Fondi strutturali: aumentano i target di spesa 2007-2013

Euro - foto di ScriS - www.scris.itSale da 24,2 miliardi di euro a 25,5 miliardi l'obiettivo di spesa complessiva dei fondi europei per il 2013, mentre, per il 2014, il target passa da 33,3 a 36 miliardi. Confermato, invece, a 49,5 miliardi, l'obiettivo per il 2015. E' quanto deciso dal Comitato nazionale per il Coordinamento e la Sorveglianza della Politica Regionale a seguito di un incontro tra il ministro per la Coesione territoriale Fabrizio Barca e i presidenti delle Regioni.

La decisione di accelerare la spesa delle risorse comunitarie - in funzione anticiclica - riflette quanto suggerito dalla relazione del gruppo di lavoro in materia economico-sociale ed europeo, istituito il 30 marzo scorso dal Presidente della Repubblica. Il provvedimento fa anche seguito alla scelta di innalzare, da uno ad 1,8 miliardi, il tetto di cofinanziamento dei progetti europei che è possibile escludere ai fini dello sforamento del Patto di stabilità per l'anno in corso.

Nello specifico, per il 2013:

  • il target POR (Programma Operativo Regionale) passa da 17 miliardi e 693,4 milioni di euro a 18 miliardi e 716,8 milioni,
  • il target POIN (Programma Operativo Interregionale) passa da 905,8 milioni a 938 milioni,
  • il target PON (Programma Operativo Nazionale)passa da 5 miliardi e 602,3 milioni a 5 miliardi e 814,5 milioni.

Per quanto riguarda il 2014, invece:

  • il target POR passa da 24 miliardi e 473 milioni di euro a 26 miliardi e 661,1 milioni,
  • il target POIN passa da un miliardo e 293 milioni di euro a un miliardo e 340,2 milioni,
  • il target PON passa da 7 miliardi e 544,6 milioni a 7 miliardi e 999,2 milioni.

Links

Grafici target

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.