Riforma della Sanita': la via di fuga per gli USA

President Barack Obama, foto di Steve JurvetsonSicko. Il sistema sanitario americano è da tempo malato. Barack Obama  è impegnato in questi giorni a spiegare agli americani in che modo, nel breve periodo, coprirà i costi dell’imminente riforma della sanità e come quest’ultima contribuirà a salvare il sistema fiscale statunitense nel lungo periodo.

Contributi in regime De Minimis a 500mila euro con il DPCM 03-06-2009

 Dopo l'autorizzazione concessa a fine maggio da parte della Commissione Europea, è stato pubblicato il decreto della Presidenza del Consiglio dei Ministri del 3 giugno 2009 con le direttive per gli enti che intendono applicare il regime di aiuti di stato cosidetto "de minimis" secondo quanto stabilito a fine 2008 per fronteggiare la crisi economica con il Recovery Plan: invece di 200mila euro, le imprese potranno usufruire di contributi a fondo perduto fino a 500mila nel triennio 2008-2010.

Progetti per l'agricoltura biologica: bandi complessivi per 2,3 milioni di euro

Agricoltura biologicaAi blocchi di partenza i finanziamenti del ministero per le Politiche agricole alimentari e forestali per sostenere l’agricoltura biologica. Gli interventi finanziabili spaziano dalla progettazione dei prodotti alla formazione dei produttori, dalla promozione della qualità al miglioramento della logistica e al supporto degli operatori della filiera produttiva.

I costi ammissibili per il Bonus Ricerca secondo l'Agenzia delle Entrate

Attività di Ricerca e SviluppoCon Risoluzione n. 125/E del 6 Maggio 2009 l'Agenzia delle Entrate fornisce chiarimenti in merito ai costi ammissibili al Credito d’imposta per le attività di ricerca e sviluppo. La Risoluzione deriva dall'interpello di una società che chiede di sapere se, ai fini della determinzione del credito d’imposta, siano ammissibili i costi riguardanti il personale titolare di borsa di studio e il personale interinale, impiegato nei progetti di ricerca e sviluppo, il deposito del brevetto e il noleggio degli strumenti e attrezzature utilizzate nelle attività di ricerca.

I chiarimenti sul Bonus Ricerca nella Circolare 17/E-2009 dell'Agenzia Entrate

L'Agenzia delle Entrate ha pubblicato un documento in cui riepiloga quanto espresso nei dettati normativi del Credito d'imposta per le attività di ricerca e sviluppo e nelle precedenti circolari interpretative. I punti trattati riguardano la data di avvio del progetto di ricerca e la cumulabilità dell'agevolazione. Meno chiaro è come si utilizza il credito per chi ha avviato i progetti dal 29 novembre 2008; anzi nella circolare, per un refuso, si parla addirittura di 29 novembre 2009(!), quando il termine ultimo per sostenere le spese è il 31 dicembre 2009.

MSE: nel settore tessile il bonus ricerca spetta anche per campionari innovativi

Moda - Foto di Pavel ŠevelaIl Ministero dello Sviluppo economico ha emanato una circolare interpretativa che chiarisce l’applicazione  del credito di imposta sulle spese di ricerca e sviluppo  sostenute dalle imprese appartenenti al settore del Tessile e della Moda per la realizzazione di campionari e collezioni innovative. Il documento nasce in seguito ad una esigenza manifestata dalle associazioni di categoria per chiarire l'effettiva fruibilità dell'incentivo in settori che risentono gravemente della crisi economica.

Agenzia Entrate: Circolare 15E-2009 - Esenzione delle plusvalenze da Start Up

La circolare n. 15E del 10 aprile 2009 fornisce alcuni chiarimenti sulla norma relativa all'esenzione delle plusvalenze da “start up”, per cui il contribuente soggetto ad IRPEF ha la facoltà di usufruire di un regime speciale di esenzione da imposta delle plusvalenze derivanti dalla cessione a titolo oneroso di partecipazione qualificate e non qualificate. L'agevolazione spetta se le partecipazioni sono relative a società costituite da non più di sette anni e siano state possedute da almeno 3 anni.

Private Equity: segnali di cautela dopo il boom

BanconoteLuci e ombre sul Private Equity. A fronte dell’ottima performance del 2008, le nuove operazioni del 2009 risultano pari a 13, in calo rispetto alle 24 operazioni del trimestre precedente. Anche le risorse raccolte nel corso del 2008 sono diminuite rispetto all’anno precedente, attestandosi a quota 2.267 milioni di Euro, in calo del 25% rispetto alla cifra record del 2007.

Appalti pre-commerciali per accrescere gli investimenti nella Ricerca e Sviluppo

AntennaIl Parlamento Europeo ha di recente adottato con 587 voti a favore, 12 contro, e 6 astensioni, una risoluzione non legislativa che accoglie la comunicazione della Commissione sugli appalti pre-commerciali e promuove l’istituzione di strumenti e misure Ue per incoraggiare questa pratica. La risoluzione ricorda che la Strategia di Lisbona  ha lanciato un appello agli Stati membri affinché accrescano gli investimenti nel settore ricerca e sviluppo fino al 3% del prodotto interno lordo, un impegno chiave per guidare l’innovazione e l’economia della conoscenza.

Intelligent Transport Systems: trasporti sicuri, sostenibili ed efficienti

Bitta ormeggioTrasporti ed infrastrutture: due settori che possono contribuire al superamento della crisi. Ne è convinto il Vice Presidente dell’esecutivo dell’Unione Europea e Commissario per i Trasporti, Antonio Tajani, a patto che si verifichino le condizioni di coordinamento e di sintonia tra i ventisette paesi membri. Tra le priorità del settore trasporti, su cui investire con maggiore impegno, ci sono gli Intelligent Transport Systems applicabili a qualunque tipo di trasporto (strada, rotaia, mare, spazio aereo).

Mercati finanziari: la BCE si candida per assumere la vigilanza europea

Credit © European Communities, 2009La Bce è pronta ad assumersi le responsabilita' che le istituzioni politiche europee vorranno assegnarle sul fronte della vigilanza. Una supervisione “macro”. Ad affermarlo, nel corso di un intervento all’Europarlamento di Bruxelles, è Lorenzo Bini Smaghi, membro del board della Banca centrale Europea, che ha sottolineato la necessità di una maggiore cooperazione e di un maggior coordinamento tra le varie autorità di vigilanza nazionali.

      

             

                   

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.