Basilicata: Voucher per l'alta formazione

Data chiusura
21 Set 2012
Agevolazione
Regionale
Stanziamento
€ 1.500.000
Soggetto gestore
Regione Basilicata

Descrizione

Avviso Pubblico per la concessione di voucher sul catalogo interregionale dell’alta formazione - IV Annualità (2012).

Il Catalogo Interregionale dell’Alta Formazione ha la finalità di stimolare l’accesso alla formazione lungo tutto l’arco della vita in un’ottica di aggiornamento costante e specializzazione delle persone al fine di aumentarne l’occupabilità e l’adattabilità. In particolare, tenuto conto della situazione economica e produttiva, con l'avviso s’intende favorire l’accesso a percorsi formativi finalizzati all’inserimento, al reinserimento lavorativo e alla permanenza nel mercato del lavoro, nonché andare incontro alla domanda di mobilità interregionale, valorizzando le scelte individuali e rispondendo alle aspettative delle persone.

La Regione Basilicata favorisce e promuove l’accesso a percorsi di Alta Formazione da parte di giovani e adulti residenti in Basilicata e da parte delle categorie di cui alla legge regionale 3 maggio 2002 n. 16, attraverso l’erogazione e l’assegnazione di assegni formativi (voucher) nonché di contributi per le spese di soggiorno presso le sedi di svolgimento dei percorsi di Alta Formazione, Master/Corsi di specializzazione, in rapporto all’indicatore ISEE del nucleo familiare, definendone i requisiti e le modalità per l’assegnazione.

Beneficiari

Possono presentare domanda per l'assegnazione di un voucher le persone che, alla data di presentazione della domanda, abbiano residenza in uno dei comuni della Basilicata o che rientrino nelle categorie di cui alla legge regionale 3 maggio 2002 n. 16 e siano:

  • Laureati (occupati, inoccupati, disoccupati, in mobilità) in possesso di un titolo rilasciato da:
    o Atenei italiani; Istituti Speciali Universitari; Scuole Superiori per mediatori linguistici; Istituti di specializzazione in psicoterapia; Istituzioni di alta formazione artistica, musicale e coreutica (Legge 508/1999); tutti riconosciuti dal Ministero dell’Università e della Ricerca;
    o oppure Atenei stranieri ma con titolo di studio già riconosciuto da un’autorità italiana competente ai fini dell’esercizio di un’attività professionale regolamentata o ai fini dell’ammissione ad un corso di studio universitario di livello superiore al primo;
  • Occupati, o persone in CIGO, CIGS, purché in possesso almeno di un diploma di scuola secondaria superiore.

La dotazione finanziaria complessiva del presente avviso per la concessione di voucher è di € 1.500.000 a valere sull’asse V “Trasnazionalità e Interregionalità” del P.O. Basilicata FSE 2007/2013.

Beneficiari e Finalitá

Beneficiari
Privato
Dimensione Beneficiari
Non Applicabile
Settore
Sociale - No Profit - Altro
Finalita'
Formazione
Ubicazione Investimento
Regione:
  • Basilicata

Incentivi e Spese

Tipologia agevolazione
Contributo

Con il termine voucher si fa riferimento ad un’agevolazione finanziaria erogata per l’accesso ai corsi di alta formazione specificamente indicati e disciplinati nell’apposito Catalogo interregionale on-line, disponibile sul sito internet all’indirizzo www.altaformazioneinrete.it.

I rapporti tra il beneficiario del voucher e l’Organismo di formazione (OdF) hanno natura privatistica: la Regione Basilicata, fatte salve le regole inderogabili stabilite in ordine alla riconoscibilità del voucher e alla sua liquidazione, è parte terza rispetto alle obbligazioni reciprocamente assunte dalle parti.

Il voucher è assegnato alla singola persona e riguarda la copertura – anche parziale - delle spese di iscrizione e partecipazione al corso dal beneficiario connesse alla frequenza del percorso formativo.

Rispetto alle spese di iscrizione il voucher ha un valore massimo non superiore a 25 euro l’ora per destinatario. In ogni caso, l’importo complessivo del voucher non potrà superare il 90% del costo complessivo individuale e, comunque, fino a una concorrenza pubblica massima di euro 6.000.

La quota restante è a carico del partecipante. Per i beneficiari occupati è ammessa la compartecipazione (totale o parziale) nel pagamento della quota a carico del partecipante da parte del datore di lavoro.

