Ricerca aeronautica: Clean Sky JTI, le priorita' del 13esimo invito

Aereo - foto di FlugKerl2Trasporto aereo intelligente ed eco-sostenibile. Sarà questo il tema del prossimo invito a presentare proposte nell’ambito del Programma comunitario per la ricerca aeronautica Clean Sky Joint Technology Initiative (JTI). Le risorse stanziate ammontano ad oltre 39,8 milioni di euro.

Nato nel 2008 e finanziato nell’ambito del programma specifico “Cooperazione” del 7° Programma quadro per la ricerca dell'Ue (7° PQ), Clean Sky JTI riunisce 86 organizzazioni, 54 imprese, 15 centri di ricerca e 17 università di tutta Europa.

Grazie ad accordi di partenariato pubblico-privati tra questi soggetti, il programma promuove una nuova generazione di "aeromobili ecologici".

Il suo obiettivo è infatti ridurre, entro il 2020, le emissioni inquinanti, introducendo al contempo un ciclo di vita ecologico dei prodotti, che prenda in considerazione tutte le fasi: progettazione, fabbricazione, manutenzione ed eliminazione/riciclaggio.

A tal fine, il 13esimo invito si concentrerà su 47 priorità strategiche, raggruppate in 6 ambiti d’intervento:

  • eco-design (1.270.000 euro),
  • green regional aircraft (400.000 euro),
  • green rotocarft (2.550.000 euro),
  • sustainable and green engines (18.450.000 euro),
  • smart fixed wing aircraft (10.725.000 euro),
  • system for green operations (6.450.000 euro).

I soggetti interessati potranno partecipare alla giornata informativa in programma il 6 luglio a Parigi. Nel corso dell’info day saranno date maggiori informazioni sugli obiettivi e sulle procedure per aderire all'invito.

Links

List of topics

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.