Banda ultralarga - contratto di sviluppo per Campania, Puglia, Calabria e Sicilia

EuroFirmato un contratto di sviluppo da 71 milioni di euro tra Invitalia, Telecom Italia e Italtel per accelerare lo sviluppo della reti per la banda ultralarga e favorire l’utilizzo di servizi innovativi in Campania, Puglia, Calabria e Sicilia.

Da parte di Telecom Italia l'investimento è pari a 48 milioni di euro ed è volto all’ampliamento degli impianti esistenti sul territorio delle quattro Regioni Convergenza coinvolte per realizzare un’infrastruttura di rete a banda ultralarga basata sullo sviluppo della reti LTE, FTTC e FTTH.

L’investimento di Italtel è pari a 23 milioni di euro, di cui:

  • 1,7 milioni per l’ampliamento dello stabilimento di Carini a Palermo che svilupperà nuovi prodotti software per la virtualizzazione delle reti secondo il paradigma del Cloud Computing,
  • 21,3 milioni per progettare e sviluppare prodotti software per reti a banda ultralarga.

Invitalia contribuisce al piano presentato da Telecom Italia e Italtel con 22 milioni di euro, di cui 14,4 milioni a favore di Telecom e 7,6 milioni destinati a Italtel.

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.