Lazio: in arrivo contributi per l'internazionalizzazione delle PMI – LR 5-2008

Lazio - Author: Air Force One / photo on flickr Entro la fine di luglio la Regione Lazio pubblicherà due bandi per l'internazionalizzazione delle imprese del valore complessivo di 7,2 milioni di euro. Lo ha annunciato l'assessore alle attività produttive Guido Fabiani, intervenendo a un convegno sull'internazionalizzazione promosso da Sportello PMI.

Nell'ambito del Piano regionale per l'internazionalizzazione 2014-2016, per l'anno in corso è previsto uno stanziamento pari a 11,4 milioni di euro.

Tre le linee di intervento previste:

  • sostegno a progetti di internazionalizzazione proposti da aggregazioni di PMI,
  • progetti a regia regionale,
  • governance di sistema, cioè attività di orientamento, comunicazione e monitoraggio.

Con la delibera n. 255 del 13 maggio 2014, la Regione ha definito le modalità di attuazione degli interventi, che comprendono:

  • avvisi pubblici per l'erogazione di contributi e voucher per i progetti delle PMI,
  • manifestazioni di interesse, accordi di partenariato e attuazione diretta per i progetti a regia regionale.

Bando per progetti di internazionalizzazione delle PMI

Il primo bando rivolto alle PMI, a valere sulla legge regionale n. 5/2008, dispone di 5 milioni di euro e sarà pubblicato alla fine di luglio.

L'avviso sarà rivolto ad aggregazioni composte da almeno tre piccole e medie imprese e finanzierà:

  • progetti di cooperazione industriale, commerciale e di export in mercati esteri,
  • servizi specialistici per l'internazionalizzazione,
  • attività dirette a migliorare la qualità dei sistemi produttivi.

Gli investimenti dovranno essere pari ad almeno 50mila euro e i contributi, fino al 50% del costo dei progetti, non potranno superare la soglia di 250mila euro.

Avviso per manifestazioni di interesse

La seconda iniziativa di prossima attivazione è un bando per la raccolta di manifestazioni di interesse, a valere su uno stanziamento pari a 2,2 milioni di euro, per progetti di promozione sul territorio regionale o all'estero diretti allo sviluppo internazionale delle imprese.

In particolare, le proposte potranno riguardare:

  • progetti a regia regionale,
  • diplomazie economiche,
  • progetti interregionali,
  • la partecipazione collettiva a fiere internazionali,
  • l'anno del turismo Italia-Russia.

L'avviso sarà rivolto agli enti del sistema camerale e agli organismi rappresentativi degli interessi delle imprese, che dovranno garantire l'impegno di risorse proprie organizzative, umane e strumentali. Le proposte non dovranno comportare un profitto per i beneficiari del bando, ma dovranno comportare ricadute positive per le imprese laziali.

Il Piano di internazionalizzazione della Fiera di Roma

Nel contesto delle iniziative per l'internazionalizzazione delle imprese, la Regione ha inoltre avviato una collaborazione triennale con la Fiera di Roma diretta alla creazione di un calendario condiviso di eventi per migliorare l'apertura internazionale del Lazio.

Nello specifico, la Regione potrà cofinanziare al 50% manifestazioni di valorizzazione del tessuto imprenditoriale laziale e operazioni di internazionalizzazione in incoming, quindi di attrazione di buyer e investitori esteri.

Tra le aree geografiche di interesse prioritario figura la Cina, attraverso la promozione di eventi fieristici che saranno poi replicati anche in Italia. Il primo appuntamento è con il Wine Expo a Pechino, dal 29 al 31 luglio, cui la Regione parteciperà con uno stand istituzionale e a cui seguirà, presso la Fiera di Roma, il VinoForum Trade a metà novembre.

Sportello PMI

Lo Sportello PMI, creato da Sapienza Innovazione e Management Innovation per assistere le imprese interessate allo SME Instrument di Horizon 2020 e all'internazionalizzazione, si occuperà di:

  • selezionare le proposte più interessanti in relazioni ai bandi per l'internazionalizzazione della Regione,
  • aiutare le PMI nella costituzione di filiere in grado di realizzare effettivi processi di internazionalizzazione,
  • accompagnare le imprese nella partecipazione ai bandi regionali,
  • sviluppare la cooperazione tra mondo imprenditoriale e università.

Photo credit: Air Force One / Foter / Creative Commons Attribution-NonCommercial-NoDerivs 2.0 Generic (CC BY-NC-ND 2.0)

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.