Valore Paese Italia: in arrivo un bando del Demanio per la concessione di 19 beni

Valore Paese Italia Al via il progetto Valore Paese Italia, iniziativa trasversale e integrata che, anche alla luce della crisi economica generata dall’emergenza Covid-19, mira a potenziare l'offerta turistico-culturale e a valorizzare il territorio e il patrimonio nazionale. Si parte con un bando dell'Agenzia del Demanio, per la concessione di 19 beni.

Al via i premi europei per preservare il patrimonio culturale

L'iniziativa Valore Paese Italia consiste nel mettere a sistema un ventaglio di iniziative già partite e altre in progettazione, con lo scopo di contribuire allo sviluppo economico e sociale del territorio, grazie al partenariato pubblico-privato. In questo senso, quindi, si punta ad avviare la valorizzazione turistica di circa 550 luoghi entro la fine dell’anno, per far salire ulteriormente il conto nel 2021 con l’aiuto di Regioni ed enti locali.

"Custodire e valorizzare il patrimonio immobiliare dello Stato, significa infatti renderlo spazio di crescita economica e sociale delle comunità, inquadrando il suo valore nell’ambito dei beni comuni che vanno custoditi con uno spirito di fraternità e amicizia sociale, sviluppando sempre di più un modello di fruizione attento e sensibile all’ambiente e al territorio", ha dichiarato iAntonio Agostini,  il direttore dell’Agenzia del Demanio, che a breve pubblicherà un primo bando per la concessione di 19 beni.

Tra le linee di intervento per promuovere il turismo del futuro ci sono una serie di attività legate a: mobilità lenta e sostenibile, turismo ferroviario, rete delle case cantoniere e dei borghi, filone tematico degli osservatori astronomici e metereologici, delle riserve e dei siti naturali e paesaggi culturali UNESCO, lungo i quali valorizzare gli immobili pubblici.

Al via una manifestazione d’interesse per riqualificare le Case cantoniere

L'operazione è condivisa da tre Ministeri - Ambiente, Beni Culturali e Infrastrutture -, insieme all'agenzia del Demanio, a Ferrovie dello Stato, a Invitalia, all'Istituto del Credito sportivo, ad Anas e all'Associazione nazionale dei Comuni. A questa alleanza pubblica saranno chiamati a unirsi i privati, tramite il meccanismo delle concessioni per la valorizzazione e l’utilizzo dei beni.

Gli strumenti per avviare i progetti di valorizzazione saranno diversi. Accanto alla concessione classica ci saranno bandi riservati agli under 40, a start up e al terzo settore, senza trascurare le possibilità offerte dal project financing.

Tra i progetti già esistenti per la promozione del patrimonio, quello sulle Dimore storiche, i Cammini e percorsi o quello di gran suggestione dedicato ai Fari. Rimandato al 2021 solo causa Covid "il giro d'Italia a vela con i fari a segnare ogni tappa", mentre si pensa a una nuova rete dedicata ai centri sportivi.

Per il ministro per i beni e le attività culturali e per il turismo, Dario Franceschini: "Il progetto Valore Paese Italia accomuna in un unico, potente strumento tutte le iniziative condotte finora per rendere disponibile il demanio pubblico inutilizzato al necessario sviluppo del turismo diffuso, consapevole della immensa ricchezza dei nostri territori e capace di apprezzare luoghi, paesaggi e siti culturali poco conosciuti".

"Dimore, case cantoniere, ferrovie storiche, fari, torri, edifici costieri, cammini e percorsi possono e devono costituire le infrastrutture del turismo di domani. Quando, finita l’emergenza, i flussi turistici dall’estero torneranno più impetuosi che mai nel nostro Paese, dobbiamo trovarci pronti ad attuare quello che con il Piano Strategico del Turismo abbiamo indicato: la promozione di quelle realtà straordinarie che rendono l’Italia forte e conosciuta nel mondo e di cui il territorio è ricco. Chi verrà nel nostro Paese vorrà vivere un’autentica esperienza di vita italiana, apprezzando la nostra cucina, visitando i nostri musei, passeggiando per i nostri borghi. Un turismo diverso da quello finora conosciuto, davvero sostenibile e in grado di portare crescita armoniosa alle comunità. Con Valore Paese Italia ci prepariamo al turismo di domani”, ha concluso il ministro Franceschini.

Mibact – il Piano strategico del turismo 2017-2022

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.