Dal Fondo rotativo 785 milioni di euro per finanziare i Contratti di Innovazione ex legge 46/1982 - FIT

Euro banknotes - immagine di MattesIl CIPE ha deliberato oggi la rimodulazione delle risorse del “Fondo rotativo per il sostegno alle imprese e gli investimenti in ricerca”, per effetto della quale sono stati sbloccati 785 milioni di euro e destinati al finanziamento di contratti di innovazione tecnologica e industriale di cui alla legge 46/1982 (FIT ricerca e sviluppo). Aggiornamento 16.10.2012

La Legge 46/1982 disciplina gli interventi del Ministero dello Sviluppo Economico a sostegno di programmi di sviluppo sperimentale miranti alla concretizzazione dei risultati di attività di ricerca industriale volte ad acquisire nuove conoscenze utili per la messa a punto di nuovi prodotti, processi produttivi o servizi, a valere sull'intero territorio nazionale.

In particolare le suddette risorse sosterranno i programmi di prevalente sviluppo sperimentale di rilevanti dimensioni e in grado di accrescere lo sviluppo tecnologico del Paese (FIT negoziale), disciplinati con decreti MSE del 5 febbraio 2009 e 14 dicembre 2009:

  • l’accesso alla procedura negoziale (decreto MSE del 5 febbraio 2009) è riservato ai progetti di rilevanti dimensioni, in grado di accrescere il patrimonio tecnologico del Paese attraverso lo sviluppo di tecnologie di processo o di prodotto capaci di determinare un salto competitivo rispetto alle produzioni attuali di imprese operanti su mercati di significativa dimensione mondiale.
    Tali progetti sono composti da uno o più programmi di sviluppo sperimentale strettamente connessi e funzionali tra di loro in relazione all’obiettivo globale previsto dal progetto.
    Devono, inoltre, perseguire un valore aggiunto in termini di miglioramento del livello di vita dei cittadini, dal punto di vista della qualità della vita, della sicurezza, della salute o di altre utilità sociali, dell’ambiente, del paesaggio, della fruizione dei beni culturali.

  • i contratti d’innovazione tecnologica vengono stipulati tra il Ministero, le imprese e gli organismi di ricerca pubblici e privati, ad esito di una procedura negoziale (decreto MSE del 14 dicembre 2009). In seguito alla sottoscrizione dei contratti vengono erogate le agevolazioni.

Va evidenziato che i fondi "rimodulati" serviranno prevalentemente a finanziare proposte già inoltrate al Ministero dello Sviluppo Economico. Solo dopo l'analisi di fattibilità dei programmi all'esame del ministero sarà possibile sperare, qualora le risorse stanziate non vengano completamente impegnate nelle prime proposte, in agevolazioni per nuovi progetti.

Delibera Cipe n. 38/2008 - Modifica del riparto Fondo rotativo per il sostegno alle imprese e gli investimenti in ricerca

  • Allegato 1
  • Allegato 2

Esito Seduta Cipe del 18 novembre 2010

MSE - Direttiva 10 luglio 2008 - FIT

Fondo rotativo di sostegno

MSE - Dm 5 febbraio 2009 - Procedura Negoziale

MSE - CIRCOLARE N. 0088475 del 29 luglio 2009
Circolare esplicativa concernente le modalità e le condizioni per la concessione delle agevolazioni previste dal FIT tramite procedura negoziale ai sensi del decreto del Ministro dello sviluppo economico del 5 febbraio 2009

MSE - d.m. 14 dicembre 2009, GU 23 febbraio 2010 - Disciplina dei contratti di innovazione tecnologica

Aggiornamento 16.10.2012

Con Decreto del 9.08.2012, pubblicato sulla Gazzetta ufficiale del 15.10.2012, sono state apportate modifiche al al decreto del 14 dicembre 2009, recante la disciplina dei contratti di innovazione tecnologica

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.