Mobilità sostenibile: i finanziamenti a disposizione

Mobilità sostenibile Non solo bonus bici e buono viaggio. Il ventaglio di bandi per la mobilità sostenibile è ampio, così come la platea dei beneficiari, dai privati alle imprese passando per le pubbliche amministrazioni. Una rassegna dei contributi disponibili. 

Un bando europeo per innovare la mobilità urbana

Il più recente e noto tra i contributi per la mobilità sostenibile è al momento il buono viaggio o bonus taxi: destinato alle persone con disabilità o difficoltà motoria e ai nuclei familiari più colpiti dalla crisi, il buono copre le spese per il trasporto attraverso il servizio di taxi o noleggio con conducente. 

Previsto dal decreto Rilancio e rafforzato dal decreto Agosto, il termine di fruizione del buono viaggio è stato esteso dal 31 dicembre 2020 al 30 giugno 2021 dal decreto Milleproroghe. 

Mobilità sostenibile: i bandi per i privati

Lombardia: contributi per rinnovare auto e moto

Per aiutare i cittadini a rinnovare i propri mezzi privati con veicoli a basso impatto ambientale, la Regione Lombardia ha aperto un bando che incentiva la radiazione di veicoli per il trasporto persone di categoria M1 alimentati esclusivamente a benzina di classe emissiva fino ad Euro 2/II incluso o diesel fino ad Euro 5/V incluso e di veicoli di categoria L di classe emissiva fino a Euro 2 compreso.

I cittadini residenti in Regione possono quindi accedere a un contributo a fondo per duto per l'acquisto di un’autovettura M1 (di nuova immatricolazione o immatricolata successivamente al 1° gennaio 2020 e intestata ad un venditore/concessionario) o di veicolo L di nuova immatricolazione.

Le domande possono essere presentate dal 1° marzo e fino ad esaurimento della dotazione finanziaria (pari a 36 milioni di euro) e comunque entro fine anno.

Lazio: voucher taxi gratuiti per docenti e personale ATA

La Regione Lazio punta sul Progetto School ride per evitare assembramenti nei mezzi di trasporto pubblici e mette a disposizione voucher taxi gratuiti per docenti e personale ATA degli istituti scolastici pubblici di Roma.

L'importo del voucher è pari a 12,50 euro/a corsa, per un massimo di due corse al giorno da e verso l’istituto scolastico in cui lavora il beneficiario.

Per accedere al beneficio il docente o il personale ATA dovrà collegarsi tramite Spid alla WebApp schoolridelazio.astralspa.it. In seguito potrà richiedere il servizio taxi specificando di voler utilizzare il voucher. A fine corsa mostrerà sul suo smartphone il QR code del voucher, precedentemente attivato sulla WebApp, all’operatore Taxi che scalerà l’importo di € 12,50 dalla corsa effettuata. 

I contributi per le imprese

Valle d'Aosta: contributi per la mobilità sostenibile

Per incentivare la mobilità sostenibile, la Valle d'Aosta punta su contributi a fondo perduto per l'acquisto di alcune catergorie di veicoli, e in particolare: 

  • veicoli, nuovi di fabbrica o usati, a bassa emissione: veicoli che producono emissioni di CO2 non superiori a 70 grammi per chilometro;
  • veicoli a pedalata assistita: biciclette a pedalata assistita (epac – electic pedal assisted cycle);
  • dispositivi per la mobilità personale a propulsione prevalentemente elettrica (hoverboard, segway, monopattini, monowheel);
  • stazioni di ricarica domestica.

Il bando è rivolto ai i soggetti privati, agli enti locali e agli enti pubblici non economici dipendenti dalla Regione e gli enti strumentali.

Le domande di accesso ai contributi possono essere presentate entro il 31 ottobre.

I bandi per la mobilità sostenibile nelle Pubbliche Amministrazioni

Ministero dell'Ambiente: contributi per gli scuolabus

I Comuni con meno di 50mila abitanti possono richiedere al ministero dell’Ambiente un contributo per il trasporto scolastico con mezzi ibridi ed elettrici. 

Il bando può contare su un budget di 20 milioni di euro per coprire una serie di spese:

  • spese tecniche risultanti dal livello di progettazione, nel limite massimo di 65mila euro;
  • spese per: l’acquisto di nuovi mezzi di trasporto ibridi o elettrici nel limite massimo di 1,1 milioni;
  • per l’acquisto e la collocazione di colonnine per la ricarica di veicoli elettrici nel limite massimo di 10mila euro; 
  • per l’acquisto e la collocazione di pensiline per le fermate del servizio di trasporto scolastico nel limite massimo di 50mila euro; 
  • per realizzare app per smartphone e tablet per l’organizzazione e/o il controllo del servizio di trasporto scolastico, entro il tetto massimo 10mila euro;
  • spese per attività di promozione del servizio di trasporto scolastico sostenibile (5mila euro massimo);
  • per attività di monitoraggio dei benefici ambientali conseguibili con il servizio di trasporto scolastico sostenibile, nel limite massimo di 10mila euro.

Le domande devono essere inviate entro il 15 aprile.

Lombardia: incentivi per realizzare un’infrastruttura di ricarica elettrica

5 milioni dalla Regione Lombardia per aumentare la mobilità sostenibile attraverso la realizzazione di infrastrutture di ricarica per veicoli elettrici, favorendo l’utilizzo di veicoli a emissioni nulle allo scarico, per la riduzione delle emissioni di gas climalteranti e degli inquinanti locali quali PM10 ed NOx derivanti dalla circolazione dei veicoli privati e dalle flotte delle amministrazioni pubbliche.

Il bando, rivolto ai soggetti pubblici e le pubbliche amministrazioni, prevede un finanziamento a fondo perduto fino al 100% delle spese. 

I tempi per la presentazione delle domande non sono ancora noti e saranno indicati prossimamente dalla Regione. 

Umbria: contributi per percorsi ciclabili e ciclopedonali

Il bando della Regione Umbria intende cofinanziare i Comuni per interventi sulle infrastrutture viarie per la mobilità ciclistica. Sono previsti nel dettaglio interventi per realizzare piste ciclabili e ciclopedonali, ponti e sottopassi ciclabili, dotazioni infrastrutturali utili alla sicurezza del traffico ciclistico negli incroci con il traffico motorizzato e interventi per la modifica del regime di tratti di strade comunali ad uso esclusivo del traffico ciclistico e ciclopedonale.

Le domande possono essere inviate entro il 31 dicembre del 2020, 2021 e 2022.

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.