Decreto Agosto: guida alle misure e agli incentivi per i trasporti

Dl Agosto: misure per trasportiDai nuovi fondi per la compensazione dei danni subiti dal settore del trasporto marittimo di lungo raggio alla Cassa integrazione per i lavoratori Air Italy, dalla gestione del Mose di Venezia alle deduzioni forfetarie per gli autotrasportatori. Ecco le principali misure previste dal decreto Agosto a sostegno del comparto trasporti. 

Covid-19: tutte le misure del decreto Agosto

Tra le novità del decreto Agosto (dl n. 104-2020) ci sono anche una serie di misure finalizzate al rilancio dell'ecosistema trasporti, uno dei tanti duramente colpiti dalle conseguenze della pandemia di Covid-19

A fornire una panoramica è il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, che elenca gli interventi più importanti settore per settore.

Porti e crociere

  • 50 milioni di euro per la compensazione dei danni subiti dal settore del trasporto marittimo di lungo raggio dovuti alla riduzione dei ricavi tariffari tra febbraio e dicembre 2020;
  • 35 milioni di euro per le decontribuzioni del settore della crocieristica e del cabotaggio marittimo;
  • 26,4 milioni di euro di copertura per l'erogazione di un'indennità pari a 600 euro ai lavoratori marittimi per i mesi di giugno e luglio 2020;
  • 20 milioni di euro per la riduzione dei canoni delle concessioni portuali.

Nautica e concessioni demaniali

  • aumento, a decorrere dall'anno 2021 e fino al 2026, del canone minimo a 2.500 euro per qualunque tipologia concessoria;
  • definizione dei contenziosi pendenti per il pagamento dei canoni mediante corresponsione del 30% dell'importo se in un'unica soluzione, del 60% in caso pagamento rateizzato.

Trasporto aereo 

  • 32 milioni per 10 mesi di Cassa integrazione per i lavoratori Air Italy;
  • accelerazione del processo di costituzione della NewCo Alitalia - con predisposizione immediata del piano industriale da sottoporre alla Commissione europea. 

Venezia 

Istituzione dell’Autorità per la Laguna di Venezia per la gestione del Mose e le attività di manutenzione e di trasferimento delle competenze dall’ex Magistrato delle acque.​

Strada e trasporto su gomma

  • 400 milioni per il trasporto pubblico locale;
  • 200 milioni per la messa in sicurezza di ponti e viadotti esistenti e la realizzazione di nuovi ponti;  
  • 67 milioni di euro per il rinnovo degli autobus utilizzati per i servizi turistici nonché per il rimborso delle rate e dei canoni di leasing relativi all’acquisto di autobus effettuati tra gennaio 2018 e febbraio 2020;
  • 35 milioni di euro per l’erogazione di bonus taxi e NCC utilizzabili per i trasferimenti cittadini dalle categorie sociali svantaggiate con un ampliamento della platea dei fruitori a coloro che versano in stato di difficoltà;
  • 30 milioni di euro di misure compensative per i minori ricavi in favore delle aziende di trasporto passeggeri con autobus non soggetti a obblighi di servizio pubblico;
  • 5 milioni di euro per la deduzione di spese non documentate come misura di riduzione del reddito imponibile in favore dell’autotrasporto.

> Decreto Agosto: tutte le misure a favore del turismo

Autotrasporti e agevolazioni 2020

Sulla base delle risorse messe a disposizione dal dl Agosto, il Ministero dell’Economia e delle Finanze ha intanto reso noti gli importi delle misure agevolative riguardanti le deduzioni forfetarie per spese non documentate riconosciute a favore degli autotrasportatori, riguardanti il periodo d’imposta 2019.

Grazie all’incremento dei fondi disposto dall’articolo 84 del dl n. 104-2020, le agevolazioni previste per gli autotrasportatori nel 2020, restano invariate rispetto a quelle stabilite per l’anno precedente.

Nello specifico:

  • per i trasporti effettuati personalmente dall’imprenditore oltre il Comune in cui ha sede l’impresa (autotrasporto merci per conto terzi) la deduzione forfetaria per spese non documentate nella misura di 48 euro, che spetta una sola volta per ogni giorno di trasporto, indipendentemente dal numero dei viaggi;
  • per i trasporti effettuati personalmente dall’imprenditore all’interno del Comune in cui ha sede la ditta spetta una deduzione pari al 35% di quello riconosciuto per gli stessi trasporti oltre il territorio comunale, ossia 16,8 euro.

A proposito di quest'ultima tipologia, la deduzione va riportata nei quadri RF e RG dei modelli Redditi Pf 2020 e Redditi Sp 2020, utilizzando nel rigo RF55 i codici 43 e 44 e nel rigo RG22 i codici 16 e 17. Tali codici si riferiscono, rispettivamente, alla deduzione per i trasporti interni al Comune e a quella per i trasporti oltre tale ambito. 

Autotrasporto: gli incentivi per il rinnovo del parco veicolare

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.