Decreto Emergenze in agricoltura – il testo in Gazzetta ufficiale

Agricoltura - Photo credit: Patricia Maine Degrave da PixabayDal sostegno al comparto lattiero-caseario agli interventi in favore del settore olivicolo-oleario. Ecco le principali misure del decreto-legge n. 27-2019 per le emergenze in agricoltura.

Agricoltura – CdM approva decreto emergenze

Il decreto-legge, approvato nelle scorse settimane dal Consiglio dei Ministri ed entrato in vigore sabato 30 marzo, contiene disposizioni urgenti in materia di rilancio dei settori agricoli in crisi e di sostegno alle imprese agroalimentari colpite da eventi atmosferici avversi di carattere eccezionale e per l’emergenza nello stabilimento Stoppani, nel Comune di Cogoleto.

Frutta e latte nelle scuole: 250 milioni per anno scolastico 2019-2020

Fondo per il settore lattiero-caseario

Il provvedimento istituisce anzitutto un Fondo con una dotazione iniziale di 10 milioni di euro per l’anno 2019, presso il Ministero delle Politiche agricole, per favorire la qualità e la competitività del latte ovino attraverso:

  • il sostegno ai contratti e agli accordi di filiera,
  • l’adozione di misure temporanee di regolazione della produzione, compreso lo stoccaggio privato dei formaggi ovini a denominazione di origine protetta (DOP),
  • la ricerca, il trasferimento tecnologico e gli interventi infrastrutturali nel settore di riferimento.

Inoltre, al fine di contribuire alla ristrutturazione del settore lattiero-caseario del comparto del latte ovino e caprino, il testo mette a disposizione 5 milioni di euro per l’anno 2019 per la concessione di contributi destinati alla copertura, totale o parziale, dei costi sostenuti per gli interessi dovuti per l’anno 2019 sui mutui bancari contratti dalle imprese entro la data del 31 dicembre 2018.

Il decreto incrementa anche la dotazione del Fondo indigenti, al fine di favorire la distribuzione gratuita di alimenti ad alto valore nutrizionale, con ulteriori 14 milioni di euro per l’anno 2019 da destinare all’acquisto di formaggi DOP fabbricati esclusivamente con latte di pecora, con stagionatura minima di cinque mesi, contenuto in proteine non inferiore al 24,5 per cento, umidità superiore al 30 per cento, cloruro di sodio sul tal quale inferiore al 5 per cento.

Sostegno ai settori olivicolo-oleario e agrumicolo

Anche per il settore olivicolo-oleario il decreto prevede la concessione di contributi a copertura, totale o parziale, dei costi sostenuti per gli interessi dovuti per l'anno in corso sui mutui bancari contratti dalle imprese entro il 31 dicembre 2018. In questo caso le risorse stanziate per il 2019 ammontano a 5 milioni di euro.

Altri 5 milioni di euro sono destinati ad attivare la stessa misura a favore delle imprese agricole del comparto agrumicolo.

Il provvedimento interviene poi a sostegno delle imprese agricole ubicate nei territori della Regione Puglia che hanno subito danni dalle gelate eccezionali verificatesi dal 26 febbraio al 1° marzo 2018 e che non hanno sottoscritto polizze assicurative agevolate a copertura dei rischi. Queste aziende potranno infatti accedere agli interventi previsti per favorire la ripresa dell’attività economica e produttiva a valere sul Fondo di solidarietà nazionale.

La dotazione del Fondo è tra l'altro incrementata di 20 milioni di euro per il 2019, di cui 2 milioni di euro gestiti dal Mipaaft per la realizzazione di campagne promozionali e di comunicazione istituzionale, al fine di incentivare il consumo di olio extra-vergine di oliva, di agrumi e del latte ovi-caprino e prodotti derivati.

Il decreto prevede infine l'adozione di misure per assicurare il completamento degli interventi di bonifica e messa in sicurezza nello stabilimento Stoppani di Cogoleto, in provincia di Genova.

Agricoltura – via al Fondo agrumicolo nazionale

Decreto-legge n. 27 del 29 marzo 2019

Photo credit: Patricia Maine Degrave da Pixabay

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.