Consiglio UE innovazione: guida per le call Accelerator e Pathfinder 2020

Consiglio UE innovazioneCosa finanziano i bandi 2020 EIC Pathfinder ed EIC Accelerator previsti dalla fase pilota del Consiglio europeo per l'innovazione? Ecco una guida con le principali novità previste per il 2020.

Horizon 2020: work programme 2020, piu' fondi per la ricerca su Covid 19

Come funziona il Consiglio europeo per l'innovazione

La Commissione europea sta lavorando all'istituzione del Consiglio europeo per l'innovazione (European Innovation Council - EIC) nell'ambito del prossimo programma UE per la ricerca, Horizon Europe.

Nel contesto di Horizon 2020 l'Esecutivo UE ha intanto lanciato la fase pilota dell’EIC, che sostiene gli innovatori attraverso due strumenti di finanziamento principali, uno per le fasi iniziali (EIC Pathfinder) e l'altro per lo sviluppo e la diffusione sul mercato (EIC Accelerator).

Nel dettaglio, l’EIC Pathfinder riunisce due azioni – FET Open e FET Proactive - previste dal programma Future and Emerging Technologies (FET), il cui obiettivo è promuovere la ricerca collaborativa e interdisciplinare in tutti i settori scientifici, attraverso un approccio bottom-up, per sviluppare idee innovative e tecnologie emergenti.

Consiglio UE Innovazione

L’EIC Accelerator, invece, supporta le PMI e le startup altamente innovative che intendono sviluppare nuovi servizi, prodotti o modelli di business in qualsiasi settore economico.

> Horizon Europe - novita' in arrivo per le tecnologie emergenti

EIC Pathfinder: novità per il 2020

L'EIC Pathfinder, insieme all'EIC Accelerator, è uno strumento di finanziamento europeo volto a sostenere coloro che intendono investire in innovazione e tecnologia. Nel quadro di Horizon Europe, i due schemi di finanziamento andranno a sostituire lo SME Instrument e le iniziative Future and Emerging Technologies (FET).

Al momento è in corso una fase di transizione nel contesto di Horizon 2020, che vede l'EIC Pathfinder riunire gli interventi FET Open and FET Proactive; il primo sostiene la ricerca scientifica e tecnologica in fase iniziale per lo sviluppo idee radicalmente nuove in tutti gli ambiti, mentre il secondo supporta le attività di ricerca in specifici ambiti emergenti.

EIC Pathfinder

In questa fase pilota, l'EIC Pathfinder si concentra sullo sviluppo di tecnologie completamente nuove, guidate da una ricerca scientifica innovativa che mette insieme scienza, tecnologia e società. Lo strumento è stato strutturato avendo in mente due tipologie di beneficiari, i ricercatori e gli innovatori.

Recentemente la Commissione UE ha pubblicato una versione aggiornata del programma di lavoro EIC Pilot 2018-2020 con una serie di novità per le call Emerging paradigms and communities (FETPROACT-EIC-07-2020)Environmental Intelligence (FETPROACT-EIC-08-2020), tra cui l’aumento del budget e la revisione dei topic.

Nel dettaglio la call FETPROACT-EIC-07-2020, con un budget di 56 milioni di euro, intende stimolare l’ecosistema innovativo europeo esplorando le potenzialità delle nuove tecnologie. A tal fine il bando finanzia la realizzazione di progetti di ricerca e innovazione all’avanguardia e ad alto rischio, dedicati ad uno dei sub-topic previsti dal work programme:

  • a. Artificial Intelligence for extended social interaction
  • b. Breakthrough zero-emissions energy storage and conversion technologies for carbon-neutrality (nuovo topic)
  • c. Digital twins for the life-sciences
  • d. Measuring the unmeasurable – Sub-nanoscale science for Nanometrology.

La call FETPROACT-EIC-08-2020, con uno stanziamento di 18 milioni di euro, intende promuovere nuove sinergie tra diverse discipline - modellistica ambientale, sensori avanzati, scienze sociali e intelligenza artificiale – allo scopo di favorire la comprensione sistemica delle interrelazioni socio-ambientali.

