Legge Bilancio 2018 – Fondo per assistenza familiare ad anziani e malati

Caregiver familiareAggiornato il 2 gennaio 2018 Tra le novità della legge di Bilancio 2018, in vigore dal 1° gennaio, un Fondo a sostegno di chi svolge attività di cura e assistenza familiare.

Assistenza familiare anziani e 104 - agevolazioni rinviate a legge Bilancio

La legge di Bilancio 2018, pubblicata in Gazzetta ufficiale il 29 dicembre, prevede un nuovo Fondo dedicato a chi assiste familiari e affini a titolo gratuito, i cosiddetti caregiver.

Uno strumento importante anche per dare seguito ai disegni di legge sulla figura del prestatore volontario di cura discussi dalla commissione Lavoro di Palazzo Madama proprio per assicurare sostegno a chi si prende carico volontariamente e gratuitamente di anziani non autosufficienti e persone con disabilità ai sensi della legge 104.

Speciale Legge di Bilancio 2018

Il Fondo per assistenti familiari

La legge n. 205-2017 istituisce un Fondo per il sostegno del ruolo di cura e di assistenza del caregiver familiare, presso il Ministero del lavoro e delle politiche sociali.

La dotazione dello strumento è pari a 20 milioni di euro per ciascuno degli anni 2018-2020 ed è destinata alla copertura finanziaria di interventi legislativi diretti a riconoscere il valore sociale ed economico dell'attività di cura non professionale svolta dal caregiver familiare.

Nei mesi scorsi la commissione Lavoro e Previdenza sociale del Senato ha infatti unificato tre disegni di legge in materia di assistenza domestica a familiari e affini non autosufficienti in un testo che riconosce il valore sociale dell'attività del prestatore volontario di cura, lo individua quale interlocutore degli operatori del sistema dei servizi sociali e socio-sanitari e affida alle Regioni e alle Provincie autonome di Trento il compito di assicurare, con propri provvedimenti e nei limiti delle risorse disponibili, supporto psicologico, consulenze e contributi finanziari ai caregiver.

A differenza dei tre ddl iniziali, il testo unificato non prevede agevolazioni a favore dei prestatori volontari di cura, ma rinvia alla legge di Bilancio annuale l'individuazione delle risorse finanziarie e le forme di sostegno pubblico da destinare ai caregiver.

Il Fondo rappresenta quindi un primo passo in direzione dell'attivazione di agevolazioni specificatamente rivolte a chi assiste i propri familiari anziani, disabili o comunque non autosufficienti.

Legge 104 – benefici e detrazioni fiscali per caregiver familiari

I requisiti del caregiver familiare

Quanto alla definizione del caregiver, in base alla manovra 2018 si tratta della persona che assiste e si prende cura del coniuge, dell'altra parte dell'unione civile tra persone dello stesso sesso o del convivente di fatto ai sensi della legge n. 76 del 2016, di un parente o di un affine entro il secondo grado, o di un parente entro il terzo grado qualora i genitori o il coniuge (o la parte dell'unione civile) della persona assistita abbiano compiuto i sessantacinque anni di età oppure siano anch'essi affetti da patologie invalidanti o siano deceduti o mancanti.

Inoltre, il caregiver deve prendersi cura di una persona che, a causa di malattia, infermità o disabilità, anche croniche o degenerative, non sia autosufficiente, o sia riconosciuto invalido in quanto bisognoso di assistenza globale e continua di lunga durata oppure sia titolare di un'indennità di accompagnamento.

Legge n. 205-2017 - Legge di Bilancio 2018

Photo credit: agilemktg1

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.