i costi di iscrizione al dottorato superino l’importo massimo concedibile, la restante somma rimane a carico del candidato.

I candidati che hanno ottenuto un contributo in qualsiasi forma a copertura parziale dei costi di iscrizione e frequenza per il dottorato diversi dalla borsa di studio per il dottorato di ricerca, possono richiedere alla Regione la copertura della restante parte fino alla concorrenza dell’importo massimo concedibile di € 5.000.

I candidati che hanno ottenuto un contributo in qualsiasi forma a copertura totale dei costi di iscrizione e frequenza al dottorato diversi dalla borsa di studio per il dottorato di ricerca, possono richiedere comunque alla Regione i contributi per le spese di soggiorno alle condizioni stabilite nel bando.

I contributi di cui sopra non devono essere concessi a titolo di borsa di studio per il dottorato di ricerca.

In ogni caso non sono riconosciuti i costi relativi a interessi di mora per ritardato pagamento delle rate di iscrizione.

I voucher sono concessi per l’iscrizione e la frequenza di una annualità del dottorato di ricerca per l’anno accademico 2010/2011.

Al fine di rimuovere gli ostacoli alla partecipazione delle persone residenti in località diverse da quella di svolgimento dei dottorati di ricerca, la Regione concede, inoltre, un contributo forfetario per le spese di soggiorno dei partecipanti fino ad un massimo di 200 giornate per anno accademico, così ripartito:

  • € 30 per ogni giornata di effettiva presenza presso le sedi di svolgimento del dottorato, per coloro che risiedono in località, la cui distanza è superiore a100 kmdalle predette sedi;
  • € 20 per ogni giornata di effettiva presenza presso le sedi di svolgimento del dottorato, per coloro che risiedono in località, la cui distanza è compresa tra 50 e100 kmdalle predette sedi;
  • € 10 per ogni giornata di effettiva presenza presso le sedi di svolgimento del dottorato, per coloro che risiedono in località, la cui distanza sia inferiore a50 kmdalle predette sedi;
  • per i residenti nel luogo di svolgimento del dottorato non è previsto alcun contributo per le spese di soggiorno;
  • un contributo massimo di € 2.500 per le spese documentate di viaggio (un viaggio di andata ed uno di ritorno) per i candidati rientranti nelle categorie di cui alla L.R. n. 16/2002.

L’entità dei contributi per le spese di soggiorno è determinato in rapporto al reddito familiare, calcolato in base all’indicatore ISEE 2011 redditi 2010.

Per i redditi familiari, calcolati sempre in base all’indicatore ISEE 2011 redditi 2010, superiori a € 70.000 non è previsto alcun contributo per le spese di soggiorno.

Ai candidati che rientrano nelle categorie di cui alla legge regionale 3 marzo 2002 n. 16 l’entità dei contributi per le spese di soggiorno è determinato in rapporto al reddito del nucleo familiare dell’anno 2010.

Tempistica investimento

Le istanze per accedere ai contributi devono essere presentate esclusivamente compilando il formulario di domanda informatico (Dichiarazione Unica) disponibile sul portale istituzionale della Regione Basilicata www.basilicatanet.it.

La procedura di presentazione delle domande prevede le seguenti fasi:

  • “registrazione” del Soggetto proponente la domanda di finanziamento, mediante accesso al seguente indirizzo internet http://servizi.regione.basilicata.it e rilascio del codice d’accesso necessario per procedere alla “compilazione del formulario di domanda telematica”.
  • compilazione del “formulario di domanda telematica” seguendo le indicazioni contenute nella procedura guidata;
  • inoltro della documentazione richiesta in formato cartaceo.

I Soggetti che intendono presentare domanda di finanziamento devono effettuare la registrazione mediante l’inserimento dei propri dati identificativi.

Con le credenziali di accesso, acquisite durante la fase di registrazione, a partire dalla data di pubblicazione del bando (1 dicembre 2011) e fino alle ore 12.00 del sessantesimo giorno dalla data di pubblicazione sarà possibile compilare il modello di formulario telematico tramite accesso al sito www.basilicatanet.it.

Alle domande che risulteranno candidabili sulla base dei dati dichiarati, sarà assegnato automaticamente un numero identificativo.

I candidati dovranno, altresi’, far pervenire anche mediante consegna a mano “Regione Basilicata - Dipartimento Formazione, Lavoro, Cultura e Sport ”- Ufficio Sistema scolastico Universitario e Competitività delle Imprese - Via Vincenzo Verrastro 8 – 85100 POTENZA la ”Dichiarazione Unica” in formato cartaceo, consistente nella stampa della domanda generata in carta semplice dal sistema telematico, debitamente sottoscritta dal richiedente contenente la richiesta di contributi e la dichiarazione sostitutiva, resa ai sensi degli articoli 46 e 47 D.P.R. 445/2000, firmata dal candidato. La mancata sottoscrizione della domanda è motivo di esclusione della candidatura.

La domanda in busta chiusa deve essere inviata a: REGIONE BASILICATA – Dipartimento Formazione, Lavoro, Cultura e Sport - Via Vincenzo Verrastro, 8 – 85100 – Potenza.

Il candidato deve scrivere sulla busta, oltre l’indirizzo anche la frase seguente: “Contributi - dottorati di ricerca - anno accademico 2010-2011”

La domanda deve pervenire al Dipartimento Formazione, Lavoro, Cultura e Sport - Via Vincenzo Verrastro, 8 – 85100 – Potenza entro il sessantesimo giorno successivo a quello di pubblicazione del bando nel Bollettino Ufficiale della Regione Basilicata.

Se inviata a mezzo postale (pubblico o privato) deve pervenire entro lo stesso termine indicato al Dipartimento Formazione, Lavoro, Cultura e Sport - Via Vincenzo Verrastro, 8 – 85100 – Potenza. Non fa fede il timbro postale di spedizione. Se il sessantesimo giorno coincide con un sabato o con un giorno festivo, la data utile per la ricezione sarà quella del giorno lavorativo successivo.

L'Amministrazione non assume alcuna responsabilità per eventuali disguidi o ritardi postali o comunque imputabili a fatto di terzi, a caso fortuito o forza maggiore.

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.