Garanzia Giovani – circolare INPS sul Super Bonus Occupazione

Le istruzioni dell'INPS per ottenere l'incentivo per la trasformazione dei tirocini in assunzioni previsto dal Programma Garanzia Giovani

Tirocinanti

Garanzia Giovani - Super Bonus Occupazione per trasformazione tirocini

> Garanzia giovani – finanziamenti SELFIEmployment, domande da marzo

L'INPS chiarisce criteri e modalità di accesso al Super Bonus Occupazione – trasformazione tirocini, l'incentivo previsto dal Programma Garanzia Giovani (Youth Guarantee) per assunzioni effettuate dal 1° marzo 2016 al 31 dicembre 2016 nell’intero territorio nazionale, con esclusione della Provincia di Bolzano.

L'agevolazione è riconoscibile a tutti i datori di lavoro privati  - non necessariamente imprese - per le assunzioni a tempo indeterminato relative a lavoratori che abbiano avviato e/o concluso un tirocinio extracurriculare entro il 31 gennaio 2016.

La Circolare INPS n. 89-2016 sul Super Bonus Occupazione

La Circolare INPS chiarisce innanzitutto che i datori di lavoro privati possono beneficiare dell'incentivo per l'assunzione di ragazzi che, all’inizio del percorso di tirocinio extracurriculare finanziato nell’ambito del Programma Garanzia Giovani, siano in possesso del requisito di NEET (Not [engaged in] Education, Employment or Training), ossia non siano inseriti in un percorso di studi e non siano occupati.

Il Super bonus è riconosciuto a tutti coloro che assumono un lavoratore che abbia svolto o stia svolgendo un tirocinio extracurriculare, a prescindere dal fatto che questo sia stato o meno realizzato presso il medesimo datore di lavoro.

L’incentivo spetta per le assunzioni a tempo indeterminato, anche a scopo di somministrazione, per i rapporti di apprendistato professionalizzante e per quelli di lavoro subordinato instaurati in attuazione del vincolo associativo con una cooperativa di lavoro, anche a tempo parziale, purché l'orario concordato sia pari o superiore al 60% di quello normale.

Sono escluse dal beneficio le assunzioni con:

  • contratto di apprendistato per la qualifica e il diploma professionale, il diploma di istruzione secondaria superiore e il certificato di specializzazione tecnica superiore;
  • contratto di apprendistato di alta formazione e di ricerca;
  • contratto di lavoro domestico, intermittente e accessorio.

Le risorse a disposizione per l'attuazione della misura ammontano a 50 milioni di euro.

L’importo dell’incentivo è così determinato in base alla classe di profilazione attribuita al giovane al momento dell’iscrizione al Programma:

  • 3mila euro in caso di profilazione bassa,
  • 6mila euro in caso di profilazione media,
  • 9mila euro in caso profilazione alta,
  • 12mila euro in caso di profilazione molto alta.

Richiesta e fruizione dell'incentivo

Per accedere al Super Bonus il datore di lavoro deve inoltrare in via telematica una domanda preliminare all’INPS, utilizzando il modulo “GAGI”, disponibile all’interno dell’applicazione “DiResCo - Dichiarazioni di Responsabilità del Contribuente”.

L'Istituto verifica che il giovane sia registrato al Programma Youth Guarantee, che abbia avviato un tirocinio extracurriculare entro il 31 gennaio 2016 e, in base alla sua classe di profilazione, determina l’importo dell’agevolazione.

In caso di disponibilità delle risorse necessarie all'erogazione dell'incentivo, l'INPS comunica che l'importo è stato prenotato in favore del datore di lavoro, il quale, a partire dalla data di ricezione della comunicazione, ha sette giorni lavorativi per effettuare l’assunzione e quattordici giorni lavorativi per chiedere la conferma della prenotazione in suo favore.

L’istanza di conferma costituisce domanda definitiva di ammissione al beneficio. Se accolta, il Bonus viene autorizzato dall’Inps ed è fruibile in 12 quote mensili di pari importo mediante conguaglio/compensazione operato sulle denunce contributive (Uniemens o DMAG, per i lavoratori agricoli).

L'incentivo, proporzionalmente ridotto in caso di part time, è cumulabile con altre agevolazioni all’assunzione di natura economica o contributiva non selettive e, nei limiti del 50 per cento dei costi salariali, anche con agevolazioni di natura selettiva.

Italia centra target spesa fondi Ue per Garanzia giovani

Il Super Bonus Occupazione è solo una delle misure previste dalla Garanzia giovani e attuate in Italia mediante il Programma Operativo Nazionale Iniziativa Occupazione Giovani. Il Programma, noto anche come PON IOG, dispone complessivamente di risorse per oltre un miliardo e 513 milioni di euro e prevede anche interventi  di formazione finalizzata all’inserimento lavorativo, accompagnamento al lavoro,  servizio civile, sostegno all’autoimprenditorialitàmobilità professionale transnazionale e territoriale.

Proprio in questi giorni, fa sapere il Ministero del Lavoro, che gestisce il Programma, l'Italia ha superato il primo target di spesa dei fondi Ue. Al 23 maggio 2016 risulta infatti certificata, complessivamente, una spesa superiore ai 151 milioni di euro, a fronte di un target di circa 109 milioni di euro. 

Circolare INPS n. 89-2016

Photo credit: CookiesBrownie

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.