Basilicata: aiuti per la mobilità transnazionale di soggetti portatori di idee imprenditoriali

Data chiusura
30 Ago 2012
Agevolazione
Regionale
Stanziamento
€ 200.000
Soggetto gestore
Regione Basilicata

Descrizione

Bando per la concessione di agevolazioni finalizzate a favorire la mobilità transnazionale dei lucani portatori di idee imprenditoriali, cofinanziato dal Fondo Sociale Europeo a valere sull'asse V del POR.

Con il presente Avviso si intende promuovere l’imprenditorialità sul territorio regionale attraverso l’offerta, per soggetti portatori di idee imprenditoriali, di un'esperienza conoscitiva e di apprendimento, da svolgersi nei Paesi appartenenti all’Unione europea escluso l’Italia, tramite l’attivazione di esperienze di mobilità transnazionale che, privilegiando la dimensione europea della conoscenza, favoriscano l’apprendimento nonché lo sviluppo di relazioni e contatti economici e commerciali con realtà estere interessanti ai fini della idea imprenditoriale di cui il potenziale destinatario è portatore.

Sono finanziabili Borse per la mobilità transnazionale per una durata da 1 a 6 mesi ciascuna con l’obiettivo di costruire o rafforzare le competenze imprenditoriali dei potenziali destinatari. Tali borse dovranno essere utilizzate per stage internazionali che prevedano la mobilità verso Paesi dell’Unione europea da parte di potenziali imprenditori e neo-imprenditori interessati a realizzare o migliorare iniziative imprenditoriali sul territorio regionale.

Destinatari del bando sono soggetti portatori di una idea imprenditoriale. Nello specifico essi devono trovarsi in una delle seguenti condizioni:

  • occupati;
  • disoccupati/inoccupati;
  • imprenditori e lavoratori autonomi che, alla data di pubblicazione del presente Avviso, esercitino tale attività da non più di 3 anni.

Tali soggetti devono:

  • essere residenti nella Regione Basilicata;
  • essere in possesso almeno del Diploma di Scuola Secondaria Superiore;
  • avere una buona conoscenza (livello B1 – Threshold (Soglia) del "Quadro comune europeo di riferimento per le lingue" (QCER), elaborato dal Consiglio d'Europa nel 2001) della lingua inglese, ovvero della lingua francese o spagnola o tedesca solo nel caso in cui una di queste tre lingue coincida con quella del Paese presso cui il Soggetto Ospitante è localizzato. Tale conoscenza sarà verificata dall’Organismo di Supporto, di cui al successivo Art. 6, attraverso una prova di verifica a seguito della quale sarà rilasciata opportuna attestazione.

Lo stage internazionale dovrà essere svolto presso un Soggetto Ospitante che potrà essere:

  • impresa con almeno un’unità operativa localizzata in uno dei Paesi dell’Unione europea escluso l’Italia;
  • istituto di ricerca, agenzia di ricerca, centro di ricerca, parco scientifico, incubatore di impresa, siano essi pubblici o privati, con sede legale o operativa in uno dei Paesi dell’Unione europea escluso l’Italia.

Beneficiari e Finalitá

Beneficiari
Privato
Dimensione Beneficiari
Non Applicabile
Settore
Tutti tranne Pesca e Affari marittimi e Pubblica Amministrazione
Finalita'
Formazione, Sociale - Cooperazione
Ubicazione Investimento
Regione:
  • Basilicata

Incentivi e Spese

Tipologia agevolazione
Premi e Borse

Agli stagisti sarà riconosciuta una borsa di mobilità mensile di 1.500 euro, per un periodo massimo di 6 mensilità, comprensiva di tutte le spese legate alla attuazione dell’azione, degli oneri fiscali e di tutti gli altri oneri previsti dalla normativa in vigore.

La sottoscrizione dell’atto di accettazione della Borsa di Mobilità non costituisce l’istaurazione di rapporto di lavoro.

Tempistica investimento

Il dossier di candidatura, a pena di irricevibilità, dovrà essere fatto pervenire, in busta chiusa, al seguente indirizzo: “Regione Basilicata – Dipartimento Formazione, Lavoro, Cultura e Sport – Via V. Verrastro n. 8 – 85100 Potenza”, entro le ore 12,00 del 30 agosto 2012.

La Regione Basilicata non assume alcuna responsabilità per eventuali disguidi postali o comunque imputabili a fatto di terzi, a caso fortuito o a forza maggiore, né per la mancata ricezione di comunicazioni dipendente da inesatta indicazione del recapito da parte del richiedente, ovvero da mancata o tardiva comunicazione del cambiamento dell’indirizzo indicato nella domanda di finanziamento.

Sulla busta deve essere apposta la seguente dicitura: “P.O. FSE Basilicata 2007/2013 Avviso per la Mobilità transnazionale”.

La busta dovrà contenere oltre alla documentazione sopra elencata in formato cartaceo anche la sua riproduzione su supporto informatico.

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.