Lazio: bando Voucher per l'alta formazione - POR 2007-2013 FSE

Data apertura
31 Lug 2012
Data chiusura
21 Set 2012
Agevolazione
Regionale
Stanziamento
€ 1.000.000
Soggetto gestore
Regione Lazio

Descrizione

Avviso per la Concessione di Voucher sul Catalogo Interregionale dell'Alta Formazione, a valere sul POR LAZIO FSE 2007-2013, Asse V Transnazionalità e Interregionalità, obiettivo specifico m), esercizio finanziario 2012.

Con Determinazione n. B01065 del 21 marzo 2013, sono stati approvati gli scorrimenti delle graduatorie per la richiesta dei voucher inerenti il bando "Avviso per la Concessione di Voucher sul Catalogo Interregionale dell'Alta Formazione".

Il Catalogo Interregionale dell’Alta Formazione ha la finalità di stimolare l’accesso alla formazione lungo tutto l’arco della vita in un’ottica di aggiornamento costante e specializzazione delle persone al fine di aumentarne l’occupabilità e l’adattabilità.

In particolare, tenuto conto della situazione economica e produttiva, con il presente avviso si intende favorire l’accesso a percorsi formativi finalizzati all’inserimento, al reinserimento lavorativo e alla permanenza nel mercato del lavoro, nonché andare incontro alla domanda di mobilità interregionale, valorizzando le scelte individuali e rispondendo alle aspettative delle persone.

Possono presentare domanda per l'assegnazione di un voucher le persone che, alla data di presentazione della domanda, abbiano residenza in regione e siano:

  • Disoccupati e inoccupati in possesso di un titolo di laurea (vecchio o nuovo ordinamento) purché rilasciato da:
    - Atenei italiani; Istituti Speciali Universitari; Scuole Superiori per mediatori linguistici; Istituti di specializzazione in psicoterapia; Istituzioni di alta formazione artistica, musicale e coreutica (Legge 508/1999); tutti riconosciuti dal Ministero dell’Università e della Ricerca;
    - oppure Atenei stranieri ma con titolo di studio già riconosciuto da un’autorità italiana competente ai fini dell’esercizio di un’attività professionale regolamentata o ai fini dell’ammissione ad un corso di studio universitario di livello superiore al primo;
  • Occupati, o persone in CIGO, CIGS o mobilità, purché in possesso almeno di un diploma di scuola secondaria superiore.

I percorsi formativi per i quali si può richiedere l’assegnazione del voucher sono tassativamente quelli previsti all’interno del Catalogo Interregionale dell’Alta Formazione, disponibile su internet all’indirizzo www.altaformazioneinrete.it.

Le risorse a disposizione ammontano a 1 milione di euro.

La Regione Lazio, al fine di incentivare la formazione in altri contesti territoriali, siano essi nazionali che internazionali, inserisce una quota pari ad € 100.000 per l’indennità di frequenza in mobilità sul territorio nazionale o internazionale. L’importo è a valere sull’asse V del P.O. FSE 2007/2013.

Beneficiari e Finalitá

Beneficiari
Privato
Dimensione Beneficiari
Non Applicabile
Settore
Sociale - No Profit - Altro
Finalita'
Formazione, Sociale - Cooperazione
Ubicazione Investimento
Regione:
  • Lazio

Incentivi e Spese

Tipologia agevolazione
Contributo

Con il termine voucher si fa riferimento ad un’agevolazione finanziaria erogata per l’accesso ai corsi di alta formazione specificamente indicati e disciplinati nell’apposito Catalogo interregionale on-line, disponibile sul sito internet all’indirizzo www.altaformazioneinrete.it.

Il voucher è assegnato alla singola persona e riguarda la copertura – anche parziale - delle spese di iscrizione al corso e il rimborso delle altre spese sostenute dal beneficiario connesse alla frequenza del percorso formativo.

Il finanziamento attraverso il voucher riconoscibile all’utente è pari a un valore massimo di € 6.000, ovvero a un parametro massimo di costo pari a 25 euro l’ora, fatto salvo il cofinanziamento privato richiesto legato alle fasce di reddito sotto riportate.

Qualora il costo del corso prescelto sia superiore a € 6.000 la quota eccedente sarà a intero carico dell’utente, indipendentemente dal livello di reddito ISEE familiare 2011 posseduto.

E’ richiesto un cofinanziamento privato a carico dell’utente assegnatario del voucher, secondo le seguenti modalità:

  • gli utenti che hanno un reddito ISEE familiare 2011 (riferito al periodo di imposta 2010) pari o inferiore a € 16.000 hanno diritto all’intero importo del voucher;
  • agli utenti che hanno un reddito ISEE familiare 2011 che va da € 16.001 a € 20.000 è richiesto un cofinanziamento privato pari al 10% del valore massimo riconoscibile del voucher (€ 6.000);
  • agli utenti che hanno un reddito ISEE familiare 2011 che va da € 20.001 a € 25.000 è richiesto un cofinanziamento privato pari al 15% del valore massimo riconoscibile del voucher (€ 6.000);
  • agli utenti che hanno un reddito ISEE familiare 2011 che va da € 25.001 a € 32.000 è richiesto un cofinanziamento privato pari al 20% del valore massimo riconoscibile del voucher (€ 6.000);
  • agli utenti che hanno un reddito ISEE familiare 2011 oltre € 32.001 è richiesto un cofinanziamento privato pari al 25% del valore massimo riconoscibile del voucher (€ 6.000).

Le spese riconosciute dall’amministrazione regionale al beneficiario di voucher, sempre riferibili all’indennità di mobilità, sono le seguenti:

  • Vitto;
  • Alloggio;
  • Trasferimenti.

Tempistica investimento

Coloro che sono in possesso dei requisiti richiesti dal bando dovranno obbligatoriamente a pena di esclusione:

  • registrarsi al portale del Catalogo all’indirizzo www.altaformazioneinrete.it (ad eccezione dei soggetti che abbiano già presentato domanda nella precedente edizione 2011, i quali dovranno utilizzare le credenziali di accesso già ottenute in quell’ambito);
  • compilare online la domanda di assegnazione del voucher, a partire dalle ore 9:00 del giorno 31 luglio 2012 ed entro le ore 18:00 del giorno 21 settembre 2012;
  • stampare la domanda compilata online, firmarla, allegare fotocopia semplice di documento di identità valido e copia attestazione reddito ISEE con riferimento alla dichiarazione dei redditi 2012, periodo di imposta 2011. Tale attestazione non è rilevante ai fini dell’ammissibilità della domanda ma per l’assegnazione del punteggio previsto dal criterio di valutazione “Indicatore di reddito ISEE”; l’assenza di attestazione sarà commisurata ad indicatore > 32.000 e darà punteggio 0;
  • fare pervenire la domanda stampata (in regola con le norme sul bollo) alla Regione Lazio. entro le ore 12 del giorno 26 settembre 2012.

Si precisa che è OBBLIGATORIO, A PENA DI ESCLUSIONE, far pervenire la domanda in formato cartaceo STAMPATA da file .pdf, elaborato dal sistema, alla Regione Lazio – Direzione Regionale Politiche per il Lavoro e sistemi per l’Orientamento e la Formazione Area Programmazione Interventi; Via R. Raimondi Garibaldi 7 – 00145 Roma. Nella busta si dovrà leggere chiaramente “Catalogo interregionale dell’alta formazione (IV edizione)”.

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.