Friuli Venezia Giulia: sostegno a laureati disoccupati interessati a realizzare corsi di studio all’estero

Data apertura
04 Feb 2013
Data chiusura
25 Nov 2013
Agevolazione
Regionale
Stanziamento
€ 236.000
Soggetto gestore
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia

Descrizione

Bando per la concessione di sostegni finanziari per laureati disoccupati interessati a realizzare corsi di studio all’estero.

Il bando si rivolge a laureati disoccupati, residenti o domiciliati in Friuli Venezia Giulia, interessati a partecipare ad un periodo di studio post-lauream all’estero presso realtà di studi di eccellenza quali Università o altre istituzioni formative erogatrici di percorsi di alta formazione localizzate nei paesi dell’Unione europea e in quelli e in quelli aderenti all’Associazione europea per il Libero Scambio (Islanda, Liechtenstein, Norvegia, Svizzera).

Possono beneficiare del finanziamento i laureati, di età compresa tra i 21 e 64 anni compiuti, in possesso dei seguenti requisiti:

a) possesso di almeno uno dei seguenti titoli di studio all’atto della presentazione della domanda:

  • Diploma di Laurea di cui all’ordinamento preesistente al D.M. del Ministero dell’Università e della Ricerca scientifica e tecnologica 3 novembre 1999, n. 509 (Vecchio Ordinamento);
  • Diploma Universitario o Diplomi delle Scuole Dirette a Fini Speciali di durata triennale riconosciuti equipollenti (ex art. 17, legge 240/2010);
  • Laurea triennale di cui all’ordinamento introdotto dal D.M. del Ministero dell’Università e della Ricerca scientifica e tecnologica 3 novembre 1999, n. 509 e s.m.i. o D.M. 22 ottobre 2004, n. 270 (Nuovo Ordinamento);

Sono ammissibili candidati in possesso di un titolo straniero che hanno ottenuto l’equipollenza, ovvero l’equivalenza, ai titoli di cui sopra, nonché coloro che presentano dichiarazione di valore dello stesso rilasciata dalle competenti autorità.

b) conoscenza della lingua straniera del paese di destinazione, ovvero della lingua veicolare ammessa dall’Istituzione estera. La conoscenza della lingua deve essere equiparata al livello B2 del “Quadro comune europeo di riferimento per la conoscenza delle lingue” messo a punto dal Consiglio d’Europa;
c) essere residente o domiciliato sul territorio della Regione Friuli Venezia Giulia all’atto della presentazione della domanda;
d) risultare disoccupato alla data di avvio del progetto e per tutta la durata dello stesso, pena decadenza del sostegno finanziario. Ai fini dell'avviso, per quanto concerne la definizione di disoccupato, valgono le disposizioni di cui al Regolamento emanato con DPReg. 227 del 25/07/2006; in particolare, ai fini dell’attuazione delle operazioni del progetto S.H.A.R.M., lo stato di disoccupazione è la condizione del soggetto che non è impegnato in alcuna attività lavorativa. Tale condizione si verifica quando non sussiste alcun rapporto di lavoro subordinato o parasubordinato o alcuna attività di lavoro autonomo o d’impresa, fatta eccezione per lo svolgimento di attività lavorativa dalla quale consegua un reddito annuale non superiore al reddito minimo personale escluso da imposizione, così come determinato dalla normativa fiscale vigente. Il candidato può inoltre risultare “non occupato” – soggetti privi di lavoro che non intendono usufruire dei servizi erogati dai Centri per l’Impiego – o “inoccupato” – soggetti privi di lavoro che non hanno mai svolto attività lavorativa.

Sono ammissibili le domande relative alla frequenza di percorsi formativi della durata minima di 3 giorni e massima di 24 mesi, con avvio non antecedente all’emanazione del bando, con il vincolo di portare a conclusione il percorso formativo obbligatoriamente entro e non oltre il termine perentorio del 31 dicembre 2014.

Sono ammissibili le doma
nde relative alla frequenza di percorsi formativi erogati da Università o altri Istituti di Formazione Superiore. In particolare sono ammissibili corsi post lauream (quali master di I e II livello), ma non i corsi di laurea di II livello (laurea magistrale); è ammissibile l’iscrizione a corsi di dottorato, anche a singoli anni degli stessi; sono ammissibili altre attività formative (conferenze, simposi, seminari, convegni, congressi, etc.), erogate da Università e Istituzioni formative estere.

Beneficiari e Finalitá

Beneficiari
Privato
Dimensione Beneficiari
Non Applicabile
Settore
Cultura, Sociale - No Profit - Altro
Finalita'
Formazione
Ubicazione Investimento
Regione:
  • Friuli-Venezia Giulia

Incentivi e Spese

Tipologia agevolazione
Contributo

È riconosciuto un sostegno finanziario per:

  • tassa/quota di iscrizione al percorso di studio all’estero per un valore pari all’85% della tassa/quota di iscrizione medesima. Il sostegno finanziario pubblico non può comunque essere superiore a euro 6.500;
  • spese relative alla mobilità del destinatario; ossia rimborso delle spese per trasporto, vitto e alloggio fino ad un massimo di euro 350 mensili. Il rimborso sarà riconosciuto a seguito di autocertificazione mensile prodotta dal destinatario sull’effettivo svolgimento dell’attività formativa e presentazione dei relativi documenti o pezze giustificative delle spese sostenute. In base al TUIR DPR n. 917 dd. 22.12.1986 artt. 50 (ex art. 47): redditi assimilati a quelli di lavoro dipendente; 51 (ex art. 48): determinazione del reddito di lavoro dipendente e 52 (ex 48 bis): determinazione dei redditi assimilati a quelli di lavoro dipendente, non è soggetto a tassazione il rimborso analitico delle spese documentate relative a vitto, alloggio, viaggio e trasporto. Nel caso in cui siano previsti dal programma didattico del corso interruzioni della durata pari o superiore ad un mese, tali mensilità vanno escluse dal finanziamento.

Il destinatario, all’atto della presentazione della domanda, dovrà indicare il costo della tassa/quota d’iscrizione prevista, la durata, il programma del corso, il numero di mensilità per le quali si richiede l’indennità.

Tempistica investimento

Per l’anno 2013, uno sportello informativo, presso l’Area Servizi alla Didattica, sarà operativo nei seguenti intervalli temporali:

  • dal 4 febbraio al 25 febbraio;
  • dal 6 maggio al 27 maggio;
  • dal 29 agosto al 19 settembre;
  • dal 4 novembre al 25 novembre.

Le aperture di sportello successive alla prima potranno essere soppresse per esaurimento anticipato delle risorse disponibili. Sul sito WEB http://www.uniud.it/didattica/servizi_studenti/borse_e_premi ne verrà data eventuale comunicazione.

L’ordine di consegna delle domande determina la priorità di accesso al sostegno finanziario, qualora il progetto sia ammissibile, in caso di parità di valutazione. La domanda e i relativi allegati possono essere spediti per posta, mediante raccomandata A/R, all’indirizzo:

Università degli studi di Udine – Ufficio Protocollo
Via Palladio 8 (Palazzo Florio)
33100 Udine.

Indicando sulla busta “Progetto: S.H.A.R.M. – Bando Corsi all’estero”

La domanda dovrà pervenire entro l’ultimo giorno utile di ciascuno sportello; non farà fede la data di
spedizione risultante dal timbro dell’ufficio postale accettante.

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.