Finanziaria: chi si immola con la manovra correttiva

euroPolitici e opinione pubblica si dividono sulla manovra finanziaria da 24 miliardi di euro che da più parti sta facendo tremare i polsi. Per riportare il rapporto tra indebitamento e PIL nel 2012 al di sotto del 3%, gli italiani sono invitati nuovamente a tirare la cinghia, alla luce di un contesto internazionale – vedi la Grecia - tutt’altro che roseo. Nelle ultime ore c’è chi l’ha definita una “manovra equa” (Frattini, da Washington), chi “vergognosa quanto iniqua” (l’Associazione dei medici dipendenti del Servizio Sanitario Nazionale), chi ne è “soddisfatto” (Bossi).

Doping, inclusione sociale e volontariato nel nuovo Bando UE per lo sport

Sport - foto di DdfreeCi sono fondi per 2,5 milioni di euro nel nuovo invito appena pubblicato dall'Unione Europea per il settore dello sport. L'azione è finalizzata alla preparazione di interventi futuri in base alle priorità fissate nel Libro bianco sullo sport. I fondi stanziati saranno utilizzati per il finanziamento di progetti transnazionali proposti da enti pubblici o da organizzazioni della società civile.

Il Governo ha approvato il decreto legge con la manovra correttiva da 24mld di euro

Ministro Giulio Tremonti Dopo l’incontro con i rappresentanti di Enti locali e Regioni e con le parti sociali, il Consiglio dei Ministri ha varato la manovra correttiva da 24 miliardi di euro in due anni destinata a stabilizzare l’economia italiana e a salvare secondo le parole del sottosegretario Letta “il nostro Paese dal rischio Grecia”. Negativo il giudizio espresso dai governatori delle Regioni e dai sindacati.

UE: a luglio 2010 il nuovo bando per finanziare i programmi dei Partenariati Pubblico-Privati - PPP

Unione Europea - immagine di MGSarà pubblicato il prossimo luglio il nuovo invito a presentare proposte volto ad incentivare i Partenariati Pubblico-Privati (PPP). Tale iniziativa, promossa dalla Commissione europea rientra nel Piano per la ripresa economica dell'UE e costituisce uno strumento importante per favorire la ricerca e la crescita nei settori maggiormente colpiti dalla crisi: automobilistico, manifatturiero e edilizio.

Emilia-Romagna: oltre 4 milioni di euro per la formazione a Forli'-Cesena

Forlì - Foto di IvanoeZApprovato un bando della Provincia di Forlì-Cesena finalizzato alla realizzazione di interventi formativi a sostegno dell'occupazione. Le azioni formative da attuare sono dirette in alcuni casi a prevenire la disoccupazione, in altri a favorire il reinserimento dei lavoratori a seguito della perdita dell’impiego. Le risorse stanziate, a valere sul Fondo Sociale Europeo e sul Fondo Regionale per la Disabilità, ammontano a circa 4,3 milioni di euro.

UE: il piano dell'Agenda digitale europea per una crescita intelligente e sostenibile

Neelie Kroes - Foto di Mike-KerkhovenLa tecnologia può svolgere un ruolo chiave nel creare occupazione, nel favorire la crescita economica e nel migliorare la qualità di vita dei cittadini; così Neelie Kroes, vicepresidente della Commissione responsabile dell'Agenda del digitale, ha presentato ieri il piano quinquennale per l'Agenda digitale europea nell'ambito della strategia Europa 2020 per la crescita intelligente e sostenibile.

UE: 172 milioni di euro su 3 bandi del Programma della Rete Transeuropea di Trasporto TEN-T

TEN-TAperti tre inviti a presentare proposte nell’ambito del Programma di lavoro pluriennale della rete transeuropea di trasporto TEN-T 2007-2013, per cui sono disponibili 172 milioni di euro, che favoriranno la realizzazione dei sotto-programmi TEN-T finalizzati al miglioramento della rete di infrastrutture nell'Unione Europea. Il 31 maggio e il 1° giugno avranno luogo a Bruxelles due giornate informative nel corso delle quali i soggetti interessati potranno ricevere supporto per l'adesione agli inviti.

Bando POIn Energia per la Pubblica Amministrazione nel sud Italia

Fonti di energia rinnovabile - immagine di WaglioneLe Amministrazioni dello Stato, delle Regioni, delle Provincie, dei Comuni e delle Comunità montane localizzate in Campania, Calabria, Puglia e Sicilia potranno beneficiare di finanziamenti per la realizzazione di impianti per la produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili su edifici di loro proprietà grazie al nuovo avviso pubblico emanato dal Ministero dello Sviluppo Economico in attuazione del Programma Operativo Interregionale - POIn "Energie rinnovabili e risparmio energetico" 2007-2013. Le risorse finanziarie a sostegno dei progetti che saranno selezionati ammontano complessivamente a 30 milioni di euro.

Cina: Bando da 3 milioni di euro per tutelare marchi e brevetti delle PMI europee

Cina Stanziati 3 milioni di euro nell'ambito del progetto pilota China IPR SME Helpdesk volto a proteggere e rafforzare i diritti di proprietà intellettuale delle piccole e medie imprese europee che operano in Cina o che vi intrattengono relazioni commerciali. Il progetto è finanziato dalla Commissione europea per garantire la diffusione di conoscenze e strumenti necessari ad accrescere il valore dei diritti di proprietà intellettuale delle PMI dell'UE.

Decreto incentivi 2010: esauriti i fondi per macchine agricole, motocicli e nautica

Nautica - foto di Alessio SbarbaroNell'ambito dell’operazione varata dal Governo con il D.l. 40/2010, che stanzia complessivamente 300 milioni di euro allo scopo di favorire i consumatori e le imprese nell’acquisto di alcune tipologie di prodotti e strumenti con caratteristiche di elevata sicurezza e di maggior efficienza energetica, sono esauriti gli incentivi per l’acquisto di motocicli, motori e scafi nautici, macchine agricole e movimento terra. Lo ha comunicato ufficialmente oggi il Ministero dello Sviluppo Economico.

Ammontano a 300 miliardi di euro le perdite su crediti delle imprese europee

Denaro - foto di ChareleLe perdite sui crediti delle imprese europee sono aumentate di 300 miliardi di euro durante gli ultimi 12 mesi, ha rivelato l'European Payment Index 2010 (EPI), l'indagine compiuta ogni anno dalla compagnia svedese Intrum Justitia sulle attività economiche nell'UE. Tali perdite, il cui valore equivale al debito nazionale della Grecia, sono state provocate principalmente dai pagamenti tardivi di autorità pubbliche, imprese e consumatori.

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.