Scienza in campo: un convegno e un hackathon per discutere di consumi alimentari

Agricoltura - foto di FenanovLa scienza scende in campo. Non è uno slogan politico, ma una giornata di riflessione - in programma il 30 novembre a Milano - sul rapporto fra tecnologia e agricoltura. Scienziati, istituzioni, esperti del settore e industria si confronteranno su consumi e abitudini alimentari, partendo dai risultati di un'indagine svolta per il secondo anno consecutivo da Espansione, in collaborazione con l’istituto Interactive market research, che mette in luce le contraddizioni e i pregiudizi diffusi fra gli italiani in tema agricolo e alimentare.

Start up: IB&II Youth, il progetto italiano che unisce gli imprenditori di domani

Giovani imprenditoriPromuovere la crescita dell’economia italiana puntando sull’innovazione e sui giovani. È questa la ‘missione’ di Italian Business & Investment Initiative Youth (IB&II Youth), il progetto promosso da Italian Business & Investment Initiative (IB&II), un’organizzazione indipendente nata nel 2010 per sostenere la collaborazione tra investitori italiani e statunitensi. Il progetto - presentato il 15 novembre all'Università Bocconi di Milano - intende favorire l’incontro tra idee innovative e investitori, per rilanciare l’economia del paese partendo dalla creatività delle nuove generazioni.

Bilancio UE 2014-2020: 80,7 miliardi in meno nella proposta Van Rompuy

Herman Van Rompuy - foto di Luc Van BraekelIn vista del vertice straordinario sulle prospettive finanziarie 2014-2020 - in programma per il 22 e 23 novembre -, il presidente del Consiglio europeo Herman Van Rompuy propone un taglio di 80,737 miliardi di euro rispetto agli 1.091 miliardi chiesti per il bilancio pluriennale dell'Ue dall'Esecutivo comunitario. Una riduzione ancora più drastica di quella prospettata dalla presidenza cipriota dell'Unione - con tagli per 50 miliardi - che per l'Italia si tradurrebbe nella perdita di 4,5 miliardi di fondi europei.

Abruzzo: presentato il Documento di programmazione economica e finanziaria 2013-2015

Euro banknotes - foto di comedy_noseRiduzione della leva fiscale, abbattimento dei costi della politica e riduzione delle spese di funzionamento dell'ente: sono questi alcuni degli obiettivi che la Regione Abruzzo conta di raggiungere grazie all'attuazione del Documento di programmazione economica e finanziaria regionale (Dpefr) 2013-2015. Ad affermarlo, il presidente della Regione, Gianni Chiodi, che ha presentato il documento nelle scorse ore all'Aquila.

Ddl Stabilità: oggi in aula, 250 milioni ai Comuni alluvionati

EuroArriveranno in aula oggi pomeriggio la legge di stabilità e la legge di Bilancio approvate, alle cinque di questa mattina, in commissione Bilancio alla Camera. Invariate le aliquote Irpef e l'Iva del 10%, aumento, dal 2013, delle detrazioni per figli a carico e dell'aliquota Iva dal 21 al 22%, taglio al cuneo fiscale per circa 1,4 miliardi di euro. Previsti anche 250 milioni da destinare a Comuni e Regioni per l'emergenza alluvioni.

Formazione: Meet No Neet, formare giovani innovativi attenti al sociale

GiovaniSi chiama Meet No Neet, l’iniziativa promossa da Fondazione Mondo Digitale e Microsoft Italia che fonde nuove tecnologie e innovazione sociale. Il progetto - il cui lancio ufficiale è previsto oggi presso il Liceo scientifico Democrito di Roma - intende fornire ai giovani le competenze necessarie per entrare nel mondo del lavoro, attraverso un percorso formativo orientato all’individuazione di soluzioni innovative alle principali problematiche sociali che colpiscono il paese.

Chieti: finanziamenti per interventi di potenziamento aziendale

Euro Banknotes - foto di Images_of_MoneyUn fondo da 20 milioni di euro per agevolare l'accesso al credito delle imprese locali per investimenti di potenziamento della struttura produttiva e finanziaria aziendale. E' quanto prevede l'accordo sottoscritto da Confindustria Chieti, Gruppo bancario BLS/BPER e Confidi Mutualcredito, in base al quale le aziende associate potranno usufruire di offerte di finanziamento a condizioni agevolate per la realizzazione dei propri progetti.

Emilia-Romagna: un piano e un bando da 5 milioni di euro contro l'inquinamento

Pista ciclabile - foto di Alex ScarcellaPotenziare gli interventi strutturali, lavorare in una dimensione di area vasta, mettere in campo azioni integrate per agire sulle diverse cause. Tre obiettivi, un unico piano contro l'inquinamento atmosferico. Ad avviarlo, la Regione Emilia-Romagna. Tra gli interventi previsti, anche un bando da 5 milioni di euro per realizzare piste ciclopedonali e infrastrutture verdi, e lo stanziamento di 19 milioni per sostituire 62 autobus di vecchia generazione con mezzi ecologici.

Trento: 103 start up, il progetto per rilanciare il Trentino

InnovazioneGiovani, innovazione e tecnologie della comunicazione e dell'informazione (Ict). Sono questi gli ingredienti del progetto 103 start up, promosso da provincia di Trento, Trento Rise, Fondazione ahref, Trentino Sviluppo e gruppo Earlybird Venture Capital per creare nei prossimi 4 anni oltre cento nuove aziende innovative nel settore dell'Ict. Il progetto - presentato alla stampa il 12 novembre - è dotato di uno stanziamento iniziale di 7 milioni di euro, già trasferito dalla Provincia sul budget di Trento Rise, cui si aggiungeranno altri 6-7 milioni di euro nella fase successiva.

Venture capital e start up: il ritardo italiano fa perdere miliardi di euro

Start upVenture capital e start up, due termini che in Italia faticano ancora ad imporsi. Fin qui, niente di nuovo sotto il sole. Peccato che il ritardo italiano in materia di investimenti in imprese innovative finisca per avere un impatto negativo sul Pil. A rivelarlo, uno studio condotto da Confcommercio e presentato in occasione del quinto Forum dei giovani imprenditori - a Venezia il 9 e 10 novembre - che dà una fotografia nitida di questo ritardo e delle sue conseguenze: se l'Italia prendesse a modello la Germania per investimenti in venture capital, il Pil nostrano guadagnerebbe ben 29 miliardi di euro in un anno. Se guardassimo invece al Regno Unito, il prodotto interno crescerebbe di 37 miliardi di euro.

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.