Lombardia: oltre 30 milioni di euro per l’edilizia sanitaria

Ospedale - foto di MuitosminutosOspedali nuovi e moderni per rispondere alle esigenze dei pazienti. Con questo obiettivo, la Giunta regionale ha approvato, nella seduta del 3 luglio scorso, il finanziamento - a valere su risorse pari a 30 milioni e 370mila euro - di 13 interventi di rinnovamento e ammodernamento presso alcune strutture sanitarie lombarde.

Le risorse, reperite dal Fondo di rotazione dell'edilizia sanitaria 2012, serviranno a realizzare lavori di completamento, adeguamento strutturale e ammodernamento negli ospedali di:

  • Brescia (5 milioni di euro),
  • Desenzano del Garda (1,7 milioni di euro),
  • Lecco (2 milioni di euro),
  • Policlinico di Milano (3,8 milioni di euro),
  • San Carlo di Milano (3,3 milioni),
  • Fatebenefratelli di Milano (1,7 milioni di euro),
  • San Paolo di Milano (1,8 milioni di euro),
  • ICP (2,3 milioni di euro),
  • Melzo (1,2 milioni di euro),
  • Desio (2,3 milioni di euro),
  • Voghera (1 milione di euro),
  • Busto Arsizio (3,5 milioni di euro),
  • Gallarate (770.000 euro).

"In questo momento di ristrettezza per le casse pubbliche – ha dichiarato l'assessore alla Sanità Luciano Bresciani – la Regione, grazie allo strumento del Fondo di Rotazione, che ci consente di far fronte al blocco dei trasferimenti statali sull'edilizia sanitaria, compie una scelta in controtendenza, che va nella direzione di confermare il livello di eccellenza del sistema sanitario e anche di favorire l'ulteriore umanizzazione delle cure e delle prestazioni".

"Realizzare nuove strutture e migliorare quelle già esistenti – ha concluso Bresciani - significa infatti accogliere chi ha bisogno di assistenza in ambienti non solo più efficienti, basati sulla vera centralità del paziente, ma anche più confortevoli e belli".

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.