Il presente contributo non è compatibile con altri tipi di cofinanziamento, quali borse di studio, rimborsi spese, ecc. erogati da soggetti diversi, con particolare riferimento all’ente di formazione e/o sue strutture collegate.

Al fine di rimuovere gli ostacoli alla partecipazione delle persone residenti in località diverse da quella di svolgimento dei corsi, la Regione concede oltre al voucher per la partecipazione al corso, un contributo forfetario per le spese di soggiorno dei partecipanti fino ad un massimo di 200 giorni di frequenza, così ripartito:

  • € 30 per ogni giornata di effettiva frequenza per coloro che risiedono in località, la cui distanza, di sola andata, tra “il Comune di residenza e il Comune di localizzazione/sede di svolgimento del master/corsi di specializzazione del corso”, è superiore a 100 km;
  • € 20 per ogni giornata di effettiva frequenza per coloro che risiedono in località, la cui distanza, di sola andata, tra “il Comune di residenza e il Comune di localizzazione/sede di svolgimento del master/corsi di specializzazione del corso”, è compresa tra 50 e 100 km;
  • € 10 per ogni giornata di effettiva frequenza per coloro che risiedono in località, la cui distanza, di sola andata, tra “il Comune di residenza e il Comune di localizzazione/sede di svolgimento del master/corsi di specializzazione del corso”, è inferiore a 50 km e superiore a 10 km.

Tempistica investimento

I percorsi formativi per i quali si può richiedere l’assegnazione del voucher sono tassativamente quelli previsti all’interno del Catalogo Interregionale dell’Alta Formazione, disponibile su internet all’indirizzo www.altaformazioneinrete.it.

La data di avvio del corso sarà indicata dall’ente di formazione nel portale e la stessa non potrà essere successiva al 30 Aprile 2013.

Coloro che sono in possesso dei requisiti dovranno obbligatoriamente a pena di esclusione:

  • registrarsi al portale del Catalogo (ad eccezione dei soggetti che abbiano già presentato domanda nella precedente edizione 2011, i quali dovranno utilizzare le credenziali di accesso già ottenute in quell’ambito);
  • compilare online la domanda di assegnazione del voucher entro le ore 18:00 del giorno 21 settembre 2012;
  • stampare la domanda compilata online, firmarla, allegare fotocopia semplice di documento di identità valido e copia attestazione reddito ISEE con riferimento alla dichiarazione dei redditi 2012, periodo imposta 2011;
  • fare pervenire la domanda stampata alla Regione Basilicata, Dipartimento Formazione, Lavoro, Cultura e Sport, Ufficio Sistema Scolastico, Universitario e Competitività delle Imprese, via Vincenzo Verrastro, 8, 85100 Potenza.

La mancata sottoscrizione della richiesta di assegno formativo (voucher) , nonché della scheda beneficiari è motivo di esclusione della candidatura.

Si precisa che è obbligatorio, a pena di esclusione, far pervenire la domanda in formato cartacea stampata da file .pdf elaborato dal sistema e che è possibile:

  • consegnarla a mano, entro le ore 13.00 del giorno 24 settembre 2012, esclusivamente presso l’ufficio protocollo del Dipartimento Formazione Lavoro Cultura e Sport della Regione Basilicata via Vincenzo Verrastro, 8, 85100 Potenza;
  • consegna a mezzo corriere: anche in questo caso la domanda dovrà pervenire entro le ore 13.00 del giorno 24 settembre 2012 esclusivamente presso l’ufficio Protocollo del Dipartimento Formazione Lavoro Cultura e Sport della Regione Basilicata via Vincenzo Verrastro, 8, 85100 Potenza;
  • a mezzo servizio postale: resta fermo il termine perentorio delle ore 13.00 del giorno 24 settembre 2012 entro cui la domanda deve pervenire esclusivamente presso l’ufficio Protocollo del Dipartimento Formazione Lavoro Cultura e Sport della Regione Basilicata via Vincenzo Verrastro, 8, 85100 Potenza. In caso di consegna/ricezione della domanda presso altre strutture regionali seppur nel termine sopra previsto, faranno fede esclusivamente la data e il numero progressivo apposti dall’Ufficio Protocollo del Dipartimento Formazione Lavoro Cultura e Sport ai fini della valida presentazione dell’istanza.

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.