Notizie

Frodi fondi strutturali: in arrivo il Pubblico ministero unico europeo

kesslerVia al Pm unico europeo. E’ questa la novità che potrebbe arrivare dall’Ue nel giro di un paio d’anni. Allo scopo di vigilare sui reati che colpiscono direttamente il bilancio dell’Unione. Su tutti, quelli legati alle frodi sui fondi comunitari, che passerebbero così alla competenza di un ufficio di magistrati coordinati da Bruxelles. Una procura che dovrebbe essere modellata sull’esempio della nostra Direzione nazionale antimafia.

Aiuti alimentari: per il 2014-2020 la Commissione UE propone 2,5 miliardi di euro

Aiuti alimentariAnche nel 2013 oltre 18 milioni di indigenti potranno beneficiare del programma di aiuti alimentari, per cui il comitato di gestione delle Organizzazioni comuni dei mercati agricoli (Ocm) ha stanziato 500 milioni di euro. La decisione – approvata l’11 ottobre 2012 – è frutto di un lungo dibattito, che, entro la fine di ottobre vedrà nuove proposte per migliorare la gestione del programma. Tra le novità attese vi è il trasferimento degli aiuti dalla Politica agricola comune (Pac) alla Politica di coesione sociale.

Legge di stabilità 2012: taglio dell'Irpef, aumento dell'Iva, spending review, tobin tax

Legge di stabilità - foto di zak mc

Taglio di un punto delle aliquote Irpef, che da 1 gennaio 2013 passeranno dal 23 al 22% per lo scaglione fino a 15 mila euro, e dal 27 al 26% quella fino a 28mila euro. E aumento dell'Iva, a partire da luglio: dal al 10 all'11% e dal 21 al 22%. Questi i punti nevralgici della legge di stabilità 2012, al centro del 49esimo Consiglio dei Ministri del 9 ottobre. Cinque gli obiettivi principali: anzitutto, evitare l’aumento di due punti percentuali dell’Iva – che con questa legge viene dimezzato; incentivi per l’aumento della produttività; garanzie per gli esodati; copertura del quadro esigenziale dei ministeri per il 2013; pagamento degli arretrati delle Pubbliche aministrazioni.

Sisma Emilia: contributi alle imprese danneggiate

Sisma Emilia - foto di Piero Annoni - FotografoContributi a fondo perduto per le imprese danneggiate dal terremoto di maggio. Gli interventi, stabiliti con un'ordinanza del presidente della Regione Emilia-Romagna Vasco Errani, sono destinati alla riparazione, al ripristino, al miglioramento sismico e alla ricostruzione delle imprese e delle scorte distrutte e danneggiate, cercano di limitare i danni provocati dal terremoto alle attività produttive. Le domande per accedere ai contributi possono essere presentate a partire dal 28 ottobre 2012 e fino al 15 maggio 2013.

Ricerca: Bando ERC 2013 per progetti pioneristici e multidisciplinari

RicercaIncoraggiare nuove linee di ricerca riunendo ricercatori attivi in qualsiasi settore scientifico, tecnico e accademico. E’ questo l’obiettivo dell’ultimo invito a presentare proposte - ERC-2013-SyG-Synergy Grant – lanciato dall’European research council (Erc) nell’ambito del Programma Quadro per la ricerca (7PQ). Le risorse stanziate – 150 milioni di euro – serviranno a finanziare i progetti di piccoli gruppi di ricercatori negli Stati membri e nei Paesi associati, attraverso lo strumento delle “sovvenzioni di sinergia” (synergy grants).

La Commissione Ue: Industria 2015 deludente sotto il profilo delle spese

Antonio Tajani fonte CeIl nostro paese vanta il maggior numero di Pmi in Europa: 3,8 milioni, quasi il doppio della Germania, ma il nostro primato si ferma qui. Una costellazione che avrebbe potuto brillare nell'economia globale se fossero stati eliminati gli ostacoli che tutt'ora frenano la crescita. La fotografia dello scenario nostrano è offerta - assieme a quelle degli altri 26 paesi membri - all'interno dell'Industrial Performance Scoreboard, in occasione della presentazione delle linee guida per la reindustrializzazione dell'Europa: una vera "rivoluzione" nelle intenzioni del vicepresidente della Commissione, Antonio Tajani.

Bandi FER elettriche: al via incentivi per rinnovabili diverse dal fotovoltaico

Wind Energy - foto di Storm CryptAperti i termini per la partecipazione ai bandi FER (Fonte Energetiche Rinnovabili) elettriche destinati al finanziamento di interventi negli impianti per la produzione di energia da fonti rinnovabili diverse dal fotovoltaico. Lo ha annunciato il Gestore Servizi Elettrici (GSE), specificando che gli interessati avranno tempo per iscriversi fino al 6 dicembre 2012.

Toscana: Giovanisì, contributi per l'affitto

Home sweet home - foto di JasonBlaitUn aiuto per i giovani che vogliono mettere su casa. Dal 15 ottobre si apre la seconda tranche del bando del progetto Giovanisì "Contributo al pagamento del canone di locazione", un pacchetto di interventi promossi dalla Regione Toscana, per uno stanziamento complessivo di 45 milioni di euro nel triennio 2011-2013. Beneficiari dei contributi, i giovani fra i 25 e i 34 anni.

Basilicata-Veneto: partenariato per l'innovazione

HandshakePromuovere le innovazioni nel campo della sostenibilità ambientale, delle attività manifatturiere e dell’efficienza energetica, è quanto previsto dall'accordo firmato tra la Regione Basilicata e la Regione Veneto, un accordo di cooperazione per mettere in rete le aree di sviluppo industriale, gli enti di innovazione e ricerca e le reti di PMI con lo scambio di competenze e capacita' e di buone pratiche per progettare interventi pilota per lo sviluppo sostenibile e l'efficienza energetica.

Lombardia: Programma ASTER, nuove opportunita' per le imprese

ImpreseSi è conclusa con successo la prima fase del Programma ASTER, lanciato lo scorso febbraio dalla Regione con 5,5 milioni di euro per sostenere l’insediamento di nuove attività di impresa. Grazie al coinvolgimento di 12 province lombarde sono stati raccolti 21 progetti, attirando investimenti per quasi 140 milioni di euro, di cui 28 dagli enti locali e i rimanenti da privati. Le proposte selezionate accederanno ora alla seconda fase di co-finanziamento, accompagnata dalla sottoscrizione di Accordi di Sviluppo Territoriale.

Confidi: 250 milioni in più con le novità del decreto sviluppo 2.0

confidiNon si tratta di grandi numeri, ma di una nuova regola che, a costo zero, riuscirà a garantire un robusto pacchetto di credito extra alle imprese: secondo le prime stime, dovrebbe portare almeno 250 milioni di euro sul mercato. E’ questo, in sintesi, l’effetto dell’articolo 36 del nuovo decreto sviluppo, varato dal governo Monti appena la settimana scorsa. Un articolo che, di fatto, ripropone una norma già inserita nella Finanziaria 2008.

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.