Notizie

Giordania, Fiera di Amman: iscrizione entro il 7 marzo

Sede IceLe imprese che intendono partecipare alla Fiera Project Near East 2009 di Amman hanno tempo fino al 7 marzo per inviare la propria candidatura all’ICE. Le atmosfere mediorientali di questa affascinante città, in cui Ridley Scott ha ambientato il suo ultimo film di  spionaggio con la celebrity Leonardo Di Caprio, faranno da cornice all’evento fieristico che si svolgerà dal 4 al 7 maggio 2009 in Giordania, presso l’Exhibition Park di Amman.

Intelligent Transport Systems: trasporti sicuri, sostenibili ed efficienti

Bitta ormeggioTrasporti ed infrastrutture: due settori che possono contribuire al superamento della crisi. Ne è convinto il Vice Presidente dell’esecutivo dell’Unione Europea e Commissario per i Trasporti, Antonio Tajani, a patto che si verifichino le condizioni di coordinamento e di sintonia tra i ventisette paesi membri. Tra le priorità del settore trasporti, su cui investire con maggiore impegno, ci sono gli Intelligent Transport Systems applicabili a qualunque tipo di trasporto (strada, rotaia, mare, spazio aereo).

UE: regioni in network per contrastare la crisi, il cambiamento climatico ed i problemi energetici

HubnerLe regioni europee devono "fare rete" per ottenere risultati con i problemi generati dalla crisi finanziaria, dai cambiamenti del clima ed energetici. Il Commissario europeo Danuta Hübner, responsabile per la politica regionale, aprirà lunedì 16 febbraio la conferenza annuale "Le regioni per il cambiamento economico", a cui parteciperanno più di 800 rappresentanti delle regioni europee per condividere idee e esporre il loro contributo alla competitività, alla crescita e all'occupazione.

Mercati finanziari: la BCE si candida per assumere la vigilanza europea

Credit © European Communities, 2009La Bce è pronta ad assumersi le responsabilita' che le istituzioni politiche europee vorranno assegnarle sul fronte della vigilanza. Una supervisione “macro”. Ad affermarlo, nel corso di un intervento all’Europarlamento di Bruxelles, è Lorenzo Bini Smaghi, membro del board della Banca centrale Europea, che ha sottolineato la necessità di una maggiore cooperazione e di un maggior coordinamento tra le varie autorità di vigilanza nazionali.

Imprese creditrici della P.A. per 70 miliardi di euro

BanconoteLe imprese battono cassa: ammonta a 70 miliardi di euro il credito delle aziende di servizi verso le pubbliche amministrazioni italiane. La stima è stata diffusa dal Taiis (Tavolo interassociativo imprese dei servizi), che ha presentato un esposto alla Commissione Europea sul ritardo nei pagamenti della PA. Di questi 70 miliardi, 30 riguardano il settore della sanità, in cui si registrano i ritardi più evidenti nei pagamenti. Ma la cifra potrebbe anche essere sottostimata rispetto alla realtà.

Decreto legge n. 5-2009: Misure urgenti a sostegno dei settori industriali in crisi

Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 34 del 11/02/2009 l'atteso decreto legge approvato dal Consiglio dei ministri nella riunione del 6 febbraio con i bonus per la rottamazione di auto, elettrodomestici ed immobili, nonché con incentivi per i distretti e le reti di imprese e per l'aggregazione delle aziende. Ridotte infine ulteriormente le aliquote per la rivalutazione agevolata degli immobili prevista nel decreto anticrisi (Dl 185/2008 convertito nella Legge n. 2/2009). Il testo è in vigore dalla data di pubblicazione (11/02/2009).

Protezionismo: convocato dalla presidenza ceca un summit straordinario dell'UE

La crisi economica incombente e il rischio di una tendenza al protezionismo economico che sta prendendo sempre più piede nell’Unione europea sono le questioni al centro del summit informale dell’Ue indetto dalla presidenza ceca per la fine di febbraio. A far nascere il bisogno di un incontro straordinario sono stati, chiarisce il primo ministro ceco Mirek Topolánek, le dichiarazioni e i passi di natura protezionista compiuti da alcuni leader dell’Ue, in particolare dal presidente francese Nicolas Sarkozy.

Pacchetto anti-crisi: il ventaglio dei commenti

Marcegaglia
Una raffica di dichiarazioni ha fatto seguito oggi al via libera del Consiglio dei ministri al pacchetto anti-crisi, incentrato sul rilancio del settore auto e dei consumi in generale. Nel pacchetto, oltre che eco-incentivi e proroga rottamazione, anche detrazioni sull'acquisto di elettrodomestici, moto e mobili.

Decreto legge con incentivi per auto, elettrodomestici e mobili

Copyright Bluescan sv.wikiIl governo stamane ha varato un provvedimento che vale oltre 2mld di euro a sostegno del settore auto e che prevede sconti fiscali per elettrodomestici e mobili. Alcune fonti rivelano anche che sarebbero in arrivo 450 milioni di euro per il Fondo nazionale di garanzia per le Pmi (AdnKronos). Il bonus rottamazione auto può arrivare fino a 4.000 euro per i veicoli a Gpl, metano, idrogeno ed elettrici. Per i motoveicoli il bonus rottamazione sarà di 500 euro e di 2.500 euro anche per i veicoli commerciali leggeri. Per le imprese è introdotta la fiscalità di distretto ed è stata abbassata l'imposta sostitutiva per la rivalutazione degli immobili.

Campania: la Giunta paga le spese regionali e vara misure anticrisi

La Giunta regionale ha varato alcune misure anticrisi che dovrebbero immettere circa due miliardi e mezzo di euro di liquidità nel  sistema Campania e che prevedono contributi a favore dei lavoratori stabili e precari, per il risanamento delle imprese, nonché interventi per il reddito di cittadinanza, per l'assistenza agli anziani e asili e, infine, bandi per edilizia scolastica e comuni. Solo i mandati di pagamento delle spese regionali bloccati nel secondo semestre del 2008 sarebbero di 1.400mln di euro.

Energia: riesame strategico della politica europea

EolicoIl Parlamento Europeo, approvando a larga maggioranza la relazione di Anne LAPERROUZE  sul riesame strategico della politica energetico, intende sostenere la realizzazione delle interconnessioni energetiche, di rigassificatori, di grandi investimenti infrastrutturali, una rete energetica comune, piani anticrisi e più intense relazioni col Mediterraneo e la Russia. Sostiene anche l'importanza di un uso sicuro del nucleare, del risparmio energetico e dell'uso di fonti rinnovabili, sopratutto per contrastare l'aumento dei consumi: l'Unione importa oggi il 50% dell'energia che consuma, che potrebbe diventare il 70% nel 2030.

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.