Zone Franche Urbane - ZFU: il decreto del 10 aprile 2013 con le agevolazioni alle imprese

Flavio Zanonato - foto di italiagermaniablog Aggiornamento del 07.04.2014 Sarà pubblicato a breve in Gazzetta ufficiale il decreto del Ministero dello Sviluppo economico del 10 aprile 2013 che stabilisce le modalità di accesso alle agevolazioni fiscali e contributive previste dal decreto-legge n. 179 del 18 ottobre 2012 (Dl Crescita 2.0) per le micro e piccole imprese delle Zone Urbane ricadenti nell'Obiettivo Convergenza e per quelle della provincia di Carbonia-Iglesias. Le risorse a disposizione ammontano a 303 milioni di euro.

Per accedere alle agevolazioni le imprese devono essere localizzate in una delle 33 Zone franche urbane delle regioni Calabria, Campania e Sicilia o, in via sperimentale, nei comuni della provincia di Carbonia-Iglesias, nell’ambito dell’accordo di programma “Piano Sulcis”.

Lo stanziamento da 303 milioni, individuato dal “Piano Azione Coesione: terza e ultima riprogrammazione”, potrà essere incrementato con risorse regionali, mentre per i comuni della provincia di Carbonia-Iglesias sarà un decreto interministeriale a stabilire la dotazione disponibile, a valere sui fondi per il “Piano Sulcis”.

Le agevolazioni previste dal dl 179-2012 sono:

  • esenzione dalle imposte sui redditi (IRPEF, IRES);
  • esenzione dall’imposta regionale sulle attività produttive (IRAP);
  • esenzione dall’imposta municipale propria (IMU);
  • esonero dal versamento dei contributi sulle retribuzioni da lavoro dipendente.

Esenzione dalle imposte sui redditi

Il reddito derivante dallo svolgimento dell’attività svolta dall’impresa nella ZFU, fino a concorrenza dell’importo di 100mila euro per ciascun periodo di imposta, è esente dalle imposte sui redditi, a decorrere dal periodo di imposta di accoglimento della istanza:

  • in misura pari al 100% per i primi cinque periodi di imposta;
  • in misura pari al 60% per i periodi di imposta dal sesto al decimo;
  • in misura pari al 40% (quaranta percento), per i periodi di imposta undicesimo e dodicesimo;
  • in misura pari al 20% (venti percento), per i periodi di imposta tredicesimo e quattordicesimo.

Il limite di 100mila euro è maggiorato, per ciascuno dei periodi di imposta, di un importo pari a 5mila euro per ogni nuovo dipendente assunto a tempo indeterminato dall’impresa beneficiaria.

Esenzione dall’imposta regionale sulle attività produttive

Per ciascuno dei primi cinque periodi di imposta decorrenti da quello di accoglimento dell’istanza dall’imposta regionale sulle attività produttive è esentato il valore della produzione netta nel limite di 300mila euro.

Esenzione dall’imposta municipale propria

Per gli immobili situati nella ZFU, posseduti e utilizzati dai soggetti per l’esercizio dell’attività d’impresa, è riconosciuta l’esenzione dall’imposta municipale propria per i primi quattro anni a decorrere dal periodo di imposta di accoglimento della istanza.

Esonero dal versamento dei contributi sulle retribuzioni da lavoro dipendente

Per i soli contratti a tempo indeterminato o a tempo determinato di durata non inferiore a 12 mesi, nei casi in cui almeno il 30% degli occupati risiede nel Sistema Locale di Lavoro in cui ricade la ZFU o nel territorio dei comuni della provincia di Carbonia-Iglesias, è riconosciuto a decorrere dal periodo di imposta di accoglimento della istanza l’esonero dal versamento dei contributi sulle retribuzioni da lavoro dipendente nelle percentuali del:

  • 100% per i primi cinque anni;
  • 60% per gli anni dal sesto al decimo;
  • 40% per gli anni undicesimo e dodicesimo;
  • 20% per gli anni tredicesimo e quattordicesimo.

I bandi per l'attuazione degli interventi saranno emanati dal Ministero dello Sviluppo economico, che gestirà anche l'istruttoria delle istanze e la concessione delle agevolazioni.

Links

Decreto ministeriale 10 aprile 2013

Aggiornamento del 12.07.2013

Il decreto ministeriale del 10 aprile 2013 è stato pubblicato nella Gazzetta ufficiale n. 161 dell'11 luglio 2013.

Aggiornamento del 14 ottobre 2013

Nella Gazzetta ufficiale del 9 ottobre 2013 è stata pubblicata la CIRCOLARE 30 settembre 2013, n. 32024 Agevolazioni in favore delle piccole e micro imprese localizzate nelle Zone Franche Urbane delle regioni dell'Obiettivo Convergenza e nei comuni della provincia di Carbonia-Iglesias - Circolare esplicativa delle modalita' di funzionamento degli interventi di cui al decreto del Ministro dello sviluppo economico, di concerto con il Ministro dell'economia e delle finanze 10 aprile 2013.

Aggiornamento del 7 aprile 2014

Nella Gazzetta ufficiale del 4 aprile 2014 è stato pubblicato il decreto del Ministero dello sviluppo economico del 21 gennaio 2014 contenente modifiche e integrazioni al decreto 10 aprile 2013 recante condizioni, limiti, modalita' e termini di decorrenza delle agevolazioni fiscali e contributive in favore di micro e piccole imprese localizzate nelle Zone Franche Urbane delle regioni dell'obiettivo «Convergenza».

Warrant Group    Igea Banca  Cespim    Euradia  Tecla Studio Gallo

Metro  Edotto   innovazione2 AteneoWeb  Rinnovabili  TechEconomy   Professionisti

Unicom Ati  Anes  Cdo Roma e Lazio   ANA Lazio  PickCenter    Alpha Network    IAI   MET

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.