Bonus Capitalizzazione: i chiarimenti nella Circolare 53/E-2009 dell'Agenzia delle Entrate

EuroCon la Circolare n. 53/E del 21 dicembre 2009 l'Agenzia delle Entrate ha chiarito diversi aspetti della Esclusione da imposizione fiscale degli aumenti di capitale prevista dal Decreto-legge 78/2009 (convertito nella legge 102/2009) - Articolo 5, comma 3-ter. La norma prevede che "per gli aumenti di capitale di società di capitali o di persone di importo fino a 500.000 euro perfezionati da persone fisiche mediante conferimenti ai sensi degli articoli 2342 e 2464 del codice civile entro sei mesi dalla data di entrata in vigore della legge di conversione del presente decreto si presume un rendimento del 3 per cento annuo che viene escluso da imposizione fiscale per il periodo di imposta in corso alla data di perfezionamento dell’aumento di capitale e per i quattro periodi di imposta successivi".

Il riscatto delle donne sull'orlo di una crisi economica

ComeCopertina Libro trasformare una debolezza in un punto di forza, come fare della crisi economica un momento di riflessione costruttiva. Come risparmiare, razionalizzare e ripartire. S'intitola "Donne sull'orlo della crisi economica" questa interessante novità editoriale dedicata alle innumerevoli sfumature dell'universo femminile. Un saggio dalla lettura scorrevole e lineare scritto a quattro mani da Giada Vercelli e Monica D'Ascenzo,  giornaliste professioniste specializzate nel settore economico.  

Tempi stretti per gli investimenti della Tremonti-Ter

Orologio da tasca - foto di Roger McLassusLa detassazione Tremonti Ter è temporanea e scadrà il 30 giugno 2010 (anche se già si parla di prorogarla), ma la prima scadenza - per chi ha il bilancio e il periodo d'imposta coincidente con l'anno solare -  è il prossimo 31 dicembre 2009, che rappresenta il primo momento in cui è possibile beneficiare dell'agevolazione.

Tremonti-ter: gli investimenti ammissibili nei beni complessi

Tower Bridge Machinery - ArpingstoneLa circolare n. 44/E-2009 è intervenuta a definire meglio il perimetro dei macchinari e delle attrezzature ammessi all’agevolazione, che restano quelli indicati dall’art. 5 del D.L. 78/2009, ma con importanti aperture sui beni complessi e le componenti informatiche. Un’apertura a beni non compresi dalla legge potrebbe arrivare con approvazione dell’emendamento alla finanziaria 2010 che renderebbe agevolabili anche gli investimenti in immobili eseguiti fino al 31 dicembre 2011.

Tremonti-Ter: pubblicata la Circolare n. 44-E/2009 dell'Agenzia delle Entrate

Macchinari, foto di Rémi KauppNumerosi i chiarimenti nella circolare molto attesa da imprese e professionisti sulla "Detassazione degli investimenti in macchinari" prevista dall’articolo 5 del dl 78/2009, che consente di escludere dall’imposizione sul reddito d’impresa un importo pari al 50 per cento del valore degli investimenti in nuovi macchinari e in nuove apparecchiature compresi nella divisione 28 della tabella ATECO 2007. Le spese devono essere sostenute dal 1° luglio 2009 e fino al 30 giugno 2010.

Sicilia: la UE approva il regime del Credito di imposta per nuovi investimenti delle imprese

Commissione EuropeaLa Commissione europea ha autorizzato, sulla base delle norme sugli aiuti di Stato del trattato CE, un regime d’agevolazioni nella forma di crediti d’imposta destinato a sostenere investimenti elle imprese in Sicilia, che dovrebbe stimolare, secondo quanto previsto in uno studio a supporto del disegno di legge regionale che regolamenterà l'agevolazione, investimenti per circa 2,4 miliardi di euro fra il 2009 e il 2013.

Emendamento allo Scudo Fiscale, i tempi per la protezione e riepilogo norme e circolari

Flag of the Isle of ManCon l'approvazione del Senato passa ora all'esame della Camera l'emendamento Fleres allo Scudo fiscale, che prevede importanti novità: l'anticipo al 15 dicembre 2009 del termine di presentazione della dichiarazione riservata anziché al 15 aprile 2010, l'estensione della protezione ai reati tributari e alle violazioni contabili, nonché la possibilità per le imprese estere controllate ovvero collegate - di cui agli articoli 167 e 168 del decreto del Presidente della Repubblica del 22 dicembre 1986, n. 917 - di effettuare il rimpatrio o la regolarizzazione.

Difesa e sicurezza: in vigore la nuova direttiva sugli appalti

Ballistic Missile Defense System (BMDS) in EuropeAbbiamo due anni di tempo per adeguarci alla nuova direttiva europea sul cosiddetto “defence and security procurement”, entrata ufficialmente in vigore il 21 agosto 2009. Sia le amministrazioni appaltanti, che i fornitori saranno tenuti ad attenersi strettamente alle regole approvate, fermo restando che la sicurezza nazionale resta di esclusiva competenza di ciascuno Stato membro.

UE: una nuova strategia di lotta contro l'evasione e la frode fiscale

European Commission, foto di JLoganUna maggiore cooperazione tra le amministrazioni fiscali nel settore dell'imposta sul valore aggiunto è l'oggetto della proposta di revisione del regolamento adottato in questi giorni dalla Commissione europea. Punto cardine dell'iniziativa è la creazione di Eurofisc, una struttura operativa comune che  consentirà agli Stati membri di agire rapidamente nella lotta contro la frode transfrontaliera all'IVA (la cooperazione amministrativa in materia di IVA è disciplinata dal regolamento (CE) n. 1798/2003 del Consiglio).

Circolare 32/E-2009 Agenzia Entrate: cessione di energia da fonti rinnovabili agroforestali

Energia solareL'Agenzia delle Entrate, con la circolare 32/E, chiarisce alcuni aspetti fiscali relativi alla produzione e cessione di energia elettrica e calorica da fonti rinnovabili agroforestali e fotovoltaiche, nonché di carburanti e di prodotti chimici derivanti prevalentemente da prodotti del fondo, da parte degli imprenditori agricoli.

Premio nazionale La PA Che Si Vede: iscrizioni entro il 18 settembre

Logo La Pa che si vedeTutti pazzi per la tivvù. Le pubbliche amministrazioni sono sempre più attratte dal medium caldo per eccellenza, per dirla con il massmediologo Marshall McLuhan. Tanto da spingere il Formez - il centro studi e formazione della PA italiana – a monitorare gli strumenti di cui le amministrazioni centrali e locali italiane si avvalgono per comunicare con il cittadino.

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.