Bnl: 200 milioni di euro per il terremoto in Emilia-Romagna

Terremoto Finale Emilia - foto di Jacopo WertherUn Fondo di solidarietà da 200 milioni di euro e soluzioni agevolate di finanziamento. Questi alcuni degli strumenti messi a disposizione da Bnl - Gruppo Bnp Paribas a sostegno di famiglie e imprese colpite dal terremoto in Emilia-Romagna. L’obiettivo degli interventi è accompagnare le esigenze di ricostruzione, con particolare attenzione per i soggetti più bisognosi.

Il Fondo di solidarietà è rivolto alle piccole e medie imprese del territorio per riavviare la propria attività, cui si aggiunge la sospensione del pagamento, per un periodo pari, inizialmente, a sei mesi, con possibilità di proroga di ulteriori 6 mesi, delle rate dei prestiti e dei mutui relativi ad immobili residenziali, commerciali ed industriali che abbiano subito danni, anche parziali, a seguito del terremoto.

Il gruppo bancario ha inoltre deciso di azzerare le commissioni per i bonifici, eseguiti presso le proprie filiali o altre banche, destinati alla raccolta di fondi per l'emergenza sismica. Qualora, nelle fasi di adeguamento dei sistemi informatici, fosse stata pagata una commissione su tali bonifici, l’istituto di credito provvederà a stornarne il costo.

Per quanto riguarda, invece, le soluzioni agevolate di credito, Bnl ha previsto:

  • prestiti personali di solidarietà: finanziamento agevolato, a condizioni dedicate, destinato alle persone fisiche, senza commissioni, che prevede un periodo di preammortamento sino a 12 mesi;
  • finanziamenti alle Pmi: prestito agevolato per operatori economici e piccole e medie imprese che hanno subito danni alla propria attività o devono riparare o ricostruire gli impianti. Questo finanziamento consentirà di rimandare o ridurre l'onere economico mediante il differimento del pagamento della prima rata fino a un massimo di 24 mesi.

A questi interventi si aggiunge anche un plafond di 100mila euro, stanziato da Fondazione Bnl, per la realizzazione di iniziative destinate ai soggetti più bisognosi.

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.