Notizie

Innovazione nei servizi, le proposte di Confindustria per uscire dalla crisi

Antonio Tajani - Credit © European Union, 2012Potenziare i servizi e renderli innovativi: ecco la ricetta di Confindustria per far crescere l'Italia. Gli ingredienti principali sono tre: turismo, beni culturali e tecnologia, da unire a una politica in grado di coordinare i livelli regionale, nazionale ed europeo. "Puntare sull'innovazione e il know-how industriale, concentrando le risorse sulla ricerca e sui cluster tecnologici", questa la direzione indicata dal vicepresidente della Commissione europea Antonio Tajani, intervenuto al convegno organizzato a Roma da Confindustria Servizi innovativi.

Innovazione: Tajani presenta l'Alleanza delle industrie creative

Antonio Tajani - Credit © European Union, 2012Durante la sua partecipazione all’Innovation Festival di Milano, il vice presidente della Commissione europea Antonio Tajani ha annunciato il lancio della European Creative Industries Alliance (ECIA), un'iniziativa diretta a sostenere lo sviluppo delle industrie creative nell'Ue. Tra le realtà che prenderanno parte al progetto, l’Agenzia per l'innovazione del Lazio FI.LA.S, la provincia di Milano e la regione Puglia.

Unindustria e Intesa San Paolo presentano nuovi finanziamenti per 600 milioni di euro alle PMI laziali

Hands - foto di Teak SatoIn programma per il prossimo 22 febbraio, a Roma, la presentazione della nuovo accordo siglato da Unindustria - Unione degli Industriali e delle imprese di Roma, Frosinone, Rieti, Viterbo, e Intesa Sanpaolo, in attuazione di quello sottoscritto a livello nazionale dall’Istituto di credito con Confindustria Piccola Industria. "Obiettivo crescita. Impresa, banca, territorio", questo il tema dell'intesa, che vuol dire sostegno alle imprese nei loro percorsi di crescita e di rafforzamento del business attraverso l'ampliamento dell'offerta di servizi e prodotti. A tal fine si prevede un impegno di risorse pari a 600 milioni di euro per le imprese del territorio laziale.

Decreto legge 5-2012: le semplificazioni in gazzetta ufficiale

Emblem of the Italian Republic - immagine di FlankerDopo la firma del Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, è stato pubblicato in GURI il Decreto Legge n. 5 del 9 febbraio 2012 recante le Disposizioni urgenti in materia di semplificazione e di sviluppo. Da un lato, infatti, il provvedimento riduce gli oneri burocratici per cittadini e imprese; dall'altro, detta norme riguardanti l'agenda digitale e lo sviluppo dei settori della innovazione, ricerca e istruzione, turismo e infrastrutture energetiche, nonchè le fasce di popolazione in condizione di maggiore bisogno.

Decreto legge 1-2012: le liberalizzazioni in gazzetta ufficiale

Italy-Emblem - immagine di F l a n k e rDisposizioni urgenti per la concorrenza, lo sviluppo delle infrastrutture e la competitività. Questo il titolo del provvedimento licenziato dal Consiglio dei Ministri il 20 gennaio 2012 in materia di semplificazioni e liberalizzazioni. Il testo, composto da 98 articoli riguardanti misure per la concorrenza, le infrastrutture e l'Europa, dopo la firma del presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale, ed è entrato in vigore lo scorso 24 gennaio.

Legge 22 dicembre 2011, n. 214: la Manovra del governo Monti in Gazzetta Ufficiale

Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano - foto di DantaddConversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge del 6 dicembre 2011, n. 201, recante disposizioni urgenti per la crescita, l’equità e il consolidamento dei conti pubblici. Dopo il via libera di Camera e Senato, e la firma del Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, a partire da oggi, entrano in vigore le tanto discusse misure anti crisi del decreto "Salva Italia". Comincia, ora, la fase due del governo Monti, con il varo di provvedimenti finalizzati al rilancio della crescita del Paese.

Innovazione Amica dell'Ambiente: proclamati i vincitori dell'edizione 2011

Environment - foto di MPorciusCatoEnergie, agricoltura, mobilità e abitare. Queste le quattro categorie del premio 'Innovazione Amica dell'Ambiente 2011', nell'ambito delle quali sono stati designati i vincitori dell'edizione di quest'anno. Il riconoscimento nazionale, sostenuto da Legambiente, Regione Lombardia, fondazione Cariplo, Confindustria e Camera di Commercio di Milano e fondazione Symbola, è rivolto a imprese, pubblica amministrazione, centri di ricerca, liberi professionisti e associazioni di cittadini che abbiano introdotto innovazioni con ricadute positive in termini ambientali.

Pagina 3 di 6

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.