Liguria: accordo con Enel per promuovere la mobilita' elettrica

Electric cars - foto di Todd MecklemUn accordo tra Enel e Regione introduce in 16 Comuni liguri infrastrutture innovative per la ricarica delle auto elettriche al fine di promuovere la green economy e incentivare politiche ecosostenibili.

L'intesa è stata siglata alla presenza degli assessori ai Trasporti e allo sviluppo economico, Enrico Vesco e Renzo Guccinelli, al responsabile del nord ovest di Enel Distribuzione Ernesto Coppa e ai sindaci dei 16 Comuni coinvolti. Si tratta del secondo accordo in materia, che segue una prima intesa firmata a giugno con il solo Comune di Genova.

L'iniziativa intende promuovere nel territorio ligure l'utilizzo di veicoli ecosostenibili, attraverso la realizzazione di una rete di infrastrutture semplice e sicura per la ricarica delle vetture.

Nello specifico, l'accordo prevede che:

  • Enel metta a disposizione dei Comuni le proprie competenze nello sviluppo di soluzioni tecnologiche innovative e offra consulenza nella scelta della localizzazione delle infrastrutture;
  • i Comuni promuovano azioni di incentivazione delle politiche green, quali l’accesso alla zona Ztl, il car sharing, il car rental e le navette elettriche per i turisti, la consegna merci a zero emissioni nel centro storico e i parcheggi gratuiti per le vetture elettriche;
  • la Regione coordini il progetto, collegando tra loro i Comuni con la rete di ricarica Enel, in un'ottica di valorizzazione dei circuiti turistici in senso eco-sostenibile.

L'intesa, hanno spiegato i due assessori regionali, rappresenta "un primo importante passo per promuovere la mobilità elettrica, una delle grandi sfide al centro degli obiettivi dell'Unione europea per il miglioramento della qualità ambientale e della vita quotidiana dei cittadini. Un'azione che punta anche ad incentivare e sviluppare forme di turismo sostenibile nei grandi centri storici urbani spesso congestionati dalla mobilità tradizionale".

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.