Notizie

Cipe: 1,2 miliardi di euro in arrivo per l'e-government

Renato BrunettaSanità, scuola, giustizia, questi i settori strategici su cui si concentra il processo di innovazione digitale in atto nello scacchiere della pubblica amministrazione italiana. Ammontano a 1,2 miliardi di euro le risorse necessarie per poter garantire da qui al 2012 l’interconnessione fra le strutture sanitarie italiane, ma anche quella tra i tribunali o i collegamenti tra istituti scolastici e le università.

Veneto: 24 milioni di euro per l'edilizia scolastica

Scuole, Edolo, Val Camonica, foto di Lord Hidelan
Il nuovo piano per l’edilizia scolastica pensato per gli istituti superiori delle sette province venete è stato finanziato stamattina in sede di Giunta, su indicazione dell’assessore ai Lavori pubblici, Massimo Giorgetti, con un budget di 24 milioni di euro, di cui quattro per la provincia veronese.

Cipe: 4,2 miliardi per l'Abruzzo e via a due contratti di programma

 Ammontano a 4,2 miliardi le risorse complessive sbloccate oggi dal Cipe per la ricostruzione nei luoghi dell’Abruzzo colpiti dal terremoto. Di questi finanziamenti,  226 milioni saranno destinati all'edilizia scolastica nella regione. Nei giorni successivi alla conversione in legge del decreto legge, avvenuta lo scorso 23 giugno, Palazzo Chigi conferma l’erogazione dei contributi per i proprietari delle seconde case nei centri storici colpiti dal sisma, ma per questo provvedimento normativo si dovrà ancora attendere.

Opportunita' per il Mezzogiorno: un convegno sulla cooperazione territoriale

Logo FormezCari europei: l’unione fa la forza anche nella programmazione e nella gestione dei fondi comunitari. Il prossimo 19 giugno gli addetti ai lavori – ma non solo - si riuniranno a Roma per fare il punto sulla cooperazione territoriale europea, che si sta affermando come vero e proprio atout  per il Mezzogiorno. E’ questo l’intento di un’intera giornata di studio organizzata dal Formez, che si svolgerà presso la sede isituzionale della Provincia.

Imprese a conduzione familiare: arrivano i buoni lavoro

Uomini al lavoroDa Ferrero a Marcegaglia, da Fiat a Biagiotti, da Versace a Pininfarina, in Italia l’impresa è una questione di famiglia. Ma non serve scomodare le grandi dinastie. Secondo l’ultimo rapporto Istat sulla situazione economica del paese ci sono circa 4,5 milioni di imprese localizzate per lo più nel Nordovest (29,1 per cento) e nel Mezzogiorno (27,9).

Piemonte Fotovoltaico: promuovere l'uso delle energie rinnovabili

Logo Piemonte FotovoltaicoE' un progetto patrocinato dalla Regione che ha messo d'accordo le agenzie per l'energia di Torino, Cuneo, Vercellese e Valsesia per promuovere la realizzazione di sistemi fotovoltaici “chiavi in mano” capaci di produrre energia elettrica tramite la tecnologia solare ed utilizzare le tariffe incentivanti. Previste anche convenzioni con il sistema bancario per finanziare gli impianti.

Toscana: contributi per energie alternative e risparmio energetico

Energie rinnovabiliE' prossima la pubblicazione del bando che finanzierà progetti che prevedano la produzione di energia da fonti rinnovabili, il risparmio energetico, la cogenerazione o il teleriscaldamento. Beneficiari dei contributi saranno imprese, enti locali e Asl. I fondi stanziati sono pari a 29,2 milioni di euro e verranno erogati in due fasi: 21,7 milioni di euro fino al 30 settembre prossimo; 7,5 milioni nel periodo 1-31 gennaio 2010.

Emilia-Romagna: imminente un bando con 8 milioni di euro per il turismo

Turismo Emilia-RomagnaLa Regione pubblicherà prossimamente un bando rivolto ad imprese e ad enti del turismo per la riqualificazione delle strutture ricettive presenti sul territorio. Il fondo a disposizione è pari a 8.000.000 di euro ed è rivolto principalmente agli alberghi (il 75% delle risorse andrà ai privati), agli enti locali e ai servizi del turismo (25% al pubblico). 

Lazio: 60 milioni di euro per costruire nuove case popolari

Edilizia PopolareLa Giunta regionale ha stanziato 60 milioni di euro per realizzare 330 nuove case popolari a Roma e nelle altre Province e per terminare i lavori di altre 86 case. 27 milioni di euro serviranno per le opere di recupero edilizio mentre la restante parte è destinata alle Ater delle province per realizzare nuovi alloggi e chiudere i cantieri delle 86 case in costruzione.

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.