Puglia: Contratto di Sviluppo Invitalia-Enterra, fondi per centrale elettrica a biomasse

Centrale elettrica - Foto di Luigi ChiesaFirmato un Contratto di Sviluppo tra Invitalia ed Enterra, società a controllo francese che opera nel settore dell’energia, per realizzare in Puglia una nuova centrale elettrica alimentata a biomasse.

L'accordo è stato firmato da Domenico Arcuri, amministratore delegato di Invitalia, e da Jacques Levy, amministratore delegato di Enterra. L'investimento sarà finanziato da Enterra con circa 22,52 milioni di euro e da Invitalia con 26,34 milioni attraverso le agevolazioni del Contratto di Sviluppo.

La centrale elettrica sarà realizzata a Foggia, in località Rignano Scalo, nell’area industriale dismessa denominata “ex zuccherificio Eridania”. L’impianto sarà alimentato da biomasse provenienti dalla filiera agroindustriale e agroforestale e produrrà energia elettrica di potenza nominale di 13 MWe.

Grazie a questa iniziativa, saranno creati 130 nuovi posti di lavoro, tra assunzioni dirette e operatori dell'indotto.

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.