Lazio: i risultati della consultazione pubblica sul Bilancio partecipato

Voto - immagine di AbnormaalIeri l'Assessore al Bilancio della Regione Lazio, Luigi Nieri, ha presentato i risultati dell'iniziativa "Metti la tua voce in Bilancio", attraverso la quale i cittadini del Lazio hanno espresso le proprie preferenze sull'allocazione delle risorse regionali per il 2010. Alla consultazione, conclusasi il 3 novembre 2009, hanno partecipato 12.580 cittadini, che hanno votato utilizzando le postazioni di e-poll collocate nelle sedi comunali e il sito web dedicato all'iniziativa.

Emilia Romagna: approvato il bilancio di previsione 2010

Approvazione Bilancio di previsione 2010 - foto di AreynLa Giunta regionale ha approvato il bilancio di previsione 2010, finalizzato a sostenere il sistema emiliano-romagnolo nella fase di uscita dalla crisi e di creare anche le basi per una ripresa duratura. Tra le priorità ci sono gli interventi a difesa dell´occupazione (finanziamento degli ammortizzatori sociali), a sostegno delle persone, delle famiglie, del lavoro e delle imprese. Nelle prossime settimane passerà all'Assemblea legislativa per il varo definitivo, assieme al Piano pluriennale 2010-2012 e al Documento di politica economico-finanziaria.

Piemonte: il Piano AiPo e gli interventi contro il dissesto idrogeologico

Fiume Po presso il Ponte Vittorio Emanuele IIl Piano Aipo prevede 115 milioni di euro in tre anni per opere di ripristino, messa in sicurezza e manutenzione di argini e alvei del fiume Po. Nel 2010 gli interventi ammontano a oltre 60 milioni e riguardano interventi sulle aree a rischio idrogeologico molto elevato con priorità per le azioni e gli interventi considerati cantierabili nel corso dell’anno, quelli ricompresi nelle ordinanze di Protezione civile dell’alluvione del maggio 2008 e quelli di manutenzione ordinaria e straordinaria degli argini esistenti e completamento di tratti necessari a difesa di centri abitati e infrastrutture.

UE: verso l'approvazione del bilancio europeo 2010

Bilancio - European CommissionIl 18 novembre 2009 le delegazioni del Parlamento europeo e del Consiglio dell'UE hanno raggiunto un accordo sul bilancio dell'Unione Europea per il 2010. Le due delegazioni hanno definito le risorse da destinare rispettivamente al piano europeo economico di recupero dalla crisi (EERP), alla chiusura dell'impianto nucleare Kozlodoy in Bulgaria e agli aiuti straordinari per i produttori di latte. Le risorse stanziate per il budget europeo provvisorio (PDB) del 2010 ammontano a 141miliardi di euro.

Edilizia: fissati gli standard europei per l'efficienza energetica

 Tutti gli edifici costruiti dopo il 31 dicembre 2020 dovranno essere caratterizzati da elevati standard di efficienza energetica e avvalersi delle energie rinnovabili. Saranno le autorità nazionali, almeno due anni prima, a stabilire tempi e modalità per attuare il cambiamento. Per favorire il cambiamento, i governi potranno usufruire anche dei finanziamenti comunitari.

UE: crescono gli investimenti in R&S nonostante la crisi

Ricerca - foto di VIC CVUTLa Commissione europea ha pubblicato il Quadro di valutazione 2009 degli investimenti industriali europei in ricerca e sviluppo dove si evince che, nonostante la crisi economica, gli investimenti in R&S delle imprese in tutto il mondo sono aumentati del 6,9%, rispetto al 9% del 2007. Negli Stati Uniti il livello di crescita è dominante nei settori ad alta intensità di R&S, quali il settore farmaceutico, informatico e delle biotecnologie, mentre la crescita europea è ripartita uniformamente fra tutti i settori.

Toscana: le priorità per il 2010 nella proposta di bilancio

"Euro in art" - Foto di Frank VincentzElencate le priorità della Regione Toscana per il 2010, durante la presentazione della proposta di bilancio che la Giunta ha approvato il 29 ottobre e che il Consiglio Regionale dovrà discutere entro la fine dell'anno. Vengono confermati i numeri del Dpef approvato a luglio: 8 miliardi e 890 milioni è la spesa prevista per il 2010, di cui il 75% è destinato alla sanità e alle politiche sociali; altrettante sono le entrate, con un ricorso al credito di 435 milioni che potrebbe non essere tutto impiegato, in relazione alla disponibilità di cassa nell'anno rispetto agli stati di avanzamento di cantieri e progetti.

Roma: dall'UE 10 milioni di euro per la mobilita' urbana

Antonio TajaniDieci milioni di euro per riportare il traffico della della metropoli capitolina a livelli accettabili. Le azioni presentate dal vicepresidente della Commissione europea e titolare del pacchetto trasporti, Antonio Tajani, rientrano nel nuovo piano d'azione sulla mobilità urbana europea. Nell’ambito dei finanziamenti della rete di trasporto transfrontaliero vengono assegnati circa 3 milioni di euro per un progetto di riqualificazione di 3 direttrici del Raccordo anulare di Roma e circa 7 milioni di euro per la riqualificazione dell'impianto ferroviario della stazione Tiburtina.

Campania: Progetto EMAC - Erasmus per Giovani Imprenditori

Erasmus da Rotterdam - Foto di Quistnix Il Settore Politiche Giovanili della Regione Campania sostiene l’iniziativa EMAC – Europe Mobilité, un atout pour la création - Guyane/Italy, finanziata dalla Commissione Europea nell'ambito del programma Erasmus per Giovani Imprenditori. I candidati, Giovani imprenditori residenti in Campania da almeno 3 anni e di età compresa tra i 20 ed i 35 anni, devono presentare la propria candidatura entro il 9 dicembre 2009.

Toscana: 40 milioni di euro per l'Asse 4 del Programma di Sviluppo Rurale PSR 2007-2013

Coltivazioni - Foto di Alessandro VecchiApprovati dalla Giunta Regionale gli indirizzi ai Gruppi di Azione Locale (GAL) per la redazione dei bandi relativi alle misure dell’Asse 4 ‘Metodo Leader’ del Programma di sviluppo rurale 2007-2013: 40 milioni  di euro sono i contributi sul territorio stanziati per la prima fase di programmazione, che si presume attiveranno oltre 70 milioni di euro di investimenti.

Ambiente, un nuovo sistema per la tracciabilita' dei rifiuti: SISTRI

Tutela ambientale - Foto di Danilo Prudêncio SilvaIl ministro dell’Ambiente, nell’audizione di fronte alla Commissione d’inchiesta sul ciclo dei rifiuti, la cosiddetta Ecomafie, ha illustrato le nuove misure da attuare in materia di tutela ambientale, quali l'informatica per garantire la tracciabilità dei rifiuti, l'introduzione del “delitto ambientale” nel codice penale e il massimo livello di controllo per le “navi dei veleni” che potrebbero essere state affondate dalla criminalità organizzata.

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.