UE: 45 milioni di euro per le attività marittime sostenibili

Mare - European Commission creditOggi giornata informativa a Bruxelles sull'invito a presentare proposte denominato "L'oceano di domani 2011", avviato lo scorso 20 luglio. L'invito, dotato di uno stanziamento di 45 milioni di euro, finanzierà progetti di ricerca volti a diffondere uno sviluppo sostenibile delle attività marittime, al fine di salvaguardare gli ecosistemi marini.

L'invito è suddiviso in quattro temi, due generici e due specifici per il Mar Mediterraneo e il Mar Nero.

Ogni tema comprende i seguenti settori:

  • cibo,
  • agricoltura,
  • pesca,
  • biotecnologia,
  • energia,
  • ambiente,
  • trasporto.

I temi coperti dal presente invito sono:

  • lo sviluppo di design innovativi per le piattaforme offshore multiuso (14 milioni di euro),
  • la diffusione di approcci bioinformatici per migliorare gli studi sul funzionamento degli ecosistemi marini e il loro potenziale biotecnologico (9 milioni di euro),
  • l'analisi degli effetti naturali ed umani sull'ambiente marino, soprattutto nel Mar Mediterraneo e nel Mar Nero (13 milioni di euro),
  • la gestione coordinata dei network delle aree marine protette e del potenziale energetico eolico (9 milioni di euro).

Il presente invito favorirà la collaborazione tra partner europei e non, proponedo nuove misure per una gestione sostenibile delle aree marine interessate.

Gli oceani coprono il 70% della superficie terrestre, hanno affermato le Commissarie per la ricerca, Maire Geoghegan-Quinne, e per la pesca, Maria Damanaki. Oltre ad avere un ruolo chiave nel nostro ecosistema, rappresentano un'importante risorsa per il futuro dell'economia europea. A tal fine, abbiamo bisogno di "mari intelligenti" per creare posti di lavoro e favorire la crescita economica nel XXI secolo.

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.