Notizie

Ue-Marocco: Tajani firma accordi per cooperazione e sviluppo investimenti

Saad-Eddine El Othmani, Moroccan Minister for Foreign Affairs and Cooperation and Antonio Tajani - Credit © European Union, 2012Promuovere l'internazionalizzazione delle imprese Ue nell'area centrale del Mediterraneo e snellire la burocrazia che frena l'attività delle aziende europee in Marocco. Sono questi alcuni degli obiettivi alla base degli accordi firmati ieri a Rabat, sede del governo marocchino, dal vicepresidente della Commissione europea e responsabile per l'Industria e l'imprenditoria Antonio Tajani.

Commercio: Italia, numero uno per scambi nel Mediterraneo

MediterraneoL’Italia è il primo partner commerciale dell’Area Med. Lo rivela il Rapporto 2012 sulle relazioni economiche tra l'Italia e l'Area Med stilato da Studi e ricerche per il Mezzogiorno (Srm). Secondo le stime nel 2014 il valore degli scambi commerciali italiani crescerà fino a 74 miliardi di euro, il 28% rispetto al 2011. Nonostante il rallentamento del al 2010 (-10%), nel 2011 il valore degli scambi tra Italia e i paesi dell'Area Med ha raggiunto i 57,7 miliardi di euro, superando altri paesi europei come la Germania (56,6 miliardi di euro) e la Francia (46,8 miliardi di euro).

Intese Italia-Algeria su energia e trasporti

Binari ferroviari - foto di Jekkone"Gli accordi di partenariato firmati oggi non hanno precedenti con nessun altro Paese e aprono una strada nuova a beneficio dell'economia italiana". Così il presidente del Consiglio Mario Monti ha commentato il vertice italo-algerino, cui ha partecipato con i ministri degli Esteri, dello Sviluppo economico, della Difesa e dell'Interno - Giulio Terzi, Corrado Passera, Giampaolo Di Paola e Annamaria Cancellieri. Al centro dell'incontro, la realizzazione di un nuovo gasdotto, un piano per le energie rinnovabili e un accordo per potenziare i traffici marittimi tra i due paesi.

Da Ministero del Lavoro e Unioncamere i risultati del progetto Start it up

The world flag - Foto di Benek333Un esito positivo quello del progetto Start It Up, che mette insieme la promozione dello spirito imprenditoriale con la possibilità di una maggiore integrazione economica e sociale di persone provenienti da Paesi non appartenenti all'Unione europea, residenti in Italia e in possesso di regolare permesso di soggiorno. L'iniziativa - finanziata dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali e realizzata in collaborazione con Unioncamere - è nata per sostenere percorsi di crescita professionale e fornire competenze basilari per lo start-up di imprese o di lavoro autonomo.

Imprese: Confesercenti, imprenditori immigrati in crescita

Venditore immigratoGli immigrati resistono meglio alla crisi. Lo afferma uno studio condotto da Confesercenti - una delle principali associazioni delle imprese in Italia - che, nei primi nove mesi del 2012, ha registrato una crescita delle imprese individuali con titolari extra-Ue pari a 13.000 unità, mentre le altre attività sono scese di 24.500 unità. Il commercio – secondo lo studio – resta il settore dell’integrazione, con il 44% degli imprenditori immigrati e una forte concentrazione nel commercio ambulante (61%).

Biodiversita': la Convenzione Onu raddoppia le risorse per la tutela ambientale

green planet - foto di Peter E. Lee Un fondo da circa 12 miliardi di dollari per la protezione delle risorse naturali e degli ecosistemi del pianeta entro il 2015. E' quanto deciso nel corso dell'undicesima conferenza della Convenzione Onu sulla Biodiversità, che si è tenuta a Hyderabad, nell'India meridionale, alla presenza dei delegati di oltre 170 paesi. Si tratta di uno stanziamento doppio rispetto a quello speso per il periodo 2006-2010, a riprova che "la crisi non può fermare l'impegno ambientale".

Legge di Stabilita' 2012: risorse per Fondi multilaterali di sviluppo e Fondo globale per l'ambiente

Campo profughi - Credit © European Union, 2012Nel ddl Stabilità, varato dal Consiglio dei Ministri il 16 ottobre, arrivano i fondi per finanziare il contributo italiano alla ricostituzione dei Fondi multilaterali di sviluppo e del Fondo globale per l'ambiente: le risorse ammontano a 295 milioni di euro, per ciascuno degli anni dal 2012 al 2022. Il testo sarà sottoposto all'esame della Camera a partire dal 12 novembre.

Città e crescita sostenibile: al via il World Urban Forum

World urban forum 2012Pianificazione urbana, equità, produttività delle città e mobilità urbana. Saranno questi i temi principali della VI edizione del World Urban Forum, che quest’anno si svolgerà a Napoli dal 1° al 7 settembre. L’evento – organizzato dall’Agenzia Onu per gli insediamenti umani (UN-Habitat), governo italiano e regione Campania – intende far fronte ai problemi legati all’espansione dei centri urbani nel mondo.

Export: le imprese piemontesi partono per l’Africa

Luanda - foto di Erik Cleves KristensenPuntare sull’Africa per favorire la ripresa dell’economia. E' questo l’obiettivo portato avanti da Ceipiemonte - organismo regionale dedicato all’internazionalizzazione del territorio - attraverso una serie di iniziative promozionali in Angola, Marocco e Mozambico. Le attività rientrano nel programma strategico avviato da Ceipiemonte nel 2012 per rafforzare i rapporti economici delle imprese piemontesi nell’area nord-africana.

Spending Review: pubblicata la legge 135-2012, conversione del dl 95-2012

EuroIn Gazzetta Ufficiale la Legge di conversione n. 135-2012 del Decreto-legge 6 luglio maggio 2012, n. 95, recante disposizioni urgenti per la revisione della spesa pubblica con invarianza dei servizi ai cittadini. Il testo della cosiddetta Spending review, in vigore dal 15 agosto, presenta alcune modifiche rispetto a quello del Dl.

Spending review: il Decreto-Legge 6 luglio 2012, n. 95 in Gazzetta Ufficiale

Tagli - foto di _Pek_Disposizioni urgenti per la revisione della spesa pubblica con invarianza dei servizi ai cittadini in vigore dal 7 luglio. In seguito all'approvazione del Consiglio dei ministri, il Decreto-Legge cosiddetto 'Spending review 2' - per differenziarlo dal Dl 7 maggio 2012, n. 52 'Spending review', convertito nella Legge 6 luglio 2012, n. 94 - approda in Gazzetta Ufficiale.

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.