Commissione Ue: 1000 miliardi per fronteggiare i cambiamenti climatici

Surriscaldamento globale - foto di Diegodiego14Commissione europea in campo per il clima. Nella proposta di bilancio per il settennato 2014-2020, l'Esecutivo Ue prevede un'azione da mille miliardi di euro dedicata all'emergenza climatica. Azione trasversale, che cioè non farà ricorso a un fondo ad hoc, ma impiegherà le risorse messe a disposizione dall'Unione per tutti i principali settori, dall'agricoltura al sostegno alle regioni, dalla ricerca all'innovazione. La proposta della Commissione sarà ora oggetto di negoziati con il Parlamento europeo e gli Stati membri.

Qualora le trattative andassero a buon fine, la quota di bilancio dedicata al raggiungimento degli obiettivi climatici andrebbe a rappresentare il 20% della spesa complessiva, 1000 miliardi per il 2014-2020, cui aggiungere 200 miliardi per progetti extra Ue.

Fra le proposte al vaglio dell'Europarlamento e degli Stati membri, un impegno più sostanzioso da parte delle regioni più ricche. A queste ultime l'Esecutivo Ue chiede di impiegare almeno il 20% delle risorse disponibili del Fondo europeo di sviluppo regionale per investimenti green, volti cioè ad incrementare efficienza energetica e fonti rinnovabili. Al contrario, le regioni più povere – come nel caso del Mezzogiorno – darebbero sì il loro contributo, ma in percentuale ridotta, pari a circa il 6% dei finanziamenti Fesr a disposizione.

La proposta della Commissione prevede un'azione trasversale, che coinvolge diversi settori, dal programma Life ai trasporti, passando per l'agricoltura, con incentivino alle buone pratiche in termini ambientali. Infine, l'innovazione: il 35% dei fondi del nuovo programma quadro per la ricerca Horizon 2020 sarà destinato appunto al clima, e il 60% allo sviluppo sostenibile.

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.