Aiuti di Stato: la Commissione deve autorizzarne l'erogazione

Justice icon - immagine di Erasoft24Gli Stati membri non possono erogare Aiuti di Stato prima che questi siano stati notificati alla Commissione europea e da questa autorizzati, altrimenti vengono considerati illegali. E' quanto stabilisce l'articolo 108, paragrafo 3, del Trattato sul funzionamento dell’Unione europea (TFUE). Sia l'esecutivo comunitario che i giudici nazionali provvedono a mettere in atto le relative azioni di controllo.

Legge 22 dicembre 2011, n. 214: la Manovra del governo Monti in Gazzetta Ufficiale

Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano - foto di DantaddConversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge del 6 dicembre 2011, n. 201, recante disposizioni urgenti per la crescita, l’equità e il consolidamento dei conti pubblici. Dopo il via libera di Camera e Senato, e la firma del Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, a partire da oggi, entrano in vigore le tanto discusse misure anti crisi del decreto "Salva Italia". Comincia, ora, la fase due del governo Monti, con il varo di provvedimenti finalizzati al rilancio della crescita del Paese.

Dl 98-2011: disposizioni applicative dell'Agenzia delle Entrate per giovani, disoccupati e minimi

Euro coins - Credit © European Union, 2011Da un lato, si fa il punto sul "regime fiscale di vantaggio per l’imprenditoria giovanile e lavoratori in mobilità"; dall'altro si definiscono i requisiti che i vecchi contribuenti “minimi” devono rispettare per accedere alle semplificazioni del nuovo "regime contabile agevolato". Questi i chiarimenti arrivati lo scorso 22 dicembre da due provvedimenti del direttore dell'Agenzia delle Entrate, sull'applicazione delle disposizioni introdotte dall'articolo 27 del Decreto legge n. 98 del 6 luglio 2011 - convertito con modificazioni dalla Legge 15 luglio 2011, n. 111.

Emilia-Romagna: legge regionale 18-2011 sulla semplificazione amministrativa

Documenti - fonte: The National Archives (United Kingdom)Ridurre oneri e tempi delle procedure amministrative, migliorare la qualità della PA ed evitare la sovrapposizione normativa, senza però cadere nella deregolamentazione. Con questi obiettivi l'Assemblea legislativa dell'Emilia-Romagna ha approvato la proposta di legge della Giunta contenente le "Misure per l’attuazione degli obiettivi di semplificazione del sistema amministrativo regionale e locale. Istituzione della sessione di semplificazione".

Decreto legge 201-2011 con il testo della manovra Monti

Palazzo Chigi - Foto di ArepoIn Gazzetta Ufficiale le "Disposizioni urgenti per la crescita, l'equità e il consolidamento dei conti pubblici". Il provvedimento si divide in tre Titoli, dedicati, rispettivamente, a "Sviluppo ed equita'", "Rafforzamento del sistema finanziario nazionale e internazionale " e "Consolidamento dei conti pubblici".

Manovra: Monti vara il Decreto salva Italia

Mario Monti al convegno EurActiv.itCosì è stato definito dal Professor Monti il decreto legge che contiene "Disposizioni urgenti per l'equità, il rigore e la crescita" della nazione, facendo riferimento ad altri provvedimenti che in passato hanno salvato situazioni particolari del nostro paese, mentre questo affronta la crisi forse più grave degli ultimi 60 anni.

La Legge di stabilita' n. 183-2011 in Gazzetta Ufficiale

Balance - immagine di ΠrateNei giorni scorsi Camera e Senato hanno approvato il Rendiconto generale dell'Amministrazione dello Stato per l'esercizio finanziario 2010 (Legge 181 del 11 novembre 2011), le Disposizioni per l'assestamento del bilancio dello Stato e dei bilanci delle Amministrazioni autonome per l'anno finanziario 2011 (Legge 182 del 11 novembre 2011), le Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato - Legge di stabilità 2012 (Legge 183 del 11 novembre 2011) e il Bilancio di previsione dello Stato per l'anno finanziario 2012 e bilancio pluriennale per il triennio 2012-2014 (Legge 184 del 11 novembre 2011). I provvedimenti sono stati pubblicati in Gazzetta Ufficiale.

La Camera approva la Legge di Stabilita' 2012

Silvio Berlusconi, Credit: Presidenza della RepubblicaLa crisi ha portato all'approvazione fulminea dei provvedimenti sul bilancio dello Stato, in cui era inserito anche il maxiemendamento con le misure richieste dalla UE. In Commissione non sono state apportate modifiche al testo varato dal Senato causa gli eventi eccezionali dei giorni scorsi. Il presidente Berlusconi si presenta quindi al Quirinale per rassegnare le dimissioni.

Legge di stabilita' 2012: il maxi-emendamento del Governo approda in Senato

Palazzo Montecitorio - foto di SailkoCostituito da 25 articoli, 23 pagine e 10 punti, il maxi-emendamento alla Legge di stabilità è stato presentato ieri dal Governo. I lavori della commissione Bilancio del Senato sono cominciati in serata e proseguiti fino a poco prima di mezzanotte. L'obiettivo è di approvare il testo entro oggi per poi procedere al voto. Il provvedimento replica, sostanzialmente, le misure previste dalla lettera di Berlusconi inviata nei giorni scorsi all'UE, senza scossoni sui licenziamenti e le pensioni.

Approvazione definitiva per lo Statuto delle imprese - Legge n. 180-2011

Aula Montecitorio - Foto di RuandaBitDopo aver incassato il voto favorevole del Senato lo scorso 20 ottobre, lo Statuto delle imprese è stato ieri licenziato definitivamente dalla Camera, senza modifiche. Il documento ha la finalità di definire la natura giuridica delle micro, piccole e medie imprese, in linea con le indicazioni formulate a livello comunitario attraverso lo Small Business Act.

Pubblicato il Testo unico dell'apprendistato - Decreto 167-2011

Employee - Foto di Greg HenshallCon decreto n. 167 del 14 settembre 2011, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale il 10 ottobre scorso, è stato approvato il Testo unico che disciplina l'apprendistato. Il provvedimento definisce l'apprendistato un contratto a tempo indeterminato finalizzato a favorire la formazione e l'occupazione dei giovani e ne individua le principali caratteristiche.

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.