Le proposte progettuali dovranno concentrarsi su uno dei sub-topic previsti dal work programme:

  • a. new techniques for modelling and predicting social/environmental evolution across different temporal and spatial scales
  • b. radically novel approaches to resilient, reliable and environmentally responsible in-situ monitoring

Entrambe le call finanziano Azioni di ricerca e innovazione (RIA), con un tasso di cofinanziamento del 100%; le domande devono essere presentate entro le ore 17.00 (ora locale di Bruxelles) del 2 luglio 2020.

Ricordiamo poi che a fronte dell’emergenza Covid-19 la scadenza della call FETOPEN-01-2018-2019-2020, dedicata al finanziamento di tecnologie radicalmente nuove, è stata prorogata alle ore 17.00 (ora locale di Bruxelles) del 3 giugno 2020.

Il work programme EIC Pilot 2018-2020 include anche l'azione FET Open innovation launchpad (FETOPEN-03-2018-2019-2020), in scadenza il 14 ottobre 2020, il cui obiettivo è valorizzare i risultati di ricerca ottenuti da progetti FET già finanziati.

> Consiglio UE innovazione - Pathfinder, fondi UE per tecnologie innovative

Come funziona l’EIC Accelerator

La fase pilota dell’EIC Accelerator è dedicata ad PMI e startup a vocazione fortemente innovativa, con l’obiettivo di accelerare i loro processi di crescita sui mercati europei e globali (scaling up).

Questo nuovo strumento - che ritroveremo anche nel prossimo programma quadro per la ricerca e l’innovazione, Horizon Europe - ha rimpiazzato il precedente SME Instrument, cancellando la fase 1 (Studio di fattibilità) e integrando la fase 2 (Innovazione).

Le aziende che richiedono il supporto dell’EIC Accelerator, infatti, possono accedere sia a una sovvenzione (compresa tra 500mila e 2,5 milioni di euro, con un tasso di cofinanziamento del 70%) che ad un finanziamento misto che combina il contributo UE con una componente di equity (fino a 15 milioni di euro). Quest'ultima verrà implementata attraverso un fondo di investimento in via di definizione (maggio 2020), l’EIC Fund, il cui obiettivo è attrarre co-investitori e investimenti privati.

EIC Accelerator

L’EIC fund - che vede il supporto della Banca europea per gli investimenti (BEI) - intende colmare il gap di finanziamenti che interessa le attività di trasferimento tecnologico. Il fondo fornirà ‘capitale paziente’ (il cui ritorno finanziario avverrà nel medio-lungo periodo) in forma di equity o quasi-equity – in combinazione con i contributi UE – alle aziende selezionate nell’ambito dei bandi dell’EIC Accelerator.

L’investimento equity dell’EIC Accelerator Fund destinato a ciascuna azienda può raggiungere i 15 milioni di euro, da abbinare al contributo UE, compreso tra 500mila e 2,5 milioni di euro.

Le prossime cut off date per la presentazione delle domande sono:

  • 19 maggio 2020
  • 7 ottobre 2020

La versione aggiornata del work programme EIC Pilot 2018-2020 ha introdotto due importati novità per queste scadenze.

La cut off date di maggio 2020 sarà interamente dedicata ai macro-temi del Green deal europeo, presentato lo scorso dicembre dalla Commissione UE. Spazio quindi ai progetti dedicati all’economia circolare, energia pulita, mobilità verde, agricoltura sostenibile e biodiversità.

Inoltre, per le scadenze di maggio e ottobre 2020, il 25% delle aziende invitate a Bruxelles per presentare i propri progetti davanti alla giuria di esperti dovrà assicurare che uno dei ruoli centrali in azienda (CEO o posizioni equivalenti) sia ricoperto da una donna.

> Consiglio UE innovazione - le linee guida del fondo EIC Accelerator

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.