Toscana: 2,5 milioni di euro per una scuola 2.0

Aula informatica - foto di Regione ToscanaLa scuola toscana diventa digitale. Nell'ambito di un accordo operativo firmato dal ministro dell'Istruzione Francesco Profumo e dall'assessore regionale all’istruzione Stella Targetti, la Regione mette a disposizione 2,5 milioni di euro per avviare un processo di digitalizzazione attraverso l’acquisto di strumenti e di formazione degli insegnanti. Alla base dell'accordo - siglato anche da Abruzzo, Basilicata, Emilia-Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Lombardia, Molise, Marche, Piemonte e Umbria - un gap generazionale da colmare: da un lato il mondo scolastico, basato ancora quasi esclusivamente su contenuti cartacei, dall'altro i ragazzi, nativi digitali.

Liguria: Scuola, investire nel digitale, nell'edilizia e nell'impresa

Ebook - foto di Johan LarssonIn Liguria la formazione strizza l'occhio alla tecnologia. Grazie a un accordo tra la Regione e il Ministero della Pubblica istruzione, arrivano negli istituti scolastici liguri risorse pari a 1,2 milioni di euro destinate all'introduzione di apparecchiature quali tablet, lavagne elettroniche e ebook reader, che si affiancheranno agli strumenti di apprendimento tradizionali.

Turismo: le proposte di Agriturist per sostenere il settore

Turismo - foto di Dani Figueiredo Quattro mosse per rilanciare il turismo italiano: iniziare con la tutela delle risorse turistiche, continuare con la promozione del territorio e dell’accoglienza, sempre dritto con la formazione degli operatori, fino ad arrivare alla vigilanza. Queste le proposte presentate da Agriturist, associazione promossa da Confagricoltura, al ministro per il turismo Piero Gnudi, impegnato nell'elaborazione di un piano strategico per rilancio del settore.

Piano Crescita Sud: da Napoli Tajani rilancia su direttiva pagamenti

Antonio Tajani - Credit © European Union, 2012La direttiva europea che mira a contrastare il fenomeno dei ritardi nei pagamenti alla imprese da parte della Pa deve essere recepita in fretta e integralmente. E' questa la sollecitazione che il vicepresidente della Commissione Ue con delega all'Industria Antonio Tajani ha lanciato da Napoli, in occasione di un evento promosso da Commissione europea e Regione Campania. Obiettivo dell'iniziativa: cominciare a lavorare a un Piano europeo di crescita per il Sud.

Sisma Emilia-Romagna: operativo accordo Regione-banche per anticipo contributi

TerremotoVia alle prime sottoscrizioni dell'accordo tra la Regione Emilia-Romagna e gli istituti di credito che anticiperanno, a costo zero, i contributi ai cittadini e alle microimprese per il ripristino di immobili danneggiati dal sisma. I beni ammessi sono quelli con danni leggeri, di classi B,C ed E, senza necessità di demolizione. A coprire il costo degli interessi - fino al 1 gennaio 2013, quando il Governo erogherà i 6 miliardi di euro stanziati per la ricostruzione - sarà l'amministrazione regionale.

Lazio: imprese, approvata proposta di legge per semplificare la burocrazia

BurocraziaUn testo legislativo di 14 articoli che riorganizza la disciplina generale delle misure normative, amministrative ed organizzative per la gestione delle attività imprenditoriali, al fine di razionalizzare e semplificare le incombenze burocratiche a carico delle aziende e dei cittadini, riducendo gli sprechi di tempo e di risorse. Ad approvare la proposta di legge, la Giunta della Regione Lazio. Obiettivo: liberare risorse per lo sviluppo e la competitività dell’economia regionale attraverso l’adozione di una Programma triennale di riduzione degli oneri amministrativi.

Emilia-Romagna: 4 milioni di euro per il turismo in montagna

Appennino Emilia-Romagna - foto di Paolo da ReggioDopo i 9 milioni di euro destinati agli accordi quadro di sviluppo della montagna e i 5 milioni per la messa in sicurezza delle strade, la Regione Emilia-Romagna stanzia nuove risorse per le zone dell'Appennino: quasi 4 milioni di euro - di cui 2 di provenienza regionale e 1,9 milioni da fondi statali - per incentivare il turismo nelle Comunità e nelle Unioni montane.

Pac: rimborsi alla Commissione Ue, l'Italia deve 28 milioni di euro

Oliveti - foto di chany14L'Italia dovrà restituire 28 milioni di euro alla Commissione europea nell'ambito della procedura di liquidazione dei conti, in particolare per i fondi della politica agricola comune (Pac) indebitamente spesi dagli stati membri. Sono state riscontrate, infatti, lacune nel calcolo dei diritti all'aiuto e una carente integrazione del settore dell'olio di oliva nel Regime di Pagamento Unico (Rpu). A farci compagnia, Austria, Francia, Germania, Grecia, Irlanda, Lettonia, Lussemburgo, Portogallo, Regno Unito, Romania, Svezia e Ungheria.

Agricoltura: CRA, bandi per 32 assegni di ricerca e nuovo Cda

AgricolturaA dare una nuova spinta alle innovazioni in ambito agricolo ci pensa il Consiglio per la Ricerca e la Sperimentazione in Agricoltura (CRA), lanciando quattro bandi per il conferimento di 32 assegni di ricerca - con un impegno di spesa complessivo di oltre 1,4 milioni di euro - in tema di produzioni vegetali e biotecnologie, scienze delle produzioni animali, agro-industriali e forestali e ambiente. E, in tema di novità, cambia il Consiglio d'amministrazione dell'Ente nazionale, il cui recente insediamento è stato presieduto dal ministro delle Politiche agricole alimentari e forestali Mario Catania.

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.