Lazio: approvati Piano Giovani Lavoro 2012 e finanziamenti per il Trasporto Pubblico Locale

Ricerca lavoroVia libera della Regione Lazio al piano giovani lavoro 2012: un pacchetto di iniziative, dal budget complessivo di 40 milioni di euro, per sostenere l'inserimento lavorativo, l'orientamento, la formazione, l'autoimprenditorialità e potenziare i servizi per il lavoro e le politiche attive. A beneficiarne saranno i giovani, appunto. Sempre la giunta guidata da Renata Polverini ha approvato il finanziamento ai Comuni del Lazio per i servizi di gestione del trasporto pubblico locale. Un provvedimento di 70,2 milioni di euro.

Liguria: 20 milioni a Province e Comuni beneficiari del Par Fas

Euro Banknotes - foto di Will SpaetzelSbloccati 20 milioni di euro da destinare agli enti locali liguri per la realizzazione di progetti di sviluppo del territorio regionale. E' quanto deciso nelle scorse ore dalla Giunta, su proposta dell'assessore al bilancio, Pippo Rossetti. Grazie alle risorse messe in campo, le Province di Genova, Savona e Imperia e i 13 Comuni liguri con più di 5mila abitanti potranno effettuare i pagamenti delle fatture alle aziende coinvolte nella realizzazione di progetti già presentati.

Aiuti di stato: la Commissione Ue lancia una consultazione per migliorare il regime attuale

Consultazione pubblicaAl via una consultazione pubblica sugli Aiuti di Stato. A lanciarla, la Commissione europea, che intende così individuare i casi in cui queste forme di finanziamento possono creare distorsioni del mercato, minandone la competitività. Commenti e suggerimenti sul tema possono essere inviati fino al prossimo 5 ottobre. Sulla base delle indicazioni ricevute, l'esecutivo comunitario definirà, a fine anno, una nuova regolamentazione, che verrà poi proposta a Consiglio e Parlamento Ue.

PAC: Italia chiede aumento aiuto Ue per gestione rischi

Agricoltura - foto di Hinrich "Gli strumenti di gestione del rischio proposti dalla Commissione europea possono essere una risposta adeguata alle esigenze del settore, a condizione che siano messi in condizione di operare". Così l'Italia, durante il Consiglio Agricoltura di Bruxelles sulla riforma della Politica agricola comune, commenta il quadro di misure proposto dalla Commissione europea per migliorare la gestione dei rischi nel comparto agricolo e stabilizzare il reddito degli agricoltori. Tra le proposte, l'incremento del massimale di aiuto europeo di compensazione delle perdite dal livello attuale - 65% - all'80%.

Politica regionale: avviati i negoziati tra Parlamento e Stati Ue

Politica di coesione al Parlamento europeo - foto di Parlamento europeoCalcio d'inizio per i negoziati sulla riforma della politica di coesione per il periodo 2014-2020. Dopo il voto della commissione per lo Sviluppo regionale del Parlamento europeo, gli eurodeputati sono pronti a dialogare con gli Stati membri per stabilire nuove regole che favoriscano la crescita e l'occupazione e consentano di realizzare cambiamenti strutturali per aumentare la competitività dell'Europa.

Invest in Lombardy, per attirare investimenti dall'estero

GloboCome attirare gli investitori stranieri in Lombardia? Con Invest in Lombardy, la piattaforma realizzata dalla Regione in collaborazione con Unioncamere Lombardia per sostenere l’internazionalizzazione delle aziende locali. L’iniziativa propone servizi di consulenza e assistenza personalizzata agli investitori stranieri che decidono di avviare iniziative imprenditoriali in Lombardia.

Piemonte: affitti, 14 milioni di euro per le fasce più deboli

CondominioSono 700 i comuni piemontesi che, aderendo al fondo di sostegno alla locazione, hanno messo a disposizione dei cittadini in difficoltà 14 milioni di euro per il pagamento degli affitti. Le risorse saranno ripartite tra le 16.191 domande pervenute tramite i bandi indetti dai comuni nei mesi scorsi.

Fondi UE 2014-2020: più aiuti alle Regioni del centro-sud

Fondi sviluppo regionale Ue - foto di .joao xavi.Una buona notizia per le regioni del centro-sud e una cattiva per la Sicilia. La commissione per lo Sviluppo regionale dell'Europarlamento ha approvato un pacchetto legislativo contenente una proposta che farebbe aumentare il tasso di cofinanziamento europeo per Abruzzo, Molise, Basilicata e Sardegna - le cosiddette 'regioni in transizione' – al 75%. Le regioni meno sviluppate dell'Unione potrebbero, inoltre, godere di un ulteriore aumento del 10%. Tra queste ci sono la Campania, la Puglia, la Calabria e la Sicilia. A quest'ultima però è stata intanto comunicata la sospensione di una parte del rimborso Fesr.

La riforma dei contributi all'editoria è legge

Giornali - foto di Hamed SaberDopo il via libera del Senato di qualche settimana fa, con 454 sì, 22 no e 15 astenuti la Camera ha approvato, ieri, in via definitiva il Ddl “Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 18 maggio 2012, n. 63, recante disposizioni urgenti in materia di riordino dei contributi alle imprese editrici, nonché di vendita della stampa quotidiana e periodica e di pubblicità istituzionale”. Nuovi criteri di accesso al credito per il mondo di giornali e quotidiani, nuove norme sulla rete di distribuzione della stampa, particolari agevolazioni e sgravi di tipo burocratico ed economico per la stampa online. Queste le principali novità contenute nel testo di legge.

Molise: imprese, credito di imposta per l'occupazione

GiovaniUn milione di euro, a valere sulle risorse del Fondo sociale europeo, per l'istituzione di un credito di imposta a sostegno dell'occupazione. A beneficiarne saranno le imprese che assumeranno, in modo stabile, soggetti 'svantaggiati' o 'molto svantaggiati' secondo la definizione della Commissione Ue.

Fondi Ue: Krehl, le novità della politica di coesione 2014-2020

Constanze KrehlCon la nuova politica di coesione post-2013 inizierà una nuova era per i fondi europei. A dichiararlo l’eurodeputata tedesca Constanze Krehl in un’intervista ad EurActiv.com. Procedure più semplici e risultati concreti, saranno queste le parole d’ordine della politica di coesione 2014-2020, affinché l’Ue possa perseguire al meglio gli obiettivi definiti nella strategia Europa 2020.

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.