Lavoro: imminente il bando AMVA per le assunzioni di apprendisti

GiovaniA partire dal prossimo 30 novembre e fino al 31 dicembre 2012 i datori di lavoro privati che assumono, sull’intero territorio nazionale, lavoratori con contratti di apprendistato potranno presentare domanda per ricevere i contributi previsti dal nuovo Avviso pubblico emanato nell'ambito del Programma AMVA - Apprendistato e Mestieri a Vocazione Artigianale del Ministero del Lavoro. I fondi disponibili per promuovere e diffondere questa tipologia di contratto ammontano ad oltre 78 milioni di euro.

Il Programma AMVA, promosso dal Ministero del lavoro e attuato da Italia Lavoro, con il contributo dei Programmi Operativi Nazionali del Fondo Sociale Europeo 2007-2013 “Azioni di sistema” e “Governance e azioni di sistema”, promuove strumenti per favorire la formazione on the job e l’inserimento lavorativo di giovani che si trovano nello stato di svantaggio, attraverso un’azione integrata tra:

  • politiche per lo sviluppo delle imprese,
  • politiche per il lavoro,
  • politiche per la formazione.

Nell'ambito del Programma, vengono promossi dispositivi per incentivare il contratto di apprendistato, la creazione delle “botteghe dei mestieri” e contributi per la creazione di nuova impresa.

In tale contesto, il bando di prossima apertura concede contributi esclusivamente ai datori di lavoro privati che abbiano la sede operativa presso cui è operata l’assunzione sul territorio nazionale e che stipulino:

  • contratti di apprendistato per la qualifica e per il diploma professionale, con cui possono essere assunti, in tutti i settori di attività, anche per l'assolvimento dell'obbligo di istruzione, i soggetti di età compresa tra i quindici e i venticinque anni.
    La durata del contratto è determinata in considerazione della qualifica o del diploma da conseguire e non può in ogni caso essere superiore, per la sua componente formativa, a tre anni ovvero quattro nel caso di diploma quadriennale regionale.
    Le risorse disponibili complessive ammontano a 27.104.000 euro. Il contributo previsto è di 5.500 euro per ogni soggetto assunto a tempo pieno;
  • contratti di apprendistato professionalizzante o contratto di mestiere, con cui possono essere assunti, in tutti i settori di attività, per il conseguimento di una qualifica professionale a fini contrattuali, i soggetti di età compresa tra i diciotto e i ventinove anni - per i soggetti in possesso di una qualifica professionale, conseguita ai sensi del decreto legislativo 17 ottobre 2005, n. 226, il contratto può essere stipulato a partire dal diciassettesimo anno di età.
    Le risorse disponibili complessive ammontano a 51.046.700 euro. Il contributo previsto è di 4.700 euro, per ogni soggetto assunto a tempo pieno.

I destinatari della misura, dunque, oltre a soddisfare i citati limiti di età, devono:

  • possedere il requisito di lavoratori svantaggiati come definito dal Reg. (CE) n. 800/20082, fermo restando il rispetto dei vincoli di età previsti dalla normativa relativa all’apprendistato;
  • non aver avuto rapporti di lavoro dipendente o assimilato negli ultimi 12 mesi con il soggetto beneficiario la cui cessazione sia stata determinata da cause diverse dalla scadenza naturale dei contratti. Resta salva la condizione di interruzione del rapporto di lavoro intervenuta per fine fase lavorativa.

L’assegnazione dei contributi avverrà con procedura “a sportello” seguendo l’ordine cronologico di presentazione delle domande, previa verifica delle condizioni previste e l’assenza delle cause di inammissibilità.

Links

Programma AMVA - Apprendistato e Mestieri a Vocazione Artigianale

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.