Campania: bando Fondo microcredito FSE e bonus occupazione

Euro banknotes - foto di Images_of_MoneyFavorire l’accesso al credito delle microimprese e promuovere il reinserimento lavorativo di soggetti svantaggiati. Sono tra gli obiettivi con cui la Regione ha pubblicato i bandi realitivi al Fondo Microcredito e al Credito di imposta, per uno stanziamento complessivo di 120 milioni di euro.

Fondo Microcredito FSE

Attraverso l'attuazione di un fondo rotativo da 70 milioni di euro, il bando intende favorire l’accesso al credito da parte delle microimprese, agevolare l’autoimprenditorialità e l’autoimpiego da parte di soggetti svantaggiati e promuovere lo spin-off delle imprese.

Il fondo finanzia l'avvio di nuove attività imprenditoriali e la realizzazione di nuovi investimenti nell’ambito di iniziative già esistenti, da parte di categorie di soggetti con difficoltà di accesso al credito e in condizione di svantaggio.

In particolare, sono beneficiari del bando:

  • le persone fisiche con cittadinanza europea o di altri Paesi, se in possesso di carta di soggiorno o regolare permesso di soggiorno, che abbiano compiuto 18 anni di età,
  • le microimprese costituende o costituite (anche mediante spin-off da imprese);
  • le imprese del terzo settore (associazioni e cooperative sociali) costituende o costituite.

I finanziamenti saranno concessi nella forma tecnica di mutui chirografari di importo compreso tra i 5mila e i 25mila euro, da restituire entro il termine massimo di 60 mesi e a tasso 0%.

Le domande di accesso al fondo possono essere presentate dal 16 dicembre 2013 al 16 gennaio 2014. In ogni caso, già dal 9 dicembre 2013 i soggetti interessati potranno iniziare a registrarsi sui siti dei soggetti gestori, senza possibilità di precompilare la domanda.

Credito d'imposta

Il bando prevede l'apertura di una seconda finestra temporale per la richiesta di incentivi fiscali finalizzati all'assunzione dei lavoratori svantaggiati.

Obiettivi prioritari dell'intervento, che prevede uno stanziamento di 50 milioni di euro, sono:

  • la promozione dei processi di reinserimento occupazionale di lavoratori svantaggiati e molto svantaggiati;
  • il miglioramento della situazione occupazionale regionale attraverso contratti di lavoro dipendente, condizioni lavorative continuative, stabili e durature.

Sono beneficiari del bando tutti i soggetti con sede legale e/o operativa nella Regione Campania che, in qualità di datori di lavoro, nel periodo compreso tra il 2 giugno 2012 e il 13 maggio 2013, abbiano incrementato il numero di lavoratori a tempo indeterminato con l'assunzione di lavoratori svantaggiati o molto svantaggiati.

Il credito d’imposta è concesso, per ciascun lavoratore svantaggiato, assunto nel periodo di riferimento, nella misura del 50% dei costi salariali sostenuti nei dodici mesi successivi all’assunzione. Qualora l’aumento del numero dei lavoratori dipendenti a tempo indeterminato riguardi lavoratori molto svantaggiati, il credito d’imposta è concesso nella misura del 50% dei costi salariali sostenuti nei ventiquattro mesi successivi all’assunzione. La domanda di partecipazione deve essere presentata dal 2 dicembre 2013 al 10 gennaio 2014.

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.