Decreto Cultura: Mibac, credito d'imposta per la musica

Author: federico_piccin / photo on flickr A disposizione 13,5 milioni di euro per la promozione di nuovi talenti

In Gazzetta ufficiale il decreto ministeriale del 2 dicembre 2014 che regola la concessione del credito d'imposta per la promozione della musica di nuovi talenti, previsto dal decreto-legge n. 91-2013.

Il decreto Cultura ha previsto il riconoscimento di un credito d'imposta per attività di realizzazione e promozione di registrazioni fonografiche o videografiche musicali che siano opere prime e seconde di nuovi talenti, che si tratti di singoli artisti, compositori e interpreti o di gruppi di artisti.

Con il decreto ministeriale il Mibac ha individuato le tipologie e le soglie massime di spesa eleggibili e le procedure per l'accesso all'agevolazione.

Le risorse a disposizione della misura sono pari a 4,5 milioni di euro per ciascuno dei periodi di imposta 2014, 2015 e 2016.

Beneficiari

L'incentivo è destinato alle imprese di produzione di fonogrammi e videogrammi musicali e alle imprese di produzione e organizzazione di spettacoli musicali dal vivo, esistenti almeno dal 1° gennaio 2012.

Sono escluse dall'agevolazione le imprese controllate da parte di un editore di servizi media audiovisivi.

Entità del credito d'imposta

Il credito d'imposta è riconosciuto nella misura del 30% dei costi sostenuti, dal 1° gennaio 2014 al 31 dicembre 2016, per le attività di sviluppo, produzione, digitalizzazione e promozione di registrazioni fonografiche o videografiche musicali, a esclusione delle demo autoprodotte, fino all'importo massimo di 200mila euro nei tre anni d'imposta.

Procedure

Le domande dovranno essere presentate dal 1° gennaio al 28 febbraio dell'anno successivo a quello di commercializzazione dell'opera, secondo le modalità telematiche che verranno definite dal Ministero dei Beni culturali entro novanta giorni dall'entrata in vigore del decreto ministeriale.

Le modalità per l'utilizzo in compensazione del credito d'imposta saranno invece stabilite con provvedimento del Direttore dell'Agenzia delle Entrate.

Links
Decreto ministeriale del 2 dicembre 2014 - Gazzetta ufficiale del 3 febbraio 2015

Photo credit: federico_piccin / Foter / CC BY-NC-SA

